Esercizi per dimagrire con la mente – di G. Cara

pubblicato in: AltreViste 0

< Esercizi per dimagrire con la mente >

(di Giampiero Cara)

Oltre agli esponenti della New Age, anche i medici ed i dietologi più all’avanguardia concordano sul
fatto che ogni forma di sovrappeso ha sempre inizio nel cervello, ed in particolare nell’ipotalamo,
una piccola ghiandola alla base del cervello, che regola le funzioni inconsce dell’organismo, tra
cui il senso di fame e di sazietà. L’ansia, la rabbia, il rancore, l’insoddisfazione, le
preoccupazioni, le paure, lo stress ed i pensieri negativi influiscono profondamente sul
funzionamento dell’ipotalamo, che così non assolve più al suo compito di limitare la fame.

Anche secondo la scienza occidentale, dunque, si può dimagrire senza ricorrere a diete rigorose ed a
programmi ginnici stressanti, ma servendosi di metodi più “dolci”, che implicano il ricorso a
tecniche di rilassamento (come lo Yoga, o il training autogeno), per il rilascio di tensioni, ansie
e depressioni, ad esercizi di respirazione per immettere nel corpo più ossigeno (vero “agente
dimagrante” perché rafforza gli effetti di combustione dei grassi), nonché a tecniche mentali di
visualizzazione.

Tra queste ultime, ne abbiamo selezionate alcune per voi. Eccole:

– Il medico francese Marcel Rouet ha messo a punto, nel suo libro “Dimagrire senza dieta”
(Armenia/Geo, £ 25.000), una “respirazione anti-cellulite”, che aiuta a sciogliere il grasso,
arricchendo al massimo il sangue di ossigeno. Distesi e rilassati, inspirate dolcemente con il naso,
riempiendo prima il ventre e poi la gabbia toracica, poi espirate, facendo attenzione a non
contrarvi. All’inizio, è importante che inspirazione ed espirazione abbiano la stessa durata. Poi
invece, dopo esservi esercitati così per pochi minuti al giorno (da un minimo di 2 ad un massimo di
7), potete respirare in quest’altro modo, finché non ottenete dei risultati: inspirate lentamente
per 10 secondi, trattenete l’aria per 5, espirate per 10 e fate una pausa di 2 secondi prima
d’inspirare di nuovo, ripetendo l’esercizio per dieci minuti al massimo.

– Nel libro “Meditazioni per essere in forma” (Armenia, £ 20.000), lo psicologo americano Lawrence
LeShan consiglia di usare la visualizzazione per superare il senso di fame irrefrenabile che a volte
si presenta nei momenti di ansia o di stress. Ecco allora la “tecnica dell’acqua blu”: mettetevi
comodi, chiudete gli occhi e chiedetevi in quale zona del corpo provate la sensazione di fame. Una
volta individuata questa zona, cercate di renderla una sagoma dai contorni definiti, per poi
riempirla di acqua blu. Poi immaginate che quest’acqua esca attraverso la pelle, arrivi sul
pavimento e scompaia senza lasciare traccia. A questo punto, dovrebbe scomparire anche la sensazione
di fame.

– Il dietologo Bruce King, invece, propone un modo per “far sparire la pancia massaggiandola 10
minuti al giorno” nel suo libro “Dimagrire con la mente” (Sonzogno, £ 22.000). Sdraiatevi e
scopritevi il ventre. Metteteci sopra una mano all’altezza dell’ombelico, senza toccarlo, ma
abbastanza vicina da sentirne il calore sulla pelle. Immaginate che il calore si sprigioni dalla
vostra mano ed attraversi la pelle, fino ad arrivare alle cellule di grasso, che vedrete
sciogliersi. Dopo aver visualizzato con la massima chiarezza il grasso che si scioglie, muovete
lentamente la mano in cerchi sempre più ampi, continuando ad immaginare il calore che scioglie le
cellule di grasso. Basta ripetere questo esercizio due volte al giorno per una settimana per avere i
primi risultati e dare l’avvio ad una reazione a catena che permetterà di sciogliere il resto della
pancia in eccesso.

– Per finire, è consigliabile ascoltare, mentre si eseguono questi esercizi ed ogni volta che si
può, della musica New Age, molto indicata per le sue proprietà rilassanti, antistress. . Se
ascoltata durante i pasti, questa musica rallenta il ritmo della masticazione, permette di gustare
meglio il cibo ed attiva la digestione.

Condividi:
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments