Esercizi per potenziare la forza dell’intenzione

pubblicato in: AltreViste 0

Esercizi per potenziare la forza dell’intenzione

di Lynne McTaggart

Lynne McTaggart ci introduce ad alcuni esercizi ideati per aiutarci a diventare più coerenti e a usare molto più efficacemente lintenzione nella nostra vita…

da La Scienza dellIntenzione (Macro Edizioni, 2008).

Fino a questo punto, La Scienza dellIntenzione si è occupato delle prove scientifiche del potere
dellintenzione. Quello che non è stato verificato è la portata di questo potere nelle schermaglie
della vita ordinaria. Sul potere dellessere umano di manifestare la propria realtà è stato scritto
un numero di libri esagerato, ma mentre hanno fornito molte verità intuitive, essi offrono ben poco in termini di prove scientifiche.
In quale misura esattamente possediamo il potere di plasmare e modellare la nostra vita quotidiana?
A che scopo possiamo servircene, individualmente e collettivamente? In quale misura possediamo il potere di guarire noi stessi, di vivere vite più felici e significative?

È qui che vorrei ricorrere al vostro aiuto. La determinazione delle ulteriori applicazioni pratiche
del potere del pensiero è lo scopo della prossima parte di questo libro, quella che vi coinvolge come partner nella ricerca.
Nonostante il potere dellintenzione sia tale che ogni sorta di volontà focalizzata può avere un
effetto, le prove scientifiche suggeriscono che sarete trasmettitori di intenzione più efficaci se
diventerete più coerenti, nel senso scientifico del termine. Per farlo con il massimo
delleffetto, o almeno così suggerisce la ricerca scientifica, avrete bisogno di scegliere il
momento e il luogo giusti, di calmare la vostra mente, imparare a focalizzare, collegarvi
alloggetto della vostra intenzione, visualizzare ed esercitarvi mentalmente. È anche essenziale credere che lesperimento funzionerà.

La maggior parte di noi opera con ben poca coerenza mentale. Ce ne andiamo in giro immersi in un
tumulto di pensieri frammentari e discordanti. Diventerete più coerenti semplicemente imparando a
interrompere quellinutile chiacchierio interno, che si focalizza sempre sul passato o sul futuro e
mai sul presente. Col tempo diventerete esperti nel calmare la vostra mente e potenziarvi, in modo
molto simile a quello in cui i praticanti di jogging allenano i loro muscoli, scoprendo ogni giorno di poter migliorare un po la propria prestazione rispetto al giorno precedente.

I seguenti esercizi sono ideati per aiutarvi a diventare più coerenti e a usare molto più
efficacemente lintenzione nella vostra vita e nei nostri esperimenti di intenzione di gruppo.
Questi ultimi sono stati estrapolati da ciò che è sembrato funzionare meglio nel laboratorio
scientifico. Pensate alle intenzioni nei termini di schemi più grandi e schemi più piccoli.
Affrontate gli schemi grandi gradualmente, così da inviare intenzioni un passo dopo laltro verso la
loro realizzazione. Inoltre, iniziate con obiettivi modesti, ovvero con qualcosa di realizzabile in
un periodo di tempo ragionevole. Se siete sovrappeso di venti chili e il vostro obiettivo è di
portare la taglia 40 entro la settimana prossima, questo non è un periodo di tempo realistico.

Tuttavia, tenete in mente lo schema grande e avvicinatevi sempre di più a esso man mano che
acquisite esperienza. È anche importante superare il vostro naturale scetticismo. Lidea che i
vostri pensieri possano influenzare la realtà fisica può non essere adeguata al vostro attuale
paradigma del mondo, ma non lo sarebbe neanche il concetto di gravità se viveste nel Medioevo.

SCEGLIETE IL VOSTRO SPAZIO RISERVATO ALLINTENZIONE

Numerosi studi scientifici suggeriscono che il fatto di condizionare il vostro spazio intensifica
lefficacia delle vostre intenzioni. Per applicare il vostro intento scegliete un luogo che sembri
confortevole. Sgombratelo dagli oggetti non essenziali e personalizzatelo o rendetelo attraente, con
cuscini o arredi comodi, in modo che ogni volta che vi trascorrerete del tempo lo troverete un piacevole rifugio, un luogo in cui potrete sedere nella calma e meditare.

Usate delle candele, luci soffuse e incenso, se vi fa piacere. Per alcune persone sarà di aiuto
creare una sorta di altare che funga da punto focale, con oggetti o fotografie che trovano
ispiratrici o particolarmente significative. Anche se non siete a casa, potete scoprire che
entrerete facilmente nello spazio che avete riservato allintenzione visualizzandolo ogniqualvolta vogliate inviare un intento.

A meno che non viviate in montagna e possiate aprire le finestre alla pura aria alpestre, potreste
anche installare uno ionizzatore nel vostro spazio. Lemivita degli ioni, ovvero la quantità di
tempo per cui essi mantengono la propria radiazione, dipende dalla quantità di inquinanti presenti
nellaria. Quanto più pulita è laria, tanto più lunga è lemivita dei piccoli ioni, se cè una fonte di ionizzazione (come per esempio acqua corrente) nei pressi.

I migliori livelli di ioni si trovano:

nelle aree di campagna disabitate, lontano dalle aree industrializzate; vicino allacqua corrente, che si tratti di una doccia come di una cascata;
negli ambienti naturali;
sotto la diretta luce del sole, che è uno ionizzatore naturale; dopo i temporali;
in montagna.
I peggiori si trovano:
negli spazi chiusi dovè radunata molta gente;
vicino a televisori e altri apparecchi elettrici del genere, che possono emanare emissioni fino a undicimila volt, esponendo tutto
ciò che si trova nelle immediate vicinanze a una carica positiva; in città;
in prossimità di fonti industriali;
nello smog, nebbia, polvere o foschia.

Come regola approssimativa, minore è la visibilità, minore la concentrazione di ioni. La scarsa
visibilità è dovuta alla presenza di un gran numero di grandi particelle, a cui gli ioni presenti
nellaria si agganciano rapidamente. Per chi abita in città, collocare piante e fonti di acqua, come
una fontanella ornamentale, negli spazi dedicati allintenzione aiuterà ad aumentare i livelli di ioni. Mantenete il vostro spazio libero da congegni elettrici e computer.

Tratto da La Scienza dellIntenzione (Macro Edizioni, 2008).

La Scienza dell’Intenzione
The intention experiment. Come usare il pensiero per cambiare la tua vita e il mondo Autore:Lynne Mc Taggart
Editore:Macro Edizioni
Data pubblicazione:Settembre 2008
Tipo:Libro
Pagine:420
Formato:13,5×20,5
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la_scienza_dell_intenzione.php?pn=1567

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments