Il Nuovo Mondo di Giuliana Conforto

pubblicato in: AltreViste 0

Il Nuovo Mondo

R.S. a cura di Anna Ermanni

Siamo agli albori di un nuovo mondo.
Si intravedono le prime luci in un nuovo modo di essere e di sentire la vita, l’unità, il bisogno di
giustizia, di verità, prosperità e benessere di tutti; è la coscienza organica che emerge e cresce
di giorno in giorno… I segnali che indicano l’avvicinarsi di una svolta epocale sono molteplici;
clima, gravità, campo magnetico terrestre stanno cambiando a ritmi accelerati… L’informazione
falsa e distorta del vecchio mondo tende a suscitare panico e rabbia, a distogliere l’attenzione
verso la vera meta dell’uomo: un nuovo mondo, ricco di gioia, benessere ed armonia che vedrà svanire
qualsiasi potere…

Stiamo vivendo la rivelazione dell’unità organica di infiniti mondi, tutti vivi e dotati di
osservatori intelligenti… invisibili, ma presenti… Sembra fantascienza, è vero? Eppure non lo è.
La scienza potrebbe spiegarlo, se desse alle sue scoperte nomi dal significato semplice e umano. La
scoperta più grande del XX secolo è stata dimenticata, nascosta sotto falso nome; riguarda la Forza,
già nota ai grandi poeti: “l’Amor che move il sole e le altre stelle” per Dante Alighieri, “l’unica
Forza, l’Amore, che unisce infiniti mondi e li rende vivi” per Giordano Bruno.

La Forza svela l’unità organica di infiniti universi… quella magia che il saggio ha sempre sentito
e il poeta ha sempre cantato; è la comunione diretta di ogni corpo umano, visibile, con il corpo di
luce, invisibile ed eterno… comunione senza alcun bisogno di intermediari… o presunti
rappresentanti di “dio”. La Forza è la Vita cosmica, eros, emozione, gioia, Intelligenza vera che dà
battito, ritmo, forma e funzioni a ogni corpo e, all’uomo, un ruolo speciale, quello di protagonista
della sua realtà individuale e sociale…

Oggi si sta squarciando il “velo dellíillusione”, l’inganno millenario alla base di tutta la storia
umana: la luce elettromagnetica… simile ad una fioca candela che illumina una minuscola porzione
di ogni corpo, la porzione che chiamiamo mondo o anche universo visibile.

Un nuovo mondo è non solo possibile, urgente e necessario…

Il nuovo mondo già esiste….

Esistono infiniti mondi che l’uomo non può vedere con gli occhi e gli strumenti scientifici, ma che
può sentire, immaginare, persino progettare e creare. Oggi si rivela la vera Luce, che illumina il
tutto, la Vita che l’essere umano non può vedere, ma può sentire come coscienza, unità organica con
la Natura vivente. Cresce infatti la coscienza che il bene è o di tutti o di nessuno. Tramonta il
paradigma meccanicistico che lacera il mondo, e sorge quello organico che è pace, gioia, armonia e
benessere per tutti.

Emerge una nuova cultura, quella vera che si coniuga con il verbo essere e non con il verbo avere.
La nuova cultura organica sarà il tessuto di una società giusta, saggia, ricca di libertà e di
rispetto. È l’alba di un nuovo mondo, capace di riconoscere e di soddisfare tutti i reali bisogni,
di risolvere i tanti problemi, in modo semplice e tale da garantire prosperità, benessere, gioia e
dignità ad ogni individuo oltre che, è ovvio, giustizia e armonia sociale. E l’alba può sorgere solo
dopo il tramonto del vecchio.

Oggi viviamo una fase di transizione; il travaglio di un parto atteso da millenni. Siamo nel bel
mezzo del cammino tra il vecchio e il nuovo mondo, un “viaggio nel tempo” che la Terra viva sta
compiendo e, con “Lei”, tutti noi che vogliamo giustizia e libertà. Siamo oggi nel canale del parto;
stiamo uscendo dall’utero, cioè superando l’orizzonte illusorio della luce elettromagnetica; ci
muoviamo verso l’evento eccezionale che è la nuova genesi, la nascita di una specie umana evoluta,
cosciente dell’unità e quindi tale da percepire e rendere reale il nuovo mondo; evento annunciato e
previsto da molte profezie della storia.

Dobbiamo solo svelare l’inganno dentro ciascuno di noi, riconoscere la congiura invisibile che
finora ha dominato la nostra esistenza e le nostre azioni: la “conoscenza” che si erge sue due
discipline fondamentali, scienze e religioni, le quali ignorano entrambe il significato della
Vita… Alla sua base la convinzione falsa che siamo divisi, limitati, impotenti, peccatori e…
“discendenti” dalle scimmie… eppure l’anello mancante tra uomo e scimmia ancora manca… La
“conoscenza” ha irrigidito il cervello umano, la morale ipocrita ha bloccato la sua naturale
sensibilità alle emozioni.. Per la “conoscenza” le alternative sulle origini sono solo due: o “Dio”
o il “caso”, entrambe con una fine ed entrambe basate sulla presunta impotenza dell’uomo…

“Dio” ha creato l’eros ma poi ha proibito il suo uso, dicono tutte le religioni… “Dio” od un
inganno mostruoso che ha reso infelice l’esistenza umana e ha creato la divisione principe, quella
tra uomini e donne? Se l’eros è la forza debole, il lato luminoso della Forza, si comprende perché è
stato irregimentato… l’Amore è l’unico messaggio che ci collega agli universi invisibili, può
dimostrare che i “morti” non sono morti e gli “alieni” non sono alieni… che siamo cittadini
cosmici immortali, tutti parte di un Universo Organico, Intelligente ed Eterno…

… La forza “debole” unisce ogni corpo agli universi invisibili, ma reali oggi persino
calcolati…. dimostra che la divisione tra uomo e “Dio”, alla base di qualsiasi potere, è falsa…
resa “reale” dal fatto che ci crediamo….

I segnali trasmessi dalla Luce pesante oggi sono molteplici; sussurra a chi ha cuore ed orecchie per
sentire che non è solo ed abbandonato in questo mondo di ordinaria follia, ma unito a tutta la
Natura vivente… La Luce “debole” sta risvegliando la coscienza assopita dell’uomo, fa risorgere
l’etica naturale, ben diversa dalla morale ipocrita finora imposta… è coscienza di essere
protagonisti e responsabili… dimostra che il “nemico” non esiste affatto… nemmeno quello
“alieno”… Se è vero, come si sta dimostrando, che siamo dentro una Matrix, una realtà virtuale
ovvero un film interattivo in 4D, “alieni” siamo tutti, perché ogni corpo visibile è solo
un’immagine virtuale della vera identità che è invece fuori della Matrix. L’ologramma appare solido
a quel senso fallace, perché è composto dalla vera Luce, Luce massiccia e non dalla falsa ed
illusoria luce elettromagnetica.

Autore: Giuliana Conforto
fonte: www.giulianaconforto.it

Condividi:

Lascia un Commento: