Autostima: cosa fare per ritrovarla

pubblicato in: AltreViste 0

Autostima: cosa fare per ritrovarla

Consigli pratici per ritrovare l’autostima e per imparare ad accettare noi stessi e il nostro corpo

di Eleonora Poletti – 06/05/2015

>> http://goo.gl/QB0VzR

Autostima: cosa fare per ritrovarla

L’autostima è la base per una vita felice e serena. Grazie ad essa possiamo credere in noi stessi e perseguire con successo i nostri obiettivi.
Il senso di autostima deriva da differenti elementi, quali il bagaglio culturale, la consapevolezza di sé, le relazioni sociali e affettive di cui abbiamo avuto esperienza nel corso della vita. Le origini della sua formazione sono da ricercare principalmente nell’infanzia. Nei primi anni di vita, infatti, essendo indifesi e fragili, dipendiamo totalmente dagli altri e per questo ci basiamo su di loro per strutturare la nostra individualità. I genitori per primi ci insegnano le qualità che andranno a contraddistinguerci in crescita. Il loro amore e la loro valutazione positiva della nostra personalità e delle nostre capacità, faranno di noi persone sicure e capaci di perseguire gli obiettivi prefissati. Se al contrario avranno una scarsa considerazione e ci svaluteranno in continuazione, pretendendo prestazioni sempre più elevate, provocheranno in noi un senso di costante inadeguatezza nei confronti del mondo. In questo caso una volta raggiunta l’età adulta sarà necessario affrontare il problema, cominciando lentamente a ristrutturare l’immagine distorta che abbiamo di noi stessi. Per far ciò molto spesso è necessario un percorso terapeutico, ma possiamo iniziare con qualche semplice mossa che potrebbe rivoluzionare la nostra vita.

Consigli pratici per ritrovare l’autostima

Affrontare le paure, divenendone consapevoli, allo scopo di superarle. Imparare a capire da soli cosa è bene per se stessi.
Affrontare il proprio passato, allo scopo di abbandonarlo.
Divenire padroni delle proprie emozioni, smettendo di rimuginare e colpevolizzarsi. Abbandonare i pensieri negativi a favore di pensieri positivi. Aprirsi a nuove esperienze e conoscenze.
Imparare a dire no e a far valere i propri diritti e le proprie ragioni.
Smettere di svalutare il proprio aspetto fisico, provando ad accettarlo e a migliorarlo. Dedicare dei momenti alla cura di se stessi e al relax psico-fisico. Liberarsi di persone negative che ci osteggiano e ci svalutano. Imparare a essere indipendenti senza domandare aiuto continuo agli altri. Smettere di lamentarsi e imparare ad agire.

Seguendo questi accorgimenti potremo iniziare a eliminare parte dei complessi di inferiorità che ci limitano la vita e non ci permettono di assaporarla pienamente. Se sentiamo che la nostra vita non ci appartiene più o abbiamo smesso di apprezzarci, significa che è arrivato il momento di abbandonare il passato, accettare il cambiamento, e abbracciare il futuro e le novità che porterà con sé.

Giuliana Ghiandelli
Autostima >> http://goo.gl/QB0VzR
Manuale di autostima e benessere psicofisico
Editore: Eifis Editore
Data pubblicazione: Ottobre 2005
Formato: Libro – Pag 180 – 17×24
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__Autostima.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments