L’eucalipto contro la tosse il raffreddore e l’influenza

pubblicato in: AltreViste 0

L’eucalipto contro la tosse il raffreddore e l’influenza

da Influenza di Martina Seifen

L’eucalipto è il rimedio per eccellenza per le malattie da raffreddamento che coinvolgono le vie
superiori, come tossi e bronchiti. Esso scioglie il catarro persistente e agisce sia come
disinfettante sia come antispastico. Sono particolarmente rilevanti le sue proprietà antibatteriche
e antivirali. Le inalazioni con eucalipto liberano il naso costipato dal raffreddore e impediscono il moltiplicarsi del virus.

In caso di tosse

Infuso di eucalipto
Versare su un cucchiaino di foglie essiccate di eucalipto (comprate in farmacia) 25 cl di acqua
bollente e lasciare in infusione per 10 minuti circa a tazza coperta, quindi filtrare. Bere una
tazza di infuso preparato fresco tre volte al giorno, inalando profondamente il vapore emanato.

Impacco di strutto con essenza di eucalipto
Distribuire un cucchiaino circa di grasso di maiale non salato sulla gabbia toracica. Quindi mettere
alcune gocce di essenza di eucalipto sullo strutto e frizionare. Ricoprire con un asciugamano di
lino, avvolgere il busto in uno scialle di lana e lasciare agire l’impacco per tutta la notte.

In caso di raffreddore e influenza

Inalazioni
Mettere da 5 a 7 gocce di essenza di eucalipto in 2 litri di acqua bollente e inalare il vapore, con
il capo sotto un asciugamano, per circa 15 minuti, respirando alternativamente dalla bocca e dal
naso. Asiugate infise il viso con un panno umido. Queste inalazioni sciolgono il catarro persistente nelle vie respiratorie e liberando il naso costipato.

Deodoranti per l’ambiente in spray o bruciaessenze
Mescolate 4 gocce di essenza di eucalipto con 3 gocce di essenza di timo o di pino e 1 goccia di
essenza di lavanda e diluitele con 100 millilitri d’acqua. Riempite con questa soluzione uno
spruzzatore e spruzzatela generosamente nell’ambiente. Con questo sistema si possono alleviare tutti
i sintomi dell’influenza e, allo stesso tempo, allontanare dall’ambiente gli agenti patogeni
dell’influenza. I bruciaessenze, nei quali potete inserire acqua e un paio di gocce di essenza di eucalipto, hanno lo stesso effetto.

In caso di gola infiammata

Colluttorio per gargarismi
Preparate un infuso seguendo le istruzioni indicate precedentemente. Per il colluttorio utilizzate
però foglie di eucalipto e rizoma di tormentilla (che potete trovare in farmacia) in parti uguali.
Eseguite energicamente i gargarismi con questo colluttorio, meglio due o tre volte al giorno.
L’azione astringente dei tannini allevia le infiammazioni del cavo orale e della gola.

L’eucalipto nell’omeopatia
Per le malattie delle vie respiratorie l’eucalipto viene prescritto per lo più con un potenziamento 2D e la posologia è di 5 gocce da assumere più volte al giorno.

Il segreto medicamentoso dell’infuso di acacia
Accanto all’eucalipto e al tea-treeoil gli aborigeni conoscono moltissimi altri rimedi curativi per
l’influenza, tratti anche da altre piante come, ad esempio, l’acacia australiana e la mulga.
La corteccia, la resina, le foglie e le radici vengono triturate, sminuzzate in un mortaio e ridotte a infuso con dell’acqua.
L’acido tannico ivi contenuto agisce efficacemente contro il raffreddore e la tosse.

Tratto da Influenza di Martina Seifen (Macro Edizioni, 2004)

Martina Seifen
Influenza
Macro Remainders
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__influenza.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments