I talismani

pubblicato in: AltreViste 0

I talismani

Le Chiavi Mistiche dello Yoga

di Guido Da Todi

Capitolo 13:

– I TALISMANI

L’uomo di cultura moderna, pragmatica, concreta è portato a considerare gli argomenti che esulano dal suo mondo naturale con un rifiuto totale ed istintivo. E fa quasi bene. Siamo già, purtroppo, circondati da un mondo di fantasmi, d’irrazionalità, di errati conati spirituali.

Tuttavia, la scienza attuale porge molte nozioni che, se osservate con acutezza, alla fine proteggono e convalidano dei panorami di pensiero, altrimenti rifiutati con sdegno intellettuale.

È il caso, ad esempio, degli amuleti, e talismani.

Oggi, la fisica moderna ha distolto lo sguardo da quanto i cinque sensi dell’uomo gestiscono, nella loro quotidianità, e si sofferma, in pratica, allo studio del mare soggiacente ad ogni cosa: l’energia, ed i suoi complessi rapporti con l’universo.

I pacchetti di fotoni, la teoria della relatività, l’elettronica, l’analisi delle particelle. Ecc.. Il che sta a significare che essa considera prioritario l’esame esatto d’ogni fluido, quale causa e sostegno della fisicità globale dell’esistenza.

In effetti, il campo magnetico ed ogni teoria che ad esso si riferisce, è la più vasta scoperta dell’ultimo secolo. Tutte le cose, animate o no, emettono delle lunghezze d’onda; e tutte le cose sono influenzate, a loro volta, da altri pacchetti fluidici. Ed in questo concetto sta la verità primordiale dei talismani.

Avete mai pensato che gli oggetti che indossate, gli abiti, gli ambienti possono essere considerati, nel loro complesso, un’enorme batteria, con un continuo scambio, un’emittenza ed un assorbimento di forza pura?

L’anello che da anni portate al dito si è impregnato delle vostre emanazioni personali ed ha acquisito una tonalità, una sintonia ed una pulsazione elettromagnetica che ne fanno, per la legge universale dei vasi comunicanti, un’appendice (a modo suo) della vostra individualità. E non è

sbagliato credere nei poteri degli abiti indossati dai santi e, sovente, conservati, accuratamente e gelosamente, nelle chiese; essi possiedono delle virtù taumaturgiche che si prolungano oltre la vita terrena dello stesso santo.

Come pure – tenendo conto delle teorie appena espresse – continua a non essere irrazionale parlare di “case infestate e maledette”, che perpetuano irradiazioni malefiche di precedenti proprietari, morti, oppure no, che vi vissero.

È sempre protagonista la teoria dell’interpolazione energetica con la materia.

La verità è stata intuitivamente scoperta dai nostri antichi progenitori ed ha fatto nascere la scienza dei talismani.

La conoscenza approfondita di momenti cosmici particolari e di forze che apparivano in determinati cicli lunari, astrologici, ecc.., combinata con il potere del suono, dei colori e di adatte qualità vibranti del mondo minerale e vegetale ha, inoltre, potenziato ed affinato, ad un inimmaginabile livello, tale scienza.

Quindi, resi forti dalle scoperte della stessa fisica moderna, vogliamo incuriosire il vostro senso analitico proponendo, tranquillamente, la veridicità del fenomeno dei talismani.

È, in definitiva, la forza naturale di cui parliamo che provoca il miracolo, il sovrannaturale; essa agisce sulle piante, sugli animali e sugli uomini; ed arreca, come ogni forza, beneficio, o nocumento.

Benché, in parte, superato, Mesmer – il grande scopritore premoderno della guarigione, tramite la manipolazione dell’energia universale (anche chiamata “prana”) – dice, in alcuni suoi aforismi:

Un fluido, espanso ovunque e che riempie ogni cosa, di incomparabile sottigliezza, con la capacità di ricevere, propagare e comunicare tutte le espressioni del movimento, è il tramite di questa influenza. Tramite codesto collettore tutti i corpi celesti, la terra e le sue parti costitutive sono collegati. Le proprietà della materia e del corpo organico dipendono da quest’operazione.
L’azione e la virtù dell'”elettromagnetismo” così caratterizzati possono venire comunicati ad altri corpi animati, o inanimati.
L’elettromagnetismo in questione può venire accumulato, concentrato e trasportato.

Non faremo alcun commento su questi “Aforismi”.

Se, però, voi cambiate il termine “elettromagnetismo” in “prana” ed accettate i concetti di Mesmer come derivati da quanto espresso in precedenza, nell’articolo, comprenderete largamente che tutti possono “caricare” un corpo inanimato con il proprio campo magnetico individuale e che quest’oggetto, veicolo di una nuova energia, agirà sulla persona che lo porta addosso, a seconda della potenza e dell’abilità di chi lo ha “costruito”.
Esso sarà un talismano.

(Guido Da Todi)

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments