L’utilizzo dell’argilla per la nostra salute

pubblicato in: AltreViste 0

L’utilizzo dell’argilla per la nostra salute

L’argilla possiede preziose proprietà ristrutturanti, nutrienti e protettive: il suo utilizzo può aiutarci a risolvere diversi problemi estetici e di salute

di Romina Alessandri – 08/02/2013

>> http://goo.gl/ymMi3

Se si fanno delle ricerche di natura antroposofica sulla sua remotissima genesi si scopre che l’argilla, pur facendo parte, oggi, del mondo minerale, di fatto non ha avuto un’origine minerale ma vegetale. In un remotissimo passato, nacque un embrione che conteneva in sé tutto ciò che in futuro sarebbe diventato regno vegetale. Da quell’embrione si separò una parte che andò incontro ad un processo di sclerosi e ciò causò la nascita dell’intero mondo delle argille.

Possiamo ipotizzare che sulla Terra, a causa di quel particolare evento, oggi esistano tanti tipi di argille quante sono le specie vegetali presenti, tante piante, tante argille! Seguendo il nostro filo, potremmo pensare ancora che l’argilla contiene in sé tutte quelle forze di natura cosmetica e terapeutica presenti nell’intero mondo vegetale. Se si indaga per capire la funzione che l’argilla svolge nei confronti delle piante, degli animali, dell’uomo e dell’intero pianeta, si scopre che senza di essa i regni della natura, l’uomo e il pianeta stesso non sarebbero quelli che sono.

In natura le forze dell’argilla tengono insieme il mondo minerale (azione legante); regolano la crescita delle piante nello spazio (azione strutturante) sono una preziosa fonte di sali minerali (azione nutriente) sono un antidoto contro i veleni per gli animali e per l’uomo (azione protettiva) rallentano i processi di invecchiamento dell’organismo umano (azione anti-aging) sono una parte importante del sistema immunitario della Terra intesa come organismo vivente (azione preventiva).

Una delle ragioni che spiegano in parte il mistero della polivalenza d’azione dell’argilla risiede nel fatto che essa, da un punto di vista evolutivo, è rimasta in uno stadio intermedio tra il liquido e il solido. L’argilla non si è raffreddata del tutto, perciò è morbida e plastica, due attributi, morbidezza e plasticità, che rivelano la presenza di forze di calore al suo interno. Il processo di raffreddamento cosmico a cui soggiacque la nostra Terra e l’uomo, determinò in entrambi la comparsa di particolari condizioni.

Nell’uomo si formò l’apparato scheletrico e sulla Terra comparvero le montagne, lo scheletro del pianeta. Nell’uomo comparvero il sangue e la linfa, sulla terra comparvero gli oceani, liquidi come il nostro apparato circolatorio e linfatico. Nell’uomo si formarono gli organi e le ghiandole; sulla terra comparvero le argille, morbide e plastiche come gli organi stessi. Una tale visione evolutiva dell’uomo e della Terra ci aiuta a capire perché l’argilla agisce beneficamente sia sull’apparato scheletrico rinforzandolo, grazie al calcio, sia sul sangue modificandone la qualità, grazie al ferro, e sia sugli organi e sulle ghiandole riequilibrandone le funzioni fisiologiche, grazie alla sua plasticità. Tali corrispondenze terapeutiche tra l’argilla e le varie parti del nostro organismo erano note nell’antica medicina. Per questo essa è importantissima per la nostra salute e il suo uso quotidiano ci può aiutare per diversi problemi.

Ecco alcuni PREZIOSI CONSIGLI D’USO DELL’ARGILLA VERDE

Maschera base o Crema di argilla
INGREDIENTI: Argilla verde fine 1 bicchiere, miele 1 cucchiaino, olio extravergine di oliva 1 cucchiaino, acqua minerale2 ? bicchiere. Quattro sostanze naturali ricche di forze di luce e di calore solare.
In una tazza contenente l’acqua minerale sciogliere il miele, aggiungere l’olio, omogeneizzare il tutto con un cucchiaio di acciaio o possibilmente di legno, quindi aggiungere a poco a poco mentre si mescola 1 bicchiere di argilla verde fine. Continuare a mescolare energicamente fino ad ottenere una crema omogenea e lucida: la crema di argilla o maschera base.

Avvertenze: dopo qualche minuto dall’applicazione della maschera base, si comincerà a sentire tirare la pelle, è una reazione normale. Dopo aver rimosso la maschera base, la pelle si può arrossare, anche questa è una reazione normale per alcuni tipi di pelle. Nel caso di pelle molto sensibile si può avvertire un pizzicorino al quale seguirà un leggero arrossamento che scomparirà spontaneamente dopo aver rimosso la maschera base. Anche questa è una reazione normale.
Importante: dopo qualche minuto dall’ap-plicazione si noterà un piacevole senso di freschezza e di rilassamento della pelle, mentre dopo aver rimosso la maschera base si noterà quanto la pelle sia diventata più morbida, più liscia e setosa.
Consiglio per un uso migliore: servendosi di una spatolina, spalmare la maschera base sul viso, sul naso e sulla fronte. Lasciare in posa per tutto il tempo indicato sulla ricetta specifi- ca, quindi rimuoverla e pulire il viso utilizzando una spugnetta inumidita con acqua tiepida.

Maschera per pelli secche
Alla maschera base aggiungere 2 cucchiai da mine-stra di infuso di foglie di Malva e di cucchiaino di olio di rosa mosqueta o di olio di borragine o di olio di oliva o di mandorle dolci e omogeneizzare il tutto. A piacere aggiungere olio essenziale di san- dalo da 1 a 3 gocce. Preparare gli infusi sul momento. Tempo di applicazione 3 minuti.

Maschera per pelli normali
Alla maschera base aggiungere, se si ha a disposizione, olio essenziale di lavanda da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione 5 minuti.

Maschera per pelli grasse, acneiche e foruncolose
Alla maschera base aggiungere 1 cucchiaio di succo di limone o pompelmo spremuto al momento e omogeneizzare il tutto. A piacere potete aggiun- gere olio essenziale di limone o di pompelmo da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione 10 minuti.

Maschera per il collo (idratante, elasticizzante)
Alla maschera base aggiungere 2 cucchiai da minestra di latte di soia o di gel di aloe o di infuso di foglie di malva. A piacere potete aggiungere olio essenziale di sandalo o di rosa da 1 a 3 gocce. 4. Aggiungere, se è necessario, ancora un po’ di argilla verde fine per dare più corpo alla maschera o crema di argilla. Tempo di applicazione 10 minuti.

Maschera per il seno (rassodante – contro le smagliature)
Alla maschera base aggiungere 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta, 2 cucchiai da minestra di infuso di foglie di salvia o di fiori di violetta o di petali di rosa rossa e omogeneizzare il tutto. A piacere aggiungere olio essenziale di rosa o di ylang-ylang o di geranio da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione 10 minuti.

Maschera per i glutei (rassodante – contro le smagliature)
Alla maschera base aggiungere 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta, 2 cucchiai da minestra di succo fresco di mela cotogna o in sua vece di mela verde. A piacere aggiungere olio essenziale di rosmarino o di lavanda da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione 30 minuti.

Maschera per la pancia (sgonfiante – contro le smagliature)
Alla maschera base aggiungere 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta, 2 cucchiai da minestra di olio di ricino e omogeneizzare il tutto. A piacere aggiungere olio essenziale di anice o di finoc- chio da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione da 20 a 30 minuti.

Maschera per la schiena (rilassante)
Alla maschera base aggiungere 2 cucchiai da minestra di infuso di fiori e foglie di arnica montana6 o di regina dei prati o 1 cucchiaio di olio all’arnica e omogeneizzare il tutto. A pia- cere aggiungere olio essenziale di melissa o di lavanda da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione da 30 a 60 minuti o tutta la notte.

Maschera per le smagliature
Alla maschera base aggiungere 2 cucchiai da minestra di succo di carota, 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta e omogeneizzare il tutto. A piacere aggiungere olio essenziale di lavanda o patchouly da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione 30 minuti.

Maschera per il trattamento della cellulite
Alla maschera base aggiungere olio essenziale di arancio dolce e rosmarino da 1 a 3 gocce e omogeneizzare tutto. Tempo di applicazione da 30 a 60 minuti.

Maschera per i capelli (dà corpo e robustezza ai capelli)
Alla maschera base aggiungere 4 cucchiai da minestra di infuso di pianta di equiseto e omogeneizzare il tutto. Questa maschera deve essere abbastanza liquida per poter essere applicata facilmente sui capelli e sul cuoio capelluto. A piacere aggiungere olio essenziale di geranio, o di cipresso o di ylang-ylang da 1 a 3 gocce. Tempo di applicazione 5/10 minuti.
Sui capelli bagnati applicare la maschera avendo cura che l’argilla ricopra bene sia i capelli che il cuoio capelluto, quindi coprire con una cuffietta. Dopo 5/10 minuti dall’applicazione risciacquare con acqua calda e a piacere fare uno shampoo all’argilla.

Bagno snellente
Nella vasca piena di acqua, versare quattro man- ciate di argilla verde fine. Appena l’argilla viene a contatto con l’acqua calda si disperde spon- taneamente in tutta la vasca e sale verso l’alto formando una specie di nuvola. Durante l’im- mersione i movimenti delle braccia e delle gambe terranno in sospensione l’argilla che avvolgerà tutto il corpo. Si possono aggiungere 5/10 gocce di olio essenziale di pompelmo o di limone o di geranio o di lavanda. Il bagno di argilla non spor- ca la pelle, perciò è bene non sciacquarsi quando si esce dalla vasca. Noterete con piacere come la vostra pelle diventi liscia. Potete fare scorrere l’argilla verde che si è depositata sul fondo della vasca, dirigendo su di essa il getto di acqua della doccia. Le tubature non si intasano.

Lavaggi vaginali
In una bacinella o nel bidet contenente acqua tiepida, versare 1 cucchiaio di argilla verde ventilata e mescolare. Con questa soluzione argil-losa eseguire dei lavaggi e delle irrigazioni. In quest’ultimo caso è necessario versare la soluzione argillosa dentro una peretta o un apposito irrigatore vaginale. Alla fine del lavaggio o dell’irrigazione non è necessario sciacquarsi.

Pediluvi e maniluvi rilassanti
In una bacinella o nel bidet contenente acqua calda, versare 1 cucchiaio di argilla verde fine, immergere i piedi massaggiandoli l’uno con- tro l’altro. Alternare al pediluvio il maniluvio. Smettere quando l’acqua si sarà raffreddata. A piacere aggiungere olio essenziale di melissa o di lavanda da 1 a 3 gocce.

Scopri le preziose proprietà dell’argilla e tanti altri modi di usarla nel libro:

Giuseppe Ferraro
Il Manuale dell’Argilla >> http://goo.gl/ymMi3
Nuova Edizione Aggiornata – Scopri e impara a usare le straordinarie qualità di un antico e potente rimedio popolare Editore: Macro Edizioni
Data pubblicazione: Novembre 2007
Formato: Libro – Pag 126 – 11×17
Ultima ristampa: Aprile 2011
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il_manuale_dell_argilla.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments