Smetti di fumare, con il nostro aiuto 3f

pubblicato in: AltreViste 0

Smetti di fumare, con il nostro aiuto 3f

(terza parte e fine)

Roberta

Salve a tutti, mi chiamo Roberta e ho 28 anni.

Fumo in maniera continuativa dal primo anno d’università, cioè da
approssimativamente 9 anni.

Ho iniziato al Liceo sulla scorta di una mia amica molto più carina e magra di
me che mi ha dato l’esempio.

Da venerdì scorso 30 ottobre ho deciso di smettere. Ho pensato che in fondo
fumare non aggiunge niente a quello che sono io, anzi, mi toglie e basta. La mia
famiglia e’ sempre stata una famiglia sportiva, di persone che sciavano,
andavano in montagna, ecc ecc.

E anche io sono sempre stata una bambina molto sportiva. Poi per qualche chilo
di troppo, sono stata bulimica per anni, e le sigarette erano anche una
stampella per me.

Adesso che sto bene da 4 anni, ho pensato che forse questa stampella non mi
serve piu’ . Io credo che TUTTI se lo desiderano CON IL CUORE possono smettere
di fumare, smettere di danneggiarsi da soli.

Ho letto in qualche sito che fumare una sigaretta e’ come fare un aerosol al
contrario: si aspirano, invece delle cose positive che si cercano normalmente
quando si fa l’aerosol, un sacco di schifezze e veleni.

spero che la mia esperienza possa essere d’aiuto a qualcuno,
un grosso augurio a tutti, di riuscire a smettere di fumare,

Roberta

Silvia

Ciao
ieri pomeriggio intorno alle 17,00 ho messo da parte il pacchetto di Camel
Light e l’accendino..dopo 16 anni di tabagismo…affezionato.

I perchè sono tanti (intanto mi attacco alla bottiglia d’acqua come consigliato)
…malattie, amore per mio marito, voglia di avere figli sani, etc. etc.
è dura ma questa è la volta buona (non è la prima) lo sento e poi avere
tanti amici, come voi, che vivono questo momento tosto mi da coraggio.

Mi sento bene!!!! …magari Vi scrivo lunedì…

Silvia

Vito

a) 35 anni di fumo (ne ho 49 di anni)
b) fumato di tutto anche le rollate senza filtro
c) qualche timido tentativo fatto in passato
d) situazione al 14 aprile 2004: 2 pacchetti al giorno di merit
e) situazione al 27 aprile 2004:10 sigarette al giorno di merit
f) situazione al 28 prile 2004: 0 (dicasi zero) sigarette al giorno
g) situazione al 4 novembre 2004: ancora 0 (dicasi zero) sigarette al giorno
h) si soffre ancora (ebbene sì), ma … sono bravo a no?

vito

Tania

Ciao a tutti,
mi chiamo Tania ed ho 31 anni. Ho smesso di fumare 1 mese fa. fa. Non la vivo ancora come una
conquista; buffo pensavo che andando il la con il tempo ogni minuto vissuto senza fumare fosse
davvero un traguardo e invece. mi sento triste e mi sembra che tanti momenti della giornata non
abbiano più un gran senso; tutto questo nonostante abbia sempre un gran da fare e non possa stare
tanto ferma a pensare..

La sigaretta mi manca, lo ammetto. Leggendo le altre esperienze vedo che tutti vivono le mie stesse
sensazioni. Ho cominciato a fumare per bene a 18 anni, diciamo dopo la maturità. Prima di allora
potevo fumare quando andavo a ballare la domenica pomeriggio, ma mai mi sarei sognata di comprare le
sigarette. E poi sono andata in vacanza, con le amiche. E lì vuoi per i 18 anni, vuoi per la prima
vacanza da sola, le sigarette non ce le facevamo certo mancare.

Ma se ci penso a mente lucida, non ero ancora dipendente.. ero incosciente. quello sì! Ma ero fiera,
ero grande, e il fatto di fumare mi rendeva orgogliosa di me stessa.. se ci penso anche adesso per
me “fumare” è un segno di distinzione. Magari come esperienza non invoglia certamente chi vuol
smettere, ma come minimo mi va di essere sincera nei confronti di chi mi legge.

Poi ho cominciato a Fumare. E ho cominciato a non poter fare a meno della sigaretta dopo colazione.
troppo buona! E delle altre 15 che mi fumavo tutti i giorni. senza contare quelle dei week end che
erano sicuramente 20.. Poi ho conosciuto il mio attuale ragazzo, non fumatore incallito. Non mi ha
mai forzato a smettere, ma il suo silenzio è stato davvero pesante.. un giorno d’estate, una
domenica, ho fumato 7 sigarette. Ero con lui e altre persone che non conoscevo, tutte non fumatori.

Mi vergognavo a farmi vedere con la sigaretta in mano. non so perché. e da lì ho pensato il giorno
seguente che avrei potuto tranquillamente reggere con 7 sigarette. LA META’! ero contentissima di
quello che stavo facendo, e addirittura poi per il resto dell’estate ne ho fumate 5. Ho continuato
così per circa 3 mesi, dosando le mie sigarette, ma queste le avevo ancora. anzi quelle che mi
fumavo erano davvero piacevoli, 5 sigarette, tutte avevano un senso..

Scusate, sembro davvero una drogata, ma è ciò che provo e alle volte mi sembra di essere una
marziana. comunque il giorno del mio compleanno ho deciso di farmi un regalo: ho chiamato un
antismoking center e nel giro di 1 settimana mi sono ritrovata nel loro studio!

Così senza volerlo fino in fondo e senza pensarci troppo. sono uscita da quello studio sorridente, e
soprattutto senza che mi pesasse il fatto che ho lasciato loro il mio pacchetto di camel lights con
l’accendino. PAZZA..

Il giorno dopo era sabato. ho sofferto davvero tanto. un’ansia pazzesca. un’agitazione fuori del
comune… ma ho resistito. e dopo la prima settimana devo ammettere che l’astinenza è sempre più
leggera.

Alle volte mi assale l’apatia.forse è il tempo, visto che è ottobre. ma spero davvero di farcela.
alle volte in questi giorni ho provato come se il mio fidanzato mi avesse lasciato. il pensiero
fisso era tremendo.

Ad oggi va meglio, riesco ad essere più equilibrata, anche se ancora ODIO la compagnia dei non
fumatori.. mi sembrano tutte persone che non sappiano gustarsi i piaceri della vita.

Scusate davvero, non voglio deprimere nessuno, tantomeno dare un cattivo esempio..

Sicuramente ce la farò. ho avuto anche una perdita in questi giorni. Ma il dolore, quello vero che
ho provato, mi ha fatto capire che si può vincere senza problemi la mancanza di sigarette.. non è
una vera mancanza, non è una morte.. Mettiamocelo bene in testa, senza sigarette si sopravvive, anzi
SI RITORNA A VIVERE. Provare la mancanza di qualcosa di caro che ti è stato vicino a lungo, mi ha
fatto capire che sprecare le mie energie a soffrire per una cosa che mi fa male è veramente assurdo.

E siccome mi ritengo una persona normale, non una drogata, sono ancora più convinta adesso di voler
vincere questa guerra.

Ringrazio comunque tutte le persone che hanno scritto su questo sito, la loro testimonianza mi ha
fatto sentire meno sola

Un abbraccio virtuale
Tania

Alessio

Ciao mi chiamo Alessio ed ho 25 anni……….diciamo che fumo “da poco” 6-7 anni

ho iniziato ad una festa (che tonto) perke tutti fumavano ed io no! presi una sigaretta dal pakketto
di un mio amico….ed TADAAAA ero uno di loro! BAH

passati anni non ho mai voluto smettere…..o piu che altro non mi è mai interessato, ho sempre
detto “mo smetto mo smetto” ma dopo poke ore giu co la siga.
che succede.io navogo molto in internet e m’è venuta l’idea di smettere di fumare (cosi a sorpresa)
cosi ho digitato “smettere di fumare” su goggle e siete usciti voi!! :D
ora date che da un po di giorni che le sigarette mi fanno skifo….. ho deciso :”MO’ SMETTO” (fa
pure figo ragazzi dire che avete smesso fidatevi)
sono le ore 15:00 del 15 novembre e sapete che ho fatto?

1 fatto sparire gli accendini!
2 fatto sparire i posacenere!
3 buttato via le sigarette!
4 preso una bella bottiglia d’acqua e la tengo qui vicino al pc!

…speriamo bene io inizio la LOTTA in questo momento…ora tocca a voi se ci riuscite
MUAHAHAHAH!!!!
vi faro sapere tra qualcke giorno la situazione ciao a tutti!

Rosaria

Ciao,
Sono una fumatrice da vent’anni, la prima sigaretta credo di averla fumata in camera di mia cugina
quando ero ancora una ragazzina, ma quella non fu la sigaretta che diede inizio a tanti anni di
vizio fumoso!
Quella giusta arrivo’ dopo qualche anno, facevo le scuole superiori, e, come succede di solito,
l’amica del cuore ti invita a provare… e ecco che nemmeno te ne accorgi e sei gia’ diventata
succube di quel mostro in miniatura chiamato “sigaretta”!

In principio nemmeno ti piace, anzi, ti gira la testa, hai la nausea, eppure continui a farti del
male come un esperta masochista!

E provi e ci riprovi, finche’, ecco, riesco ad aspirare tutto il fumo senza fare una piega, come i
veri fumatori esperti, e li comincia il calvario.

E’ bello, sei orgogliosa di essere entrata a far parte di quella schiera di “fortunati” che fumano,
c’e’ il gusto del proibito, e si perche ‘ non si fuma in pubblico, sei ancora una ragazzina, lo fai
di nascosto nel bagno di casa e nel bagno della scuola, prima di entrare a scuola e quando esci
dalla scuola, per strada e in casa quando sei sola o con le amiche, insomma quando puoi e dove puoi.

E passano gli anni, e senza che tu ti accorga di niente, quella che ritieni una compagna fedele, che
ti dona qualche istante di piacere, è diventata la tua padrona!

Non comandi piu’ tu, e’ lei che ti ordina quando fumare, ormai e’ dentro di te, e spadroneggia, ma
tu sei ancora felice perche’ non ti rendi conto del male che ti fa, (e’ da tener presente che
all’epoca dei fatti c’era anche una scarsa informazione sui danni del fumo, anche se poi non
e’cambiato molto anche essendo informati!),e credi di essere ancora tu quella che conduce il gioco!

E passano gli anni, e tu fumi, fumi, fumi…finche’ arriva un giorno dove inizi a prendere coscienza
del fatto che forse fumare non e’ piu’ tanto divertente!

E allora cominci a dire la classica frase ” basta da domani smetto” …ma quel domani non arriva, e
si perche’ e’ sempre lei che comanda e tu subisci tutte le cattiverie che ti puo’ fare, tenti di
allontanarla ma e’ lei la piu’ forte, e’ lei la padrona!

Quanti tentativi falliti, quanti soldi buttati per le sigarette e per tutti i mezzi che ti illudevi
potessero sconfiggerla! Cerotto, agopuntura, orecc hini, gomme alla nicotina e via dicendo…ma lei
era sempre li dentro di te, nel tuo corpo e nella tua mente!

Ti svegli la mattina e il primo pensiero non e’ per il tuo amato, ma e ‘ per lei, la sera prima di
dormire e’ l’ultima cosa che fai! Insomma e’ parte integrante di te, delle tue giornate e della tua
vita.
Cominciano gli anni dell’indecisione, il classico fumo o non fumo …ma si tanto prima o poi si deve
morire, se proprio devo e’ meglio che muoia fumando! …pero’ forse e’ meglio smettere prima che sia
troppo tard i, e poi costano, e poi puzza e poi mi manca il respiro, e poi..e poi” …e poi in
realta’ fumi ancora.

Ma ogni volta che accendi una sigaretta non ha piu’ lo stesso sapore dell e prime sigarette fumate
di nascosto, di quando fumavi per sentirti piu’ grande, di quando fumavi in compagnia… e’ cambiato
qualcosa…forse sei cambiata tu!

Eppure nonostante questi pensieri lei e’ ancora li che ti aspetta …e lo sa che prima poi
arriverai!

E basta, non ne puoi piu’, e allora ecco che e’ arrivato il momento di non andare piu’ da loro, e’
arrivato il momento di riprendere in mano la tua vita e la tua liberta’ di respirare e sentire gli
odori, i sapori che la sua puzza offusca!

E’ l’ora di salutarle, non dirgli arrivederci ma…ADDIO!!!

Io ho smesso, non da molto, sicuramente non sono fuori “pericolo”, ma ad og gi mi sento di dire che
non prendero’ piu’ in mano una sigaretta, non ne va le la pena!!!

Io non posso negare che ancora mi piace molto fumare, sto soffrendo tantiss imo…..ma proprio per
questo che devo farecela, per non stare piu’ male, almeno non per lei!!!

Vi rendete conto che parlo di “lei” come se fosse una persona?

Concludo questo lungo e forse noioso mail solo dicendovi “grazie”, perche’

le vostre testimonianze mi hanno aiutato a superare i momenti critici, e gr azie al sito per rendere
possibile tutto questo, ci si sente meno soli nella lotta e nella sofferenza!
Grazie e buona fortuna a me e a quelli come me! Ciao.

Simone

Ciao a tutti
Sono Simone, ho iniziato a fumare a 15 anni circa ero in 1 superiorie, e a distanza di 9 anni mi
sono deciso a smettere di fumare.

Ho seguito come una specie di 6 senso e nel giro di poco tempo ho tolto le sigarette completamente.

Ho iniziato a ridurre drasticamente le sigarette (da 15-20 a 5 per 3-4 giorni)

Poi ho tolto completamente le sigarette di colpo (devo dire che ho fatto parecchia fatica
soprattutto i primi 2 giorni)

Adesso ogni tanto ho delle crisi di astinenza ma non ho nessuna intenzione di ricominciare (e non
voglio neanche fumare il contentino come indicate voi sul sito per me è sinonimo di debolezza).
Non è molto che ho smesso (1 settimana) ma ogni giorno sono alla ricerca su internet di siti come il
vostro che possono rafforzare la mia scelta

visto che ogni tanto la voglia ritorna e grazie a voi, e a me stesso riesco a scacciarla.

Diciamo che non sto benissimo ma credo siano le controindicazione dovuto ad un così radicale
cambiamento della mia vita, spero anche che in poco tempo
se ne vadano tutti questi sintomi.

Personalmente non credo molto nella medicina, credo invece che se desideri e ti imponi di fare una
cosa sicuramente riesci a farlo.

Ciao

Marilyn

Ho 28 anni, fumo da quando ne avevo 16 e, durante questi anni, la quantità di sigarette che sono
riuscita a farmi fuori è un numero incalcolabile!!!

La mia media era di 20 sigarette al giorno, quando andava bene, per non parlare di quando ero a cena
fuori o in locali a bere con gli amici, arrivavo anche a 40 sigarette al giorno, una dopo l?altra.
Ho provato più volte a smettere, sono riuscita per pochi giorni, poi una sigaretta per calmare le
crisi di astinenza, poi due, tre e così via di nuovo verso la solita routine, senza neanche
accorgersi.

Oggi è una settimana che non tocco una sigaretta, l?altra sera è scattato un qualcosa nel mio
cervello, si è accesa una forza grande che mi sta ccompagnando

da sette giorni?sette giorni duri, veramente duri, difficili da descrivere, ma vi assicuro che ogni
giorno che passa la voglia di fumare è sempre forte ed insistente ma la stima che mi appaga è sempre
più grande, provo una felicità indescrivibile nel rendermi conto che quel diavolo tentatore non
riesce a prendere il sopravvento, ci prova, ci riprova ma fino ad ora non ce l?ha fatta. E giuro,
terrò duro, non ce la faccio a ripassare tutto questo un?altra volta. Ho detto NO, e no sarà. Forza,
siamo noi i padroni del nostro corpo e della nostra mente, nessun?altro?.

Lorenzo

ho 25 anni, fumo da quando ne avevo 15, quasi 3700 giorni trascorsi senza che io me ne accorgessi,
ma ahimè, pur sempre trascorsi?

Non sono mai stato un fumatore accanito, ho sempre fumato una decina di sigarette al giorno, ma non
ho mai tentato di smettere, se non per poche ore; sono sempre stato accompagnato dalla convinzione
di poter compiere con assoluta naturalezza un gesto che oggi mi sento di definire “eroico”. Ora sono
conscio del fatto di non avere il controllo assoluto sul mio corpo, e soprattutto sul mio cervello.

Solo adesso che mi sento deciso a smettere definitivamente capisco quanto sia potente l’azione che
la psiche ha sul nostro corpo: riesce a rendere quasi involontario un gesto che nasce come
spontaneo.
Credo che una delle cose più difficili sia quella di comprendere a pieno quali siano le dipendenze
che il fumo crea sulla persona: un fumatore non se ne rende conto, non ne vuole avere coscienza, si
annida in una sorta di vicolo psicologico che finisce per ripugnare tutto ciò che vada contro la sua
abitudine, per quanto giusto esso sia.

Il primo obiettivo che mi pongo è quello di riprendere il controllo sul mio corpo, di essere
nuovamente padrone delle azioni che compio; credo che in un impresa così ardua come quella di
smettere di fumare sia importante farsi guidare da un’ esigenza nuova, che travalichi la prima (e
nel contempo ne sia complementare), permettendo di raggiungere lo scopo finale per via traversa,
guidata da uno stimolo nuovo piuttosto che da uno meditato per anni e ormai connaturato nella nostra
mente in modo tale da non essere più percepito come sfidante!
Insomma i buoni propositi non mancano mai, l’importante è riuscire a metterli in atto.

Arianna

Ciao, mi chiamo Arianna e sono una fumatrice in via di redenzione.

Da lunedì 26/07/04 ho deciso che volevo essere nuovamente padrona della mia vita……e non
contribuire ad ammazzarmi fumando.

Dove mi giro sento gente che lotta contro tumori e leucemie e un bel giorno ho pensato che io non
saro’ mai forte a combattere contro questi mali, e ho ripiegato le mie forze sulla nicotina.
Devo smettere, ce la devo fare…ma tante volte è dura, la crisi di astinenza è forte e violenta.

Io ho radicalmente diminuito il numero della sigarette, sto facendo una dieta e rovo e prego che il
mio IO sia più forte del veleno che ingerisco e ho ingerito per tanti anni…
io..speriamo che me la cavo!!!!!!

Ciao.

Osvaldo

Salve a tutti. Io posseggo una calcolatrice dove si possono inserire due date del calendario e lei
ti calcola quanti giorni sono trascorsi. Oggi mi dice che sono arrivato a 112 giorni da non fumatore
e naturalmente questo mi riempie di gioia.

Ho 40 anni e ho fumato per 16 anni arrivando negli ultimi tempi al pacchetto e mezzo al giorno.

Non so perché ho smesso, o meglio perché ho preso la decisione di smettere… a un certo punto ho
deciso di non acquistare più sigarette e di “scroccarle” solamente. Dopo una settimana mi sono
accorto che non era il caso di andare avanti così e allora mi son detto: “proviamo a non fumare
più!”. I primi giorni sono stati infernali; ho fatto un uso spropositato di gomme da masticare (non
le nicorette però!), poi ho cominciato a sentirmi gratificato per i giorni che passavano e oggi sono
felicissimo di aver raggiunto questo risultato. La voglia naturalmente c’è ancora (ma quella mi
hanno detto che si sente anche dopo dieci anni), ma mi rendo conto che è vincibilissima. Ogni tanto
sogno di fumare e questo mi da grandi sensi di colpa, poi mi sveglio e sono contentissimo di non
aver ceduto. Un abbraccio a tutti!

Alfredo

Salve,
ho 37 anni, sono fumatore da circa 18-20 anni, negli ultimi 15 anni almeno 15-18 sigarette al
giorno.

raramente ho provato a smettere, qualche volta a ridurre ma è stato ancora peggio perchè ogni
sigaretta era “studiata” troppo desiderata e l’attesa insopportabile. ho smesso dall’oggi al domani
!
e vi spiego come sono arrivato a tale mitica decisione.

Da circa 2 anni seguo un regime alimentare eccezionale (La Zona), molto equilibrato, adatto a tutti,
che ha come effetto collaterale di perdere peso, ma tra gli effetti principali di dare ottimo stato
di salute (pressione, colesterolo, trigliceridietc. etc.) sensazione di benessere, lucidità mentale,
resistenza alla fatica, minore sonnolenza, etc.

Non è una dieta da seguire x un mese, ma un vero e proprio stile di vita da adottare per sempre.

Ebbene questo regime alimentare mi ha letteralmente trasformato, ha cambiato la mia vita, ho
raggiunto un equilibrio psico-fisico che mai avevo provato in passato. In particolare venivo da un
periodo (4 anni almeno!!!) di stanchezza cronica, astenia, insomma mi stancava anche il pensiero di
fare le vacanze.

Un medico cinese mi disse che in quello stato ero letteralmente aggrappato a sigarette e caffè, come
unico tonico efficace, ma con effetti collaterali devastanti. Grazie alle tisane cinesi sono
riuscito ad essere un pò più sveglio, ma ritornando poi al mio stile di vita mi ritrovavo punto e a
capo.Dopo due anni di questo regime alimentare, ho ricostruito me stesso .

Ed ho iniziato a pensare di smettere, e dicevo a me stesso che non ce la avrei fatta, che non mi
immaginavo in tante situazioni senza la mia cara amata sigaretta.

Ed invece ho avuto la forza, il 14 giugno 2004, di sveglarmi e dire: <>Ora, che
l’alimentazione corretta sia di grande aiuto nella fase di disintossicazione lo sanno anche le
pietre!
Ma che la ZONA potesse farmi soffrire per così poco tempo, questo proprio non lo potevo immaginare!

Uno degli effetti peggiori a cui si va incontro quando si smette è una forma do depressione che può
essere più o meno forte.

Anche in questo caso la Zona aiuta. In tale regime si prevede infatti di integrare l’alimentazione
con gli Omega3, che, è stato dimostrato da moltissimi studi scientifici, hanno un effetto
antidepressivo.In pratica ho dovuto stringere i denti per solo una settimana, e devo dire che è
stato anche meno “doloroso” di quanto immaginassi. Mi sono ovviamente aiutato con stuzzicadenti in
bocca, sigarette finte, liquerizia, gomme da masticare, etc.

Ho fatto anche la agopuntura che tanto aiuta , ma delle 5 sedute prescritte ne ho fatte solo 2!!!

Ho iniziato a fare footing al mattino o nel tardo pomeriggio per circa 4 volte a
settimana.Ovviamente la fame è aumentata, specialmente quella nervosa, ma seguendo la ZONA non ho
messo neanche un chilo in più !!A distanza di meno di un mese mi sento un EX-FUMATORE a tutti gli
effetti, con tutti i benefici del caso. Mi sento una bomba, pieno di energie, faccio sport, non ho
più sensi di colpa, sono contento per mia moglie e per mia figlia di 1 anno.

Ovviamente il desiderio di fumarmi una bella sigaretta c’è ancora ogni tanto, a cena con gli amici,
al mare, etc. ma è del tutto controllabile senza grandi sofferenze, e poi scompare sempre più
velocemente.
forse sono stato troppo lungo, ma spero che la mia esperienza possa aiutare tante persone a smettere
di fumare. Ciao.

Marcello

Ciao mi chiamo Marcello.
Sono un accanito fumatore di 27 anni da circa uno a riposo.

Fumare mi piace molto è di mio gusto e mi da fastidio la gente che si mette in testa di voler
costringere gli altri a smettere e a biasimare chi non lo fa. La vita è di ognuno di noi e ognuno se
la gioca come vuole.

Io da circa un anno ho sospeso il rituale della sigaretta perchè spendevo un patrimonio e oltre a me
stavo mantenendo altre due persone a scrocco.

Fumavo dai due ai tre pacchi al giorno (non sto scherzando) per circa dieci anni e ho sospeso
dall’oggi al domani senza essere aiutato da niente e nessuno. Non sono aumentato di peso, non mi è
venuto un nervosismo eccessivo, non ho cambiato le mie abitudini e non mi da fastidio vedere un
altro che fuma e soprattutto non stresso chi ancora fuma perchè non c’è niente di peggio che un ex
fumatoreb redento
Spero che pubblicherete la mia testimonianza anche se non omologata con il pensiero dei piu.

Un saluto a tutti.

Smettere di fumare comunque non è difficile.

Condividi:

Lascia un Commento: