Erbe Officinali del Giardino del Signore

pubblicato in: AltreViste 0

Erbe Officinali del Giardino del Signore

Il mio erbario: consigli utili per la salute e il benessere

di Maria Treben

>> http://goo.gl/nsmxnV

Erbe Officinali del Giardino del Signore – Libro

Le piante officinali e le ricette di Maria Treben hanno saputo offrire sollievo a molti, sia per disturbi leggeri che per malattie gravi, e sono state di aiuto persino a pazienti in condizioni disperate.

Grazie alla struttura chiara del libro e all’elenco alfabetico delle patologie e dei disturbi, il lettore potrà individuare l’erba più indicata al suo caso e applicarla nel modo giusto seguendo i numerosi consigli qui contenuti.

“Ho cercato di mettere per iscritto in modo comprensibile tutte le mie esperienze di vita con le piante officinali per aiutare tutti quelli che cercano consiglio e aiuto” Maria Treben

Maria Treben presenta il suo libro “Erbe Officinali del Giardino del Signore”

Caro lettore!

Sono passati quasi dieci anni dalla prima edizione del mio libro «La salute dalla farmacia del Signore».

Il successo e i grandi favori incontrati in tutto il mondo mi avevano colto alla sprovvista: si era realizzato, infatti, il mio sogno di rendere disponibili al maggior numero di persone possibile le mie cognizioni sulle «Erbe officinali del Giardino del Signore».

Ma la grande gioia ha presentato e continua a presentare aspetti meno felici: cambiando radicalmente la mia vita, il libro ha esposto me e la mia famiglia a enormi pressioni.

Spesso la classe medica e l’industria farmaceutica mi osteggiano, non sempre in modo leale.

Voglio tuttavia raccomandare, con l’occasione, di non ignorare il parere del medico senza le cui diagnosi, colloqui e visite nel corso di una malattia, metteremmo a repentaglio la nostra salute. Voglio dire di più: chiedete consiglio al vostro medico di fiducia se intendete ricorrete alle erbe officinali poiché è importante che egli sia al corrente di quello che fate.

Il rapporto col medico potrà incrinarsi solo se questi dovesse opporsi decisamente all’uso delle piante officinali. Le discordanze tra medico e paziente nascono, infatti, dal rifiuto categorico di molti medici che seguono la medicina tradizionale, di rico­noscere le virtù terapeutiche delle piante officinali. Alcuni di loro non si arrendono neppure di fronte all’evidente successo di terapie con le erbe.

Il motivo? Mancanza di una spiegazione scientifica!
Io so solamente che le piante officinali giovano, anche se non ne conosco il perché.

La ricerca del motivo degli effetti sicuri ed efficaci delle piante officinali sarebbe un’iniziativa encomiabile e un investimento meritevole e significativo per la medicina e l’industria farmaceutica! Perché si preferisce, invece, affidarsi alla chimica relegando l’uomo nel circolo vizioso dei concimi sintetici responsabili della presenza di sostanze nocive negli alimenti? Perché si persevera nella «lotta chimica» a malattie derivate da alimenti inquinati che sono all’origine della trasmissione ereditaria di queste conseguenze?

Non mi sono ancora arresa in questa lotta impari. E’ stato, anzi, proprio questo il motivo che mi ha spinto a scrivere «Erbe officinali del Giardino del Signore», il nuovo libro che tenete in mano.

Negli ultimi dieci anni ho avuto modo di allargare il mio orizzonte nel campo delle erbe officinali, ho maturato esperienze con nuove piante, ho trovato conferme della validità dei miei consigli in migliaia di lettere inviatemi e, nel corso di numerose conferenze, sono venuta a conoscenza di aspetti di ordine pratico nella cura con le piante officinali.

Il risultato di tutte queste esperienze è contenuto, ora, in questo libro.

Mi auguro di avere raggiunto l’obiettivo di scrivere un manuale pratico, di facile consultazione e comprensione per tutta la famiglia.

Il contenuto è ordinato di conseguenza secondo disturbi e malattie, corredate dalle relative indicazioni e dagli indispensabili consigli, da ricette e dalla loro preparazione sotto ogni voce; troverete, inoltre, una selezione di rimedi popolari di provata efficacia.

Mi auguro che i consigli raccolti nel presente volume siano completi e comprensibili e che non rimanga pertanto inascoltata la mia preghiera, caro lettore, di non venirmi a trovare, di non ordinare da me delle erbe e di non telefonarmi.

Perché? Perché tutto quello che so, lo troverà in questo libro!

Maria Treben
Grieskirchen, maggio 1986

Brevi indicazioni per meglio orientarsi nel giardino delle piante officinali del Signore

Applicazione pratica

Sotto ogni voce di un disturbo o di una patologia, figurano le piante officinali del caso e la loro applicazione. Qualora fossero indicate diverse tisane senza precisazione dell’ordine di assunzione, si può scegliere la tisana che giova di più oppure l’infuso di erbe più facili trovare e da raccogliere o delle quali già si disponga.

Anche se la maggior parte delle tinture e delle pomate è acquistabile in farmacia o in erboristeria, ne ho descritto dettagliatamente il procedimento di preparazione, caso per caso. I prodotti naturali sono, infatti, costosi e non vengono «passati» dalla «Cassa Malati». Le piante officinali crescono in natura e non costano nulla, a parte quel po’ di tempo da investire nella preparazione… un prezzo che dovremmo essere disposti a pagare per la nostra salute.

«Il povero è destinato a morire prima!» è una frase e un concetto disumano della nostra società efficientista e del benessere, che però non ha alcun valore nel «Giardino del Signore»!

Ruolo delle piante officinali

Renderete già il migliore servizio alla vostra salute uscendo all’aria aperta per cercare le piante officinali del Giardino del Signore, facendo moto nella natura, lontano dal traffico stradale, da zone affollate e inquinate. Col tempo noterete che il vostro corpo ne trarrà beneficio e avvertirete sempre più la necessità di queste lunghe passeggiate.

I neofiti delle piante officinali dovrebbero limitarsi, inizialmente, a «scoprire la natura» cercando le piante officinali nei luoghi sopra descritti, imparando a riconoscere le piante ed esplorando il circondario. Chi non si sente sufficientemente sicuro, partecipi ad escursioni e passeggiate alla ricerca di erbe officinali sotto la guida di un esperto in materia.

E’ meno una questione di rischio per la salute (tema che riguarda piuttosto i funghi), ma di tutela della natura. Molte varietà di piante officinali sono protette, alcune assomigliano ad altre prive di proprietà terapeutiche che sarebbe inutile raccogliere.

Cominciate a raccogliere le piante officinali solo una volta che avrete acquisito l’indispensabile sicurezza.

Raccolta delle piante officinali

Le erbe fresche, che possiedono maggiore forza terapeutica di quelle essiccate, si trovano da fine febbraio a fine novembre. Durante un inverno mite si possono persino trovare, fresche, la piantaggine minore e maggiore, il gallio e la celidonia.

Le piante officinali vanno raccolte possibilmente in un giorno di sole, non solo perché la passeggiata è più piacevole, ma anche perché la pianta sviluppa la massima forza curativa.

Fate attenzione a raccogliere solo piante che crescono lontano da luoghi inquinati, da strade a traffico elevato e da impianti industriali. Le piante vanno tagliate a un’altezza minima di due dita sopra il suolo e non vanno strappate con le radici!

Il contenitore ideale è un cesto di vimini. Ina­datti, invece, i sacchetti di plastica.

Un’ultima raccomandazione: raccogliete con moderazione!

Conservazione delle piante officinali

Ove possibile, è bene utilizzate erbe fresche e fare scorta di quanto raccolto in eccedenza, sempre badando a raccogliere con moderazione. Le erbe vanno sminuzzate ed essiccate senza lavarle. Ecco per­ché è importante raccoglierle in luoghi possibilmente non inquinati.

Per l’essiccazione le piante vanno stese su teli puliti o carta da imballaggio, da sistemare all’ombra in luogo ventilato. Quando le erbe saranno ben essiccate vanno conservate in scatole di cartone, sacchetti di carta o vasetti di vetro scuro. Scatole di latta, contenitori e sacchetti di plastica sono inadatti.

Le erbe per la preparazione di tisane si possono conservare per un anno intero. Le scorte più vecchie si utilizzano per bagni.

Attenzione!

Qualora le seguenti ricette, tisane, tinture e bagni non producessero effetti benefici, si consiglia di consultare un rabdomante che potrà individuare, con una verga o un pendolo, eventuali campi geopatici presenti in casa o sul posto di lavoro. Col suo aiuto si potranno individuare luoghi privi di radiazioni in cui sistemare ad esempio il letto o la scrivania, evitando l’esposizione del paziente a radiazioni nocive.

Maria Treben (Žatec, 27 settembre 1907 – Grieskirchen, 26 luglio 1991) è stata una scrittrice ceca. Ha praticato per molto tempo la fitoterapia, esercitandosi in Austria e in Germania, studiandone le varie applicazioni.

Per Maria Treben, profondamente cristiana, le erbe e le cure da esse derivanti sarebbero un’espressione di Dio.

La sua opera più nota, “La salute dalla farmacia del Signore”, è stata pubblicata in più di 20 lingue vendendo oltre 8 milioni di copie. Nel libro propone una ricetta per il cosiddetto “Piccolo amaro svedese”, a base di 12 erbe differenti tramite assunzione o impacco, che lei ritiene utile per diversi problemi di salute.

Indice

Per motivi di praticità, il contenuto del presente libro è ordinato alfabeticamente, secondo tipo di di­sturbo o patologia. In tal modo si evita la stesura di un indice dettagliato.

La struttura si articola nei seguenti capitoli:

I. Le piante officinali del Giardino del Signore
Elenco alfabetico delle piante officinali con illustrazioni a colori e indicazioni sul loro habitat, sull’aspetto e il periodo in cui sviluppano al massimo le proprietà terapeutiche. Seguono alcune annotazioni sulla loro raccolta, l’essiccazione e la conservazione.

II. Prevenire, meglio che curare
In questo capitolo sono raccolte tutte le terapie disintossicanti a base di tisane indicate per rafforzare il sistema immunitario.

3. Le piante officinali nella vita quotidiana
Il capitolo elenca in ordine alfabetico tutti i disturbi e le malattie, da «acne» a «vuoti di memoria», che si curano abitualmente con rimedi popolari o farmaci da banco.

4. La fede smuove montagne
Qui si trovano in ordine alfabetico tutti i disturbi e le malattie (dall’ «ascesso» alla «vasocostrizio­ne») che vanno diagnosticate e trattate da un medico.

V. Esempi che infondono coraggio
Una piccola selezione di lettere inviatemi che descrivono il successo ottenuto con terapie a base di piante officinali del giardino del Signore.

Maria Treben
Erbe Officinali del Giardino del Signore – Libro >> http://goo.gl/nsmxnV Il mio erbario: consigli utili per la salute e il benessere
Editore: Athesia
Data pubblicazione: Aprile 2015
Formato: Libro – Pag 224 – 21 x 28,5 cm
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__piante-officinali-dal-giardino-del-signore-libro.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments