I biofotoni e la scienza della vita

pubblicato in: AltreViste 0

I biofotoni e la scienza della vita

Medicina Quantistica e Bioenergetica

>> http://bit.ly/2YKRKHY

Secondo alcune teorie fisiche e della percezione, il nostro apparato sensoriale ci consente di
cogliere circa il 4% della realtà che ci circonda. Nonostante ciò abbiamo la sensazione di percepire
tutto quello che sta intorno a noi. Come mai questo accade? Di cosa è fatto il restante 96% della realtà?

Gioacchino Pagliaro – 23/05/2019

Se da un lato sappiamo bene che esistono, sia nellorganismo che nellambiente, alcune forme di
energia che sono rilevabili solo con particolari dispositivi e apparecchiature, dallaltro facciamo
molta fatica a credere che negli organismi viventi ci possano essere delle energie luminose non visibili a occhio nudo.

Il senso comune accetta che negli organismi ci sia energia, ma non riconosce che i corpi possano essere dotati di luce.
Del resto, guardando le persone, vediamo le fisionomie dei loro corpi, ma non vediamo luminescenze né, tanto meno, aloni di luce.
E guardando allinterno dei corpi troviamo cellule, molecole, atomi che, come ci era stato insegnato, sono solo materia.

I viventi emettono luce

La razionalità, il processo percettivo-elaborativo, i sistemi di credenze condivisi e la cultura a
cui aderiamo ci confermano tutto questo e ci fanno notare anche come, in una stanza buia, un organismo non ha emissioni di luce visibili.

Tutto ciò è stato indiscutibilmente vero fino a quando alcuni audaci biologi e fisici, sfidando le
concezioni teoriche del momento, pur essendo osteggiati dal conservatorismo dei loro colleghi,
riuscirono a dimostrare che gli organismi viventi sono in grado di emettere luce.

Come sempre accade nellevoluzione della conoscenza ci vollero decenni e lo sviluppo di una
tecnologia sempre più sofisticata per confermare che alcune scoperte avvenute agli inizi degli anni Venti del secolo scorso erano vere.

Infatti, comè noto, ogni nuova teoria dev’essere sottoposta ad attente e rigorose verifiche prima
di essere riconosciuta come valida e, spesso, scientismo e interessi di parte, rallentano questo processo di analisi e di verifica.

Tuttavia la scienza che per sua natura è protesa a promuovere levoluzione della conoscenza
attraverso lattenta aderenza al metodo scientifico supera gli atteggiamenti pregiudiziali e gli interessi di parte e valida ciò che può essere validato.

Siamo esseri pervasi dalla luce, ma soprattutto, proprio come avevano riscontrato le antiche
tradizioni filosofiche orientali, siamo dotati di un sistema energetico costituito da flussi e centri di energia luminosi…

Continua la lettura su

Scienza e Conoscenza n. 68 – Aprile/Giugno 2019 Rivista >> http://bit.ly/2YKRKHY Nuove scienze, Medicina Integrata
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__scienza-e-conoscenza-n-68-aprile-giugno-2019.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments