Zero Point Energy – La Possibilità di ottenere Energia dallo Spazio

pubblicato in: AltreViste 0

Zero Point Energy – La Possibilità di ottenere Energia dallo Spazio

Presentato al Forum Internazionale sulla Nuova Scienza – 1304 S. College Avenue Ft. Collins, CO 80524 (303) 482-3731

Viene presentata una recensione sull’evidenza sperimentale e la teoria alla base dell’ Energia di
Punto Zero e dei Dispositivi Free Energy. Questa recensione è basata su due anni di studi delle
informazioni e dati disponibili in questo campo e anche sulle informazioni presentate da vari
ricercatori chiave in questi campi in tre recenti conferenze. Si è scoperto che è un momento di
crescita e si sta creando una grande rete tra ricercatori in questi campi, a dispetto dei continui
sforzi di soppressione di queste informazioni. Si includono anche esempi di tali attività di
soppressione del passato e nel presente. Nondimeno, sono documentate e disponibili fondamenti
teorici per la comprensione della cosiddetta ” Energia di Punto Zero” e dei dispositivi ” Free
Energy”. Ci sono diversi rapporti di vari autori di esperimenti che indicano un’alta efficienza
rispetto alla norma e anche operatività over-unity. Sfortunatamente, questi risultati non sono stati replicati da altri ricercatori.

Finchè l’ energia è conservata, il moto perpetuo puro non puo’esistere. Comunque, esistono molti
esempi in cui l’efficienza energetica appare over-unity e il movimento ci puo’apparire perpetuo. Per
questi tipi di sistemi, l’idea di ” Free Energy” si puo’ applicare e si puo’ apprendere la lezione.
Molti esperimenti vengono discussi e hanno dimostrato la possibilità di ottenere energia dallo
spazio e la si puo’ utilizzare in modo diverso dalle normali leggi dell’elettricità. Questi
esperimenti e risultati sono stati registrati ed esaminati con cura. Riferimenti di valore e indirizzi di posta e numeri telefonici vengono inclusi.
Servono disperatamente replicazioni di questi risultati.

Introduzione

“Lascia che Dio uccida colui che non conosce, permettendo di mostrare agli altri la via!” Questa
frase viene da un detto persiano nel fim “Meetings with Remarkable Men” di Gurdjieff (1963),
riassume molto bene le mie sensazioni verso l’intera area scientifica e anche della vita. C’è una
giungla la fuori. La linea di divisione tra verità, finzione, cio’ che è meglio e cio’ che vende non
è mai stata meno definita. Dall’avvento dell’esplosione dell’informazione digitale, il mare
dell’informazione è cresciuto ad un passo che pochi possono seguire. Comunque, se dobbiamo essere
responsabili e cercare la verità, dobbiamo perseverare. Mi sono dedicato a cercare la verità. I miei
campi di interesse sono la Natura, religione e la scienza e le loro applicazioni benefiche per il futuro dell’umanità.

Imparare le fondamenta e le attuali conoscenze tecniche nei campi del Punto Zero e della Free
Energy, è come aprire il grande Vaso di Pandora. Si trovano increduli, forti supportatori e attivi
soppressori. Il mio interesse si è rivelato da giovane, leggendo sulla vita e i contributi di Nikola
Tesla, ora disponibili nei libri di Walters (1961) e Cheney (1981). Lui è l’individuo responsabile
della creazione dell’intera rete di corrente alternata che da energia al mondo di oggi. Sfidò la
scienza del suo tempo, progettò e costruì il generatore di Corrente Alternata che trasforma energia “potenziale” in energia “elettrica”.

Lui non si trova molti libri di scuola e le sue teorie di base e le sue idee per grandi progetti e
applicazioni sono quasi persi per il mondo. Perchè non ha ricevuto supporto? Perchè è conosciuto
Thomas Edison e non Nikola Tesla? Perchè la sua ricerca non è attivamente continuata? Perchè la
comunità accademica, in USA, ignora continuamente le possibili applicazioni delle sue teorie?

Tesla è stato cacciato fuori dalla migliore scuola tecnica della Yugoslavia dove si credeva che lui
non potesse costruire un generatore che poteva estrarre energia elettrica da un flusso corrente di
acqua. Il suo professore lo chiamo’: “Moto Perpetuo!” Non ci sembra estraneo. Abbiamo sentito altre
simili spiegazioni convenienti, come: “Piu’ pesanti di macchine ad aria non voleranno” (Lord Kelvin,
1890); “Abbiamo buttato tutti i libri di testo e quindi abbiamo costruito l’aeroplano” (i Fratelli
Wright); “Il corpo umano non sopravviverà a velocità superiori a 40 miglia orarie” (primi del 1900);
“Gli aeroplani non possono volare a velocità superiori a quella del suono” (1940). Altri esempi
abbondano, tutti originati dai “leaders” del tempo. La mia opinione è che la scienza continua a
crescere e maturare. La natura è fissa. Solo la nostra comprensione della Natura si rivela
continuamente. A volte questa crescita è stata solo dolorosa e a volte ha causato grossi shock al
sistema. La paura di cambiare non è una scusa adeguata per smettere di cercate lo sviluppo delle nostre piene capacità come esseri umani, individui o gruppi.

Aree di interesse relativo.

Lo studio della ” Free Energy” si sovrappone con altre aree della scienza e della tecnologia che
ancora non sono ben comprese e solitamente vengono definite “aree di confine”. Credo che
investigazioni responsabili in queste aree possano scoprire informazioni importanti e dati relativi
a varie domande che si pongono nello studio della Free Energy. Queste domande includono: Perchè
questa ricerca non viene condotta? E’ soppressa? Perchè è soppressa? Ci sono altri esempi di tale
soppressione? Ci sono esempi su tali tecnologie avanzate? Se tale fonte di energia esiste, qualcuno ha scoperto come usarla? Posso usarla e posso farlo in modo responsabile?

C’è grande necessita’ di avanzamento per il bisogno di nuovi sistemi rivoluzionari di produzione
energetica. Il Dr. Gray Johnson (1992), un professore di college e IEEE Senior Member, ha pubblicato
recentemente una piccola recensione dei ricercatori in questa area, in un noto giornale tecnico USA e ha concluso il suo rapporto di quattro pagine con l’affermazione:

“C’è molta confusione nella letteratura. Alcuni concetti sono ovviamente senza senso. Altri si
proverà che sono in errore. Ma c’è qualche segnale in tutta questa confusione? Se Tesla, Moray e
Bearden hanno ragione. La resa potenziale è enorme, quindi la ricerca deve continuare se ci sono possibilità di successo.”

Inoltre, Llewellen King (1991), editore del The Energy Daily, Defense Week e dell’Environmental Week
Newsletters a Washington DC, ha affermato recentemente e con forza, durante un discorso ad una conferenza tecnica internazionale:

“Abbiamo fallito con l’ energia nel portare fuori la “Piu’ Grande Scoperta!” “Il Cambiamento Maggiore.” “La Cosa Radicalmente Differente.” “Il Salto Quantico.”
Dov’è il salto dal filo di rame alla fibra o al cavo? Dov’è l’equivalente della fibra ottica per
l’elettricità?…Le nuove tecnologie (discusse in questa conferenza), come la magnetoidrodinamica, ancora queste cose non sono realtà e ancora bolliamo l’ acqua!
E’ teoricamente possibile che potremmo ad un certo punto fare questo “Salto Quantico.”.. Per poterlo
fare, credo che vi servirebbero nuove istituzioni per piazzare nuove tecnologie. Non verranno
piazzate dalle vecchie istituzioni.. La Sfida nella Tecnologia è trovarla, venderla e schierarla.”

Finchè lo stato e i risultati nelle tecnologie energetiche e in queste altre aree di confine vengono
visti da diverse persone, ci saranno molti malintesi, le persone diventano frustrate, le emozioni si scaldano, ed eventualmente alcuni si offendono.
Le persone possono andare dall’Apatia, alla Negazione, alla Rabbia e infine all’Accettazione. Non si
vuole offendere nessuno in questo documento, limitero’ l’area della mia introduzione alla Politica, Religione e Sesso.

Politica

Mi sono molto preoccupato quando ho saputo da racconti di prima e seconda mano del tormento fisico,
emozionale e legale effettuato contro gli inventori, investigatori e scrittori in queste aree di
confine. Penso che tutte queste storie di soppressione non abbiano senso. Con l’investigazione, il
tormento segue sempre chi promuove un nuovo paradigma. Galileo resto’ molto in cella. Così fece
Royal Rife, che dimostro’ una cura per il cancro nel 1930, riassunta nei libri scritti da Barry
Lions (1989), pubblicati in Canada. Christopher Bird (1991) ha scritto della persecuzione di Gaston Naessens per il suo radicale ed efficace trattamento della malattia.

L’America West Publishers ha a disposizione molti libri che elencano azioni prese da varie autorità
per diffondere o nascondere eventi e situazioni “politicamente imbarazzanti”. Paul Findley ha
scritto un best seller (1985) che riassume l’efficienza di grandi gruppi politici di pressione.
Fortunatamente oggi, ci sono molti che non si conformano alla “linea” in molte aree politiche, come
il “Center for Action” in Nevada. Nell’area della ricerca per l’AIDS e trasferimento di
informazione, il Dr. Robert Strecker ha prodotto un video (1988) e il Dr. Taki Anagnoston (1991) ha
prodotto un libro che promuove una visione molto diversa da quella reclamizzata a livello nazionale al popolo Americano.
La “The Cutting Newsletter” di William Douglass serve anche come fonte di informazione alternativa.

Per me, non c’è uno sforzo determinato del governo per sopprimere l’informazione, perchè non c’ è
governo. Io vedo invece una rete di gruppi ben legati assieme per mutua sopravvivenza finanziaria.
Le azioni prese da uno di questi gruppi, possono essere completamente indipendenti dagli altri.
Inoltre, trovo le teorie della “soppressione governativa” e del “dominio mondiale” probabilmente non
applicabili. Comunque, qualche sorta di controllo e soppressione nella stampa sembra molto evidente.
Coleman (1992) ha riassunto che certi gruppi controllano attivamente tutti gli altri gruppi. Il
“Project Censored Newsletter” e il loro staff di studenti alla Sonoma State University (California),
sottolineano attivamente storie che sembrano continuamente venir soppresse in questo paese.

Come si lega tutto questo all’argomento della Free Energy? Ken MacNeill (1983) ha pubblicato un
articolo intitolato “Dentro la Sindrome Proprietaria” in cui faceva notare che piu’ di 3000 brevetti
sono stati soppressi! E’ stato ristampato nell’Appendice di questo documento. Leggetelo!

Vale la pena di includere due eventi storici che riguardano possibile soppressione e inabilitazione
di commercializzazione di dispositivi Free Energy. Si tratta del Dispositivo Over-Unity di T. Henry
Moray (Resines, 1988) e del Motore Hindershot (Brown, 1988). Entrambi i dispositivi hanno avuto
dimostrazione pubblica alla stampa USA negli anni ’30 e vennero eseguiti dei test per valutarli.
Dagli articoli sui giornali, sembra che entrambi i dispositivi avessero passato tutti i test, per poi cadere nell’oblio.

Cosa accadde ai dispositivi, agli inventori e alle tecnologie non si sa. Sembra anche che i segreti di tali dispositivi morirono con i loro inventori.
Se informazioni che sembrano sensibili a certe agenzie governative, possono essere attivamente
soppresse, allora quali sono gli altri modi per ottenere tali informazioni? Un modo che ha guadagnato popolarità negli ultimi anni è attraverso l’uso del channeling.

“Domanda e riceverai”. Sono rimasto sorpreso nel sentire che una nonna (“dharma”) che diceva di
poter canalizzare Nikola Tesla, ha dato un esame davanti a persone influenti di Los Angeles e lo ha
passato con pochissimi errori. Mi è stato detto che il questionario era stato preparato da un
piccolo gruppo ferrato e almeno metà delle domande erano a trabocchetto. Se questo metodo puo’
funzionare per avere informazioni tecniche avanzate, allora proviamolo. Dopo tutto, da dove arrivano
le nostre idee? Sia Tesla che Edison hanno riportato di aver fatto le loro piu’ grandi scoperto durante sogni giornalieri, non pensando!

Dopo aver investigato, esiste una massa di informazioni spirituali e canalizzate già pubblicate la
fuori. Dal mio punto di vista, è tutto applicabile ad una persona, a seconda di dove sia nella sua
vita e chiaramente non è tutto vero, applicabile o valida informazione. Il magazine “Connecting
Link” riassume molta di questa informazione. Solo per avere riferimenti, elenchero’ i nomi di queste
intelligenze canalizzate che ho ricercato, sia leggendo le loro comunicazioni che contattando
direttamente chi le canalizza. (I riferimenti sono organizzati per nome dell’intelligenza o dell’intelligenza collettiva, col nome del canalizzatore in parentesi.)

Per cio’ che so ora, elenco in ordine di importanza per le mie personali conoscenze.

Ramtha, Lazaris, Seth, Bashar, Korton, Ashtar, Soltec, Cosmic Awarness, The Pleiadians, Hatonn, Ra, Hilarion, St. Germain, Thoth, Mary, Sananda, Aton.

Per me, ogni informazione è valida solo quando supporta costruttivamente o coincide col puzzle che
sto cercando di risolvere. Cosa sia valido per ogni persona, varia con ogni persona e il suo puzzle
del momento. Ho notato che ricevo informazioni piu’ valide da canalizzatori che sono in trance
inconscia durante le comunicazioni. Se il canalizzatore puo’ ricordare qualcosa della comunicazione,
sento che c’è sempre possiblità di manomissione dell’informazione durante la ricezione e la trasmissione, producendo così un’informazione “contaminata”.

Questo accade storicamente con canalizzatori popolari che hanno usato il loro talento primariamente
per profitto personale. Trovo che sia necessario separare la sostanza del messaggio da ogni dato.
Sentire una intelligenza dire che “al momento un camion sta guadagnando velocità e si muove in
questa direzione che supererà tale intersezione in tre ore,” non significa necessariamente arriverà
lì. Allora cosa! Qual’è il punto? Nulla di questo è scienza dimostrabile. Trovo sia meglio acquisire
la sostanza dell’informazione e legarla al mio puzzle. Quelli che credono ad ogni dettaglio di tutte
le comunicazioni canalizzate, possono avere uno shock, come descritto nel libro When Prophecy Fails (NDT. Quando le Profezie Falliscono), di Festinger, Riecken e Schachter (1956).

So che alcune delle informazioni canalizzate ricevute recentemente sono estremamente accurate. Un
caso è quello del libro canalizzato da Sananda attraverso “dharma” (1989) in merito alla vita di
Gesu. Mentre persone affiliate all’America West Publishers tenatavano di decifrare il testo Tedesco
dei primi capitoli di questo materiale (tradotto in origine in Tedesco dallo scritto Aramaico
trovato nel 1963) con poco successo, venne fornita una completa traduzione in Inglese nel 1989 attraverso “dharma” da Sananda (1989).

Due anni dopo, il manoscritto Tedesco originale venne tradotto da J.H. Ziegler e B. L.. Greene,
prodotto da Rashid (1992) e pubblicato da Wild Flower Press in Oregon. Nessuna delle parti conosceva l’esistenza dell’altra, fino alla stesura del materiale.
I contenuti sono quasi identici. Posso attestare personalmente di altri casi di ricezione accurata di informazioni.

Non sono sicuro che serva essere in stato di OBE, Fuori dal Corpo, per ricevere informazioni. Robert
Monroe (1971,1985) ha speso anni in questo campo con l’Istituto Monroe in Virginia e con i suoi
collaboratori ha ricevuto personale conoscenza. Non so se abbiano ricevuto conoscenze altamente
tecniche. J.J. Hurtak (1978) ha ricevuto molte conoscenze tecniche in stato OBE mentre canalizzava l’ampio materiale “The Keys of Enoch”.

Perchè queste intelligenze non ci hanno dato i segreti per la tecnologia avanzata su un piatto
d’argento? Non lo so. Forse perchè la nostra società non è pronta. Alcune informazioni tecniche sono
state date da queste intelligenze e sono state lentamente pubblicate. Forse, Hatonn, I Pleiadiani e
altre intelligenze hanno suggerito: se vi diciamo questo, allora “loro” distruggerebbero i nostri veicoli.

Forse il successo per la vita non è raggiungere un facile stile di vita attraverso la tecnologia, ma
realizzare quale sia la nostra missione, entrare in contatto con la missione e quindi portarla a
compimento. Questa frase dal college: ” Dio ha un piano per la mia vita” ha molto senso qui. Il
problema reale puo’ essere che la maggioranza di noi non si prende tempo per capire quale sia la
nostra personale missione e come compierla responsabilmente. Se vuoi intraprendere questa strada, il
corso piu’ Sacro, raccomando i libri di Dion Fortune (1957), Gaetan Delaforge (1987), Fred e Pam Cameron (1991).

L’ultimo libro, Bridges of Light, include istruzioni passo-passo, specificatamente canalizzate, su come si possano ricevere le proprie accurate informazioni.

Sesso

Sembra che con due differenti potenziali si possa far accadere qualcosa: maschio-femmina,
sopra-sotto, positivo-negativo, nord-sud. La visione insegnata oggi è principalmente data in una o
due dimensioni. L’elettricità è causata dagli elettroni che seguono una direzione nel filo. L’
energia elettrica è creata da reazioni chimiche che hanno uno stato chimico piu’ basso dei reagenti.
Le reazioni chimiche sono causate da elettroni che si legano dove le orbite sono infine riempite e
quindi si possono riempire orbite piu’ alte. L’ energia atomica è causata da elettroni e nuclei che
cadono in stati energetici piu’ bassi (raggi gamma e laser) o per differenza nell’ energia vincolante del nucleo (fissione e fusione). Il Sole da e la Terra riceve.

Per la creazione di energia, abbiamo sviluppato un termine: energia potenziale. L’ acqua dietro una
diga, si dice abbia molta energia potenziale, quindi si dice che l’elettricità esce dalla centrale.
Una batteria ha un potenziale elettrico immagazzinato, così da energia alla tua radio. Uomini e
donne hanno tutti un potenziale immagazzinato e sappiamo tutti quali problemi possa causare.
Comunque; nessuno parla mai dei magneti e dell’ energia potenziale possibile nei magneti e nei campi elettromagnetici.

La luce è come un campo elettromagnetico (EM). I movimenti della componente elettrica e della
componente magnetica della corrente alternata, simile alla luce, sono tridimensionali in quanto
viaggiano lungo un filo e in molti punti, ognuna di esse è zero. Dove sono andate? Come viene
immagazzinata l’ energia EM e come viene trasmessa? Possono quantità utilizzabili di energia, essere estratte da grandi campi EM già esistenti?

Ho trovato solo due fonti che trattano della modellazione di campi EM in tre dimensioni spaziali: il
lavoro di Walter Russell (1926, 1947, 1989) e il materiale canalizzato di Hatonn et. al. (1991).
L’idea che l’ energia esista in vortici maschili e femminili che si formani tra questa dimensione e
altre dimensioni, non è nuova.L’idea non è stata molto utile, ancora. Russell e Hatonn descrivono
campi EM elementali tridimensionali che possono essere classificati come maschile e femminile dallo spin dei loro campi 3-D EM, come noi descriviamo i poli di un magnete.

Russell ha sviluppato e provato delle bobine contro-avvolte, di forma conica contrapposta
(maschio-femmina). Con l’accoppiamento e l’annullamento di questi campi si potrebbe aprire un nuovo
modo di pensare all’elettricità e ai campi EM in generale. Inoltre, una nuova indagine sulla fisica
dei magneti rotanti e dei campi EM rotanti sarebbe molto interessante. Tutte le ricerche riportate
in questi campi, sembrano essersi fermate nei primi anni ’50. Vorrei sapere perchè.

UFO e Crop Circles

“Viviamo nelle Bugie”. Questa affermazione venne fatta sia da Colin Andrews che da Linda
Moulton-Howe durante la loro presentazione al Whole Life Expo (WLE) di San Francisco, nell’aprile
1991. Parla da sola. Se sono stati dimostrati esempi di tecnologia avanzata attorno a noi quasi ogni
giorno, dovremmo essere interessati? Bene, se questo non ha impatto sulla nostra vita e sulle nostre
finanze personali, allora non preoccupiamocene. Potremmo dire, lasciamo che lo mostri il governo.
Evidentemente, “loro” non lo fanno, non possono, o non vogliono preoccuparsene. Dall’altra parte, cio’ che non conosci non ti ferisce. Giusto?

Se davvero volete sapere, allora dovete contare su di voi. Tutto questo è molto interessante per me,
perchè permette la possibilità di molti esempi di tecnologia avanzata qua e ora. Per mia esperienza,
questi fenomeni sono reali, ricorrenti e divengono sempre piu’ numerosi. Senza allontanarci a lungo
dal nostro principale argomento, elencherò le migliori fonti di immagini sugli UFO e formazioni
geometriche nei campi che ho trovato. (Non sono solo punti nel cielo e cerchi. Scusate.) Le immagini
fotografiche sugli UFO hanno avuto inizio nel 1950 con quelle scattate da George Adamski e pubblicate nel suo libro da Leslie nel 1953.

(Queste foto possono essere state falsificate e ricordo qualcuno avermi detto che Adamski avrebbe
dischiarato la sua collezione fotografica, una frode, sul letto di morte; non so.) Le foto e le
migliaia di avvistamenti riportati nella regione Hudson Valley di New York nel 1980, non possono
essere negate (Hynek, 1987). Foto da tutto il mondo riempono due libri di Wendelle Stevens e August
Roberts (1985). Altri libri sugli UFO vengono elencati. La Clearinghouse UFO Video ha tutti i film
ripresi sugli UFO e i programmi TV prodotti, che sono disponibili nel mondo. ” UFO’s the Best
Evidence” è un video di due ore prodotto dalla KLAS, Channel 6 di Las Vegas, che puo’ essere visto da tutti!

Fotografie ravvicinate, filmati e nastri video, disturbano piu’ qualcuno, rispetto alle solite luci
nel cielo. Le fotografie di Billy Meier nel Volume 1 dei libri di Elders (1979) sono apparentemente
tutte vere fotografie di grandi mezzi discoidali. (Mi è stato detto che alcune di quelle immagini
nel Volume 2 (1983) erano modelli prodotti per confrontarli alle fotografie di Meier e le foto
vennero inavvertitamente mischiate). Per coloro che non sono daccordo, raccomando di leggere le
analisi fotografiche tecniche nel Volume 1, effettuate su alcune delle foto da scienziati
disinteressati in USA, usando microscopi elettronici, scansione laser e analisi computerizzata;
quindi leggere il libro di Gary Kinder (1987) che ha visitato Meier, la sua famiglia e le persone
nella comunità locale in Svizzera, per provare che la sua storia fosse una farsa.

Abbiamo anche le foto da Gulf Breeze, in Florida, nel libro di Ed e Francis Walters (1990). (Alcuni
dicono che hanno falsificato le foto, ma restano centinaia di testimoni locali che hanno affermato
di aver visto le stesse cose, inclusi mlti ufficiali cittadini). Robert (Bob) Lazar ha presentato
una storia interessante nel suo video (1992) su come venne coinvolto in merito ad alcuni mezzi
discoidali, lavorando nell’era della propulsione. La sua storia è riassunta come uno dei sei punti
di vista nel libro di Lindemann (1991). Lazar ha affermato che il mezzo su cui ha lavorato,
funzionava a reazione materia-antimateria ( energia potenziale) con un elemento quasi-stabile di numero atomico 115, che non è stato ancora trovato o prodotto sulla Terra.

Un tale elemento puo’ dare energia in modo simile al Cobalto-60, che emette grande energia e
radiazioni gamma, quindi serve una forte schermatura negli impianti nucleari a fissione. Come si
possa usare l’ energia dell’elemento 115 non si sa. Come potrebbe un tale mezzo levitare sulla
Terra? Forse puo’ utilizzare una interazione di campi EM a frequenza variabile con la gravità locale
della Terra e i suoi campi EM. Questo puo’ spiegare le armoniche complesse e dipendenti dal tempo
trovate dai ricercatori esperti sul suono, quando hanno analizzato il suono di un mezzo in sospensione, registrato su nastro da Meier.
Tutto questo è disponibile.

Per altre informazioni su cosa siano questi mezzi, da chi arrivano e perchè, raccomando il materiale
di Stanton Friedman (1991) e Sananda (1989). Altri punti di vista si trovano sul libro di Lindemann
(1991) e nella trascrizione del discorso tenuto da Linda Moulton-Howe in Aprile 1991 al SF WLE.
Sembra che ci facciano visita piu’ di 50 culture aliene sul piano fisico, tutte diverse, in
relazione e ognuna con i propri propositi e motivazioni. Sembra anche che non sia nulla di nuovo, ma che avvenga da moltissimo tempo.

E’ interessante l’apparente mancanza di trasferimento di tecnologia avanzata, che si puo’ paragonare
ad una possibile violazione della “Primaria Direttiva di Non-Interferenza”, popolarizzata da Star
Trek. A meno che tali dati non siano forniti a pochi privilegiati. A meno che, in USA e in altre
parti del mondo, come società individuali ci sia permessa l’informazione da assorbire piu’
rapidamente possibile, per utilizzarla propriamente per beneficio e non per distruzione. Questo è cio’ che spero. Questo è dove voglio essere.

Le formazioni nei campi sono un altro e forse un piu’ avanzato argomento. I libri di Colin Andrews
(1989), Alick Bartholomew (1991) e di Ralph Noyes (1990), stimolano l’immaginazione. Come direbbe
Colin: “Mi scuso. Questo non è Doug e Dave, come vorrebbe farvi credere la British Press!” Queste
informazioni sono divenute complesse , come la formazione di Barbury Castle che è apparsa di notte
nel Luglio 1991. Contiene tre “cerchi” di circa 35 piedi di diametro, localizzati ai vertici di un
triangolo quasi equilatero che misura circa 180 piedi per lato, con tre cerchi interni e raggi nel triangolo. Raccomando il video di Colin Andrews (1991) “Undeniable Evidence”.

Materiale di Fondo

E’ importante che includa il miglior materiale che conosco. Queste aree di interesse sono cresciute
molto e sono divenute confuse, tanto che è difficile sapere dove prendere le informazioni migliori o
piu’ significative. Includero’ una lista dei brevetti piu’ applicabili, i migliori libri, rapporti,
conferenze e i piu’ aggiornati documenti che conosco nei campi della Zero Point Energy e della Free
Energy. Ho anche incluso i nomi completi e gli indirizzi di molte società tecniche, gruppi e fonti librarie.

Brevetti

Esistono molti brevetti di fenomeni e dispositivi interessanti. Invece che discuterli qua, li elencherò nei riferimenti.
E’ importante notare che potete rapidamente ottenere qualsiasi brevetto dall’ufficio locale in USA,
come quello a Sunnyvale in California, con una telefonata o un FAX dopo aver registrato un proprio
accesso. Se non avete fretta, potete ordinare una copia di qualsiasi brevetto per 3.00$ (tre
dollari) dalla Commissione per i Bevetti e i Marchi di Washington DC, forse possono servire 2-6 settimane. Dovete solo fornire il numero del brevetto.

Libri e Rapporti

Molti libri e rapporti sono stati pubblicati in merito ai campi della Free Energy. Ho elencati
quelli in cui ho ricercato nella sezione dei riferimenti. Ho incluso tutti i rapporti e i libri del
Tenente Colonnello Tom Bearden. Il libro di Moray B. King (1989) fornisce una eccellente panoramica
della definzione di Zero Point Energy. Sono emersi molti libri e rapporti recentemente, riguardanti
la gravità e la griglia energetica della Terra. Libri riguardanti l’Accumulatore Orgonico e la meccanica dei vortici eterici sono anche inclusi.

Il libro di Hans Nieper (1981) è un grande libro di riferimento e a volte difficile da trovare:
usate le fonti elencate. Le teorie di Richard Hoagland e di Mars Mission sono interessanti, incluso
il fatto che un solido tetraedro messo in una sfera, interseca la sfera a 19.5 gradi di latitudine,
che è la stessa latitudine della Terra sulla quale Tesla ha costruito la sua Wardenclyffe Tower a
New York. Le teorie di Victor Schauberger (Alexandersson, 1982) sono anch’esse molto interessanti,
inclusa la sua descrizione dei vortici di energia naturale, le proprietà di cambiamento di 4° C
dell’ acqua con le fasi della luna, come la descrizione delle altre meraviglie Naturali.

Conferenze

Sono famigliare con solo poche delle tante conferenze tecniche relative ai campi Zero Point e Free
Energy. Quelle a cui ho partecipato recentemente sono la 26ma Intersociety Energy Conversion
Engineering Conference (IECEC), tenuta nell’Agosto 1991 a Boston, MA; l’International Tesla
Symposium, tenuto in Luglio 1992 a Colorado Springs, CO; e il 27mo IECEC tenuto in Agosto 1992 a San
Diego, CA. Avendo organizzato gli autori e i documenti per entrambi gli IECEC (26mo e 27mo) nella
sessione “Innovative Concepts” per le “New Technologies for Energy Utilization Area”, sono ben a conoscenza dei loro documenti e contenuti.

Il materiale presentato in altre conferenze, come le conferenze bi-annuali della Società
Internazionale Tesla, si relazionano e si sovrappongono a molto del materiale presentato nelle
recenti conferenze IECEC. E’ mio desiderio che autori futuri si collegheranno e scambieranno
informazioni prima di scrivere i loro prossimi documenti, così potremmo accelerare e far convergere il lavoro già eseguito in questi campi.

Società e Pubblicazioni

Tutti quelli che per me hanno importanza, sono elencati nei riferimenti per vostro uso. Fate multiple fotocopie delle sei pagine dei riferimenti e distribuiteli.

Teoria, Esperimenti e Dispositivi sulla Free Energy

“Avanti, lasciate che vi mostri dove sta” Bene, posso mostrarvi cosa ho trovato dalle fonti di
riferimento nei tre anni passati. Ho imparato che ci sono molte teorie scientifiche che supportano
l’esistenza di fonti energetiche aggiuntive, metodi per interagire con esse ed estrarre energia per
l’uso pratico. Sono stati fatti anche molti esperimenti, dispositivi e test per trovare il modo di
misurare queste nuove fonti energetiche. Esistono anche dispositivi costruiti, provati, dimostrati e
forniti ad altri per ulteriori test, che sembrano poi averne confermato il funzionamento. Questo verrà discusso di seguito. Prima alcune verità e definizioni.

L’ energia esiste. Non si può creare o distruggere. L’ energia può solo essere convertita da una
forma ad un’altra. In questo processo di conversione, parte dell’ energia si perde, in forma di
attrito o calore, così l’efficienza del processo di trasferimento energetico è sempre inferiore al
100%. Il processo (potete immaginare una scatola), fornità sempre meno energia di quella acquisita.

Il rapporto di energia in uscita rispetto a quella in entrata, sarà sempre inferiore a uno:
under-unity (sott-unità). Un dispositivo over-unity non può esistere. Il moto perpetuo non esiste.
Il movimento finirà per rallentare e fermarsi. Quindi vediamo. La batteria di un’auto è un buon
esempio. Ha molta energia con la quale iniziare e diminuirà facendo partire il motore. L’auto entra
in funziona e ricarica la batteria, perchè il motore converte l’ energia potenziale nel carburante
durante la combustione, nel movimento dell’albero, che quindi viene usato per ricaricare la batteria, fino alla fine del carburante.

L’auto può scendere da una collina a motore spento, trasformando l’ energia potenziale della collina
in energia cinetica in fondo alla collina. Ok. Cosa pensiamo allora di una centrale idroelettrica?
Resta al suo posto semplicemente e crea energia. Non le riforniamo energia, a parte quando la
costruiamo. Sicuramente non le forniamo più energia di quanta ne otteniamo da essa. Non è sicuro che
funzioni per sempre. Sicuramente funziona bene ora. Questo è un esempio di dispositivo Free Energy con un fattore di conversione di energia di sovra-unità? Si o No?

Per comprendere questi rompicapi, i ricercatori in ambito Zero Point e Free Energy hanno, nel bene o
nel male e forse più nel male, adottato un modo semplice per descrivere i risultati delle loro
ricerche, in termini di ciò che possono misurare immediatamente e vedere. Quindi ci sono tre
categorie generalmente utilizzate: ” Free Energy Under-unity”, ” Free Energy Over-unity” e “Zero Point Energy”.

(1)” Free Energy Under-unity” si usa quando ottengo più energia di prima con una piccola modifica al
progetto, come aumentando l’efficienza del sistema. Un esempio possono essere i magneti che
utilizzati in un motore possono dare 5 miglia di tragitto extra per gallone. Questa è Free Energy
ragazzi! Questo sembra essere il caso di diversi motori e generatori che possiedono magneti sui propri alberi.

(2)” Free Energy Over-unity” si usa quando sembra che si possa ottenere più energia di quella
immessa. Punto. Un esempio è spingere un’auto sopra una collina. Quando scende senza aiuto, sembra
che energia aggiuntiva arrivi da qualche parte. In tutti i casi, di tali esperimenti, l’ energia
DEVE arrivare da qualche parte in qualche forma. Non lo si comprende ancora e il ricercatore non ha ancora probabilmente immaginato in modo più ampio.

(3)”Zero Point Energy” si riferisce all’ energia che non viene dalla nostra influenza: i fili nel
muro; le linee di trasmissione vicine; un segnale EM su una specifica stazione FM; il campo
gravitazionale o EM della Terra; l’ energia solare EM o possibile energia diretta dallo Spazio Esterno. Solo perchè non possiamo misurarla, non significa che non ci sia.

Con queste definizioni in mente, vediamo che una Centrale Idroelettrica è un buon esempio e può
essere considerata da qualche ingegnere, un dispositivo over-unity. Un bravo scienziato
evidenzierebbe probabilmente che il Sole fa evaporare gli oceani e i laghi, il vapore si muove e
causa le pioggie che riempono la diga e l’ energia potenziale dell’ acqua produce la corrente
elettrica. L’ingegnere può aggiungere che la diga è una macchina a moto perpetuo che dura per sempre, fino a quando non va in pensione o i suoi ragazzi non escono da scuola.

L’ingegnere potrebbe dire: La diga funziona con la Free Energy che arriva dall’aria! La città di Los Angeles ci crede!” Ma: sapete che non durerà per sempre. Nemmeno il Sole.
Quindi dobbiamo scegliere con cura le nostre parole. Per lo scopo di questo documento, un
dispositivo Free Energy apparirà come producente maggior energia di quella che sfrutta, perchè non
si sa da quale fonte prenda energia. Permetteremo quindi una efficienza di sistema superiore al 100%
e la conversione di energia over-unity, fino a quando non si proverà il contrario o fino a quando non amplieremo la nostra comprensione su cosa accade dentro la scatola.

E’ molto importante essere come quelle persone che riportano esattamente quello che vedono; non di
più e non di meno. I ricercatori e gli investitori non danno una supposizione su quello che sta
accadendo. Vogliono i fatti di quello che hai osservato. Se un dispositivo sembra promettente:
riferiscilo e riferisci quello che è. Se ha un problema, devi dire che sembra avere un problema.
Solo dopo un duro lavoro di prove ed esami incrociati, allora un esperimento o un dispositivo può
essere classificato un successo o una frode. Una volta classificato tale, non otterranno facilmente altro supporto. Devi essere responsabile.

Considerazioni teoriche sulla Free Energy

Harol Aspden dal Regno Unito (1991) condivise delle osservazioni nei fattori di base coinvolti col
campo del vacuum o energia del punto Zero in questo modo: “la sfida della ” free energy” per vincere
e rivoluzionare la scena nel campo dell’ energia, necessita di più persone con capacità di
progettazione e risorse”. Propose un attacco frontale sulla fisica correntemente accettata,
richiedendo: “un programma teorico e sperimentale per seguire i progetti in cinque classificazioni:
(1) Teoria energetica non-relativistica; (2) Generazione di energia ferromagnetica dal vacuum; (3)
Generazione di energia elettrodinamica dal vacuum; (5) Generazione di energia gravitazionale dal vacuum.”

Egli sottolineò anche la necessità per molto del lavoro, di essere proprietario per attirare i fondi
dai finanziatori, ma che eventualmente la letteratura pubblicata andrebbe aumentata con la
rivelazione derivante dallo sviluppo di questi progetti. Aspden (1992) ha descritto le fondamenta di una nuova tecnologia per convertire il calore ambientale in elettricità.

La struttura coinvolta, nel dispositivo termoelettrico sperimentato o nel dispositivo a
concentrazione di radiazione suggerito, sfrutta sottili pellicole metalliche separate da materiali
non-conduttivi. Una efficienza del 70% del maximum Carnot, è stata dimostrata per il dispositivo termoelettrico operante a temperature ambiente, con un differenziale di 20°.

Moray B.King (1992) presenta una recensione molto ben dettagliata dei “Progressi e Risultati nella
Ricerca sulla Zero-Point Energy” nel suo documento con lo stesso titolo, disponibile dalla Tesla Inc., in cui afferma:

“Dall’avvento della meccanica quantistica, fisici moderni supportano la visione per cui la fabbrica
della totalità dello spazio vuoto, non è vuota, ma contiene un plenum di energia chiamata Energia
del Punto Zero (ZPE). L’ energia consiste in fluttuazioni di un campo elettrico che persistono
persino a zero gradi Kelvin. Una domanda per gli ingegneri: si può ricavare energia dal campo ZPE?

A primo avviso questa idea sembra essere una violazione della conservazione dell’ energia, ma se l’
energia di punto zero esiste veramente come suggeriscono i moderni fisici, l’ energia è presente e la sua conversione non dovrebbe essere il problema”.

“L’effetto sorprendente di corrente fredda è stato associato con altre invenzioni, come per quella
di T.Henry Moray, in cui ha usato 30 fili nel suo dispositivo da 50 KW. Si può spiegare con
l’ipotesi che l’accoppiamento tra le oscillazioni sincrone di ioni con la ZPE, può manifestare
macroscopici spostamenti di correnti polarizzate nel vacuum, che possono circondare un filo conduttivo e venire guidate da esso.

Queste linee radialmente convergenti e polarizzare nel vacuum, hanno una interazione minima con
questi spostamenti di correnti e i fili restano freddi. Se gli ingegneri possono replicare questo effetto, l’ energia di punto zero riceverebbe un interesse diffuso.”

“Altra area in cui il moto coerente di ioni viene associato con anomalie energetiche, coinvolge
scariche elettriche improvvise. (Queste sembra avvenire in esperimenti con esplosioni controllate in
acqua ). Il dispositivo di Hyde ha avuto un problema simile dell’assoribire impulsi ad alto
voltaggio nella sua invenzione brevettata. Ha risolto il problema e ha creato un dispositivo
avanzato che produce oltre 20 KW di potenza utile su rete, funzionando gratuitamente.”

“Dalla polarizzazione del vacuum concentrata di un nucleo atomico, si mostra la possibilità per
innescare una macroscopica coerenza della ZPE, con il moto sincrono di molti nuclei. Ulteriori
evidenze a supporto, arrivano dalle invenzioni che utilizzano moti coerenti di ioni, fornendo
energia in eccesso in uscita. I chiari spunti di voltaggio che derivano dall’attività iono-acustica,
possono essere convertiti con l’uso di circuiti come il divisore di voltaggio di Hyde.

Gli effetti più grandi possono essere prodotti da metodi a stato solido che manifestano onde duali, acustiche e contro-rotanti.
Se l’attività iono-acustica e sincrona, entra in coerenza con l’ energia di punto zero, allora
verranno prodotte altre invenzioni e verrà riconosciuta una nuova fonte di energia.”

Andrebbe puntualizzato che il circuito di divisione del voltaggio nel brevetto di Hyde (brevetto in
fig. 6) è stato messo in discussione da molti ingegneri. Moray King sta assistendo una rete di
scienziati e ingegneri che stanno riprogettando questo circuito per replicare e produrre un modello funzionante di questo dispositivo.

Per alcuni anni, Tom Bearden (1991) ha lavorato su una teoria elettromagnetica estesa, che riguarda
il componente scalare del quaternione. (Uno scalare è un numero senza vettore di direzione, come la
rapidità. Un vettore ha valori numerici in ogni direzione definita, come la velocità. Un quaternione è come un vettore a 4 componenti in un piano spaziale complesso).

Nella Teoria originale del quaternione di Maxwell, questo componente scalare rimane spesso con i
componenti direzionali a zero. Inoltre, rivela vettori e funzioni di vettori all’interno, in una
maniera variabile nascosta. Specificamente, Tom ha schematizzato una teoria di campo unificato concettualizzata sopra il lavoro poco conosciuto ma lodevole, di E.T. Whittaker.

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Fonte: http://www.geocities.com/area51/shadowlands/6583/project114.html

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments