Il potere curativo della musica

pubblicato in: AltreViste 0

Il potere curativo della musica

di Sergio D’Alesio – 17/10/2016

>> https://goo.gl/cojp34

Il potere curativo della musica

Leggiamo un interessante estratto dal libro Il potere curativo della musica Vol. II.

Si tratta di un saggio descrittivo che si rivolge ad un pubblico più vasto in grado di comprendere e
recepire la relazione fra lanima, la musica e la psiche, intesa come la coscienza individuale e
collettiva del benessere e del viver sano. È un approfondimento della funzione curativa della musica
con speciale riferimento alle sue interazioni con la psiche umana. Viene compiuta unanalisi delle
opere di Jung, ma non solo: ciò che interessa è rendere noto i suoi pensieri, le sue teorie e le sue
visioni, arricchite dalla vasta gamma di esperienze che ha avuto sul campo, durante i suoi molti viaggi.

Nel corso di una conferenza, Gustav Jung sostenne che lessere umano è come una partitura vivente

Sono pienamente daccordo, ma occorre fare un distinguo fra la musica dal valore terapeutico-mistico
e il puro entertainment. È noto che la musica è unarte fruibile da tutti. Il mondo dei suoni,
attraverso le sue note, i suoi accordi, le sue armonie o i riverberi e le vibrazioni naturali,
trasmette ad ogni ascoltatore attivo/passivo una vasta gamma di emozioni che possono essere tra le
più disparate. Una suite orchestrale o il semplice suono di un flauto può suscitare gioia, rabbia,
ricordi, pianto, soddisfazione, energia. È proprio su questa potenza evocativa ed emozionale che si
fonda la musicoterapia. È un approccio tramite musica e suoni che si utilizza per comunicare quando
vi sono condizioni patologiche di varia natura. La non comunicazione verbale dei suoni e della musica può intervenire a livello educativo, riabilitativo o terapeutico.

Attraverso la terapia della musica ispirata esclusivamente strumentale ed ispirata ci si può
prendere cura di qualcuno perché la musica fa bene. La musica parla del profondo delluomo, dei suoi
più intimi pensieri, senza però proferire parola alcuna. Ovviamente trattandosi di una emozione
soggettiva, ognuno reagisce in maniera differente. Di base, però, i ritmi e gli intrecci polifonici
del mondo sonoro evocano qualcosa di veramente speciale che può essere utilizzato per entrare in contatto con il soggetto e, nel migliore dei casi, curare il paziente.

Eludendo schemi precisi e misure, la musicoterapia non può definirsi una scienza, ma è la strada che
permette di conoscere come e perché le vibrazioni musicali aiutino a lenire la sofferenza.

A mio avviso oggi il cosiddetto musicoterapeuta è un professionista che, con lausilio di
strumenti musicali adeguati per ogni situazione, crea momenti di condivisione, buon umore, relax e gioia partecipativa.

Il suo ruolo è quello di saper leggere attraverso un percorso formativo. Oltre allattento studio di
una disciplina in continua evoluzione, cè bisogno soprattutto di esperienza sul campo. Egli deve
capire le azioni del soggetto e come queste vengano influenzate da una musica piuttosto che da
unaltra. Solo se si crea un rapporto di empatia fra chi suona e chi ascolta la musicoterapia
può essere efficace. É una branca che si potrebbe collocare tra la filosofia e la psicologia e
permette, in definitiva, di comprendere le persone con le quali si entra in rapporto.

La musicoterapia è utilizzata per conoscere luomo e per aiutare le persone affette da varie
patologie, o in generale che soffrono. In un momento storico profondamente intriso di caos e di
turbamenti sociali dogni tipo, a mio avviso è lunica arte subliminale della comunicazione, oltre alla meditazione.

Descrizione Il Potere Curativo della Musica – Vol.2

Dopo i consensi ricevuti dall’audiolibro Il Potere Curativo della Musica vol.1 – Da Pitagora alla
Musica a 432 siamo lieti di presentare l’interessante nuovo volume di questa serie: Un concerto di
Grand Piano in un luogo magico come Eranos sede di Carl Gustav Jung non può che dar luogo a un evento altrettanto straordinario.

La performance di Capitanata nella sala conferenze sulle sponde svizzere del Lago Maggiore ha un potere altamente evocativo, denso di suggestioni e riflessioni infinite.

Agendo in profondità, i brani del CD accordati sulle frequenze naturali di 432 Hz sono come una
carezza per l’Anima e hanno un potere benefico e curativo per gli ascoltatori. Le dolci sfumature di
colori della sua musica arrivano direttamente al cuore e all’anima risvegliando energie sopite che donano equilibrio e momenti di beatitudine.

Questo secondo volume dedicato al Potere Curativo della Musica è un saggio destinato a un ampio
pubblico e svela il rapporto fra l’anima, la musicoterapia e la psiche umana intesa come coscienza del viver sano.

Il libro si sviluppa piacevolmente attraverso una serie di conversazioni tra il
giornalista-scrittore e il compositore wellness nel meraviglioso giardino di Eranos all’indomani del concerto.

Se oggi la musicoterapia è una realtà certificata per il benessere dell’umanità, queste lucide
riflessioni rivelano altresì che l’ascolto di composizioni speciali è lo strumento più appropriato
per curare i disagi psicologici della vita contemporanea e favorisce il riequilibrio dell’energia naturale di ognuno di noi.

Il CD allegato Eranos: Concerto di Grand Piano per l’Anima dimostra l’abilità di Capitanata a
comunicare le proprie emozioni facendo intraprendere all’ascoltatore un profondo viaggio intriso di
atmosfere che fanno emergere le qualità naturali dell’anima. Il compositore alterna armoniosamente
melodie incantate e momenti di raccoglimento che hanno la capacità di coinvolgere l’ascoltatore in un’esperienza musicale di profondo ed intenso benessere e relax.

Indice

Sommario

Prefazione

I – Il ruolo della psicologia
II – L’obiettivo della nostra indagine
III – La musica come terapia del benessere

Capitolo 1 – Che cos’è Eranos? La dimora dell’Anima

Capitolo 2 – Un magico concerto sulle onde del piano

Capitolo 3 – Conversazioni ad Eranos

Capitolo 4 – Nella stanza di Jung

Capitolo 5 – L’essere umano è una partitura vivente

Capitolo 6 – Eludere le psicopatologie urbane

Capitolo 7 – Ritrovare il proprio tempo

Capitolo 8 – Il cuore dell’uomo è uno strumento musicale

Capitolo 9 – La musica è il punto d’equilibro del viver sano

Capitolo 10 – I segnali dell’organismo

Capitolo 11 – Il rapporto fra scienza e musicoterapia

Capitolo 12 – Mai nascondere il nostro vero volto

Capitolo 13 – Prendersi cura della salute è un segnale di crescita interiore

Capitolo 14 – Le cellule umane sono luce e musica

Capitolo 15 – Da Bombay a New York: la magia della musica ci connette direttamente al divino

Capitolo 16 – Il rapporto fra musica e psiche

Capitolo 17 – La magica equazione: musica=ispirazione

Capitolo 18 – La vibrazione sonora è l’essenza del mondo

Capitolo 19 – La presenza di Dio ed il risveglio interiore del kundalini-yoga

Capitolo 20 – L’ultima riflessione

Capitolo 21 – Il CD di Capitanata

Biografie

Carl Gustav Jung

Note del compositore

Nascosta fra gli spazi dell’Anima: la creatività compositiva è uno stato religioso dell’essere.

Titoli dei brani

1. Moon Serenade 4,21

2. Tree of Life 8,16

3. Light and Piano 6,06

4. Awakenings 11,26

5. Red Book 5,58

6. Synchronicity in Music 5,12

7. Light on the Lake 5,33

8. Infinite Stars 5,57

9. Eranos 4,24

La versione originale di ogni brano è stata rimasterizzata e accordata sulle frequenze di 432 Hz presso lo studio Gsund di Monaco.

Le musiche e i suoni della natura di Eranos sono registrati in surround, allo scopo di collocare
l’ascoltatore al centro della scena sonora, offrendo quindi la possibilità di un maggior realismo poiché in natura il suono raggiunge l’ascoltatore da ogni direzione.

Il Potere Curativo della Musica – Vol.2 – Libro + CD >> https://goo.gl/cojp34
Allegato il CD di Capitanata “Eranos: Concerto di Grand Piano per l’Anima” – 432 Hz Natural Music Capitanata, Sergio D’Alesio
http://www.macrolibrarsi.it/musica/__il-potere-curativo-della-musica-vol-2-libro.php?pn=1567

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments