Tenere pulito l’organismo: come fare?

pubblicato in: AltreViste 0

Tenere pulito lorganismo: come fare?

Un semplice gesto quotidiano, lacqua che purifica

di Tania Odello – 27/07/2016

>> http://goo.gl/LWdJEV

Tenere pulito lorganismo: come fare?

Per preservare la nostra salute dobbiamo ricordarci che il nostro corpo è come il motore di unauto:
per un corretto funzionamento ha bisogno che ogni suo componente sia ben pulito. Allo stesso modo,
per avere un fisico sano ed attivo, dobbiamo garantirgli la pulizia di tutti i suoi organi.
Inoltre dobbiamo tenere bene in mente che non è ciò che mangiamo ad alimentarci ma è ciò che
digeriamo a diventare nutrimento per il nostro fisico. Come diceva Cervantes lo stomaco è
lofficina dove si forgiano la salute e la vita. È fondamentale mangiare del cibo sano e di qualità
ma, affinchè il nostro fisico possa far tesoro degli ottimi nutrienti in esso contenuto, occorre
preservare la salute del nostro apparato digerente affinchè possa assimilare, trasformare e
fornire al nostro intero organismo tutte le sostanze nutritive ad esso necessarie.

Pulizia dellorganismo: ecco perché è importante

Dopo la pulizia della lingua, dobbiamo quindi proseguire con la pulizia del nostro apparato digerente bevendo a digiuno 2 bicchieri dacqua.
Lacqua assunta al risveglio libera lo stomaco e lintestino dalle scorie depositate durante la
notte. Queste tossine se non diluite ed eliminate tramite il fegato e la diuresi permangono in
circolo aumentando la formazione dei radicali liberi e provocando uninfiammazione cronica che
genera uno squilibrio nella produzione di cortisolo (ormone dello stress). Ricordiamoci che anche
una dieta ricca di proteine animali e di carboidrati raffinati causa una produzione eccessiva di cortisolo.

Una concentrazione elevata di cortisolo:

aumenta la pressione arteriosa;
aumenta i livelli ematici di glicemia e causa resistenza insulinica (diabete);
indebolisce il sistema immunitario predisponendoci ad un maggior rischio di infezioni, reazioni allergiche ed intolleranze alimentari;
aumenta la produzione dei succhi gastrici che, se in eccesso, impediscono una corretta digestione aumentando il rischio di pirosi e gastrite;
riduce lassimilazione dei nutrienti da parte dei villi intestinali provocando delle carenze alimentari;
riduce la produzione di serotonina diminuendo il tono dellumore.

Lacqua che pulisce

Vediamo quindi come un eccesso di tossine provoca un più rapido processo di invecchiamento.
È importante bere a digiuno in quanto il passaggio dellacqua nel circolo sanguigno avviene più
rapidamente e anche il fegato la immagazzina più facilmente accellerando il suo metabolismo.
Questa semplice abitudine dona inoltre alle pareti dello stomaco e dellintestino una maggior
idratazione, elasticità, tonicità e ossigenazione migliorandone così la peristalsi, il metabolismo e lassorbimento dei nutrienti.
Tenendo presente che una buona digestione avviene ad una temperatura di 37 gradi centigradi è
importante che lacqua che beviamo al risveglio sia calda per garantire alle pareti dello stomaco
la giusta temperatura. Lacqua calda riduce anche la tensione parietale facilitando lo svuotamento
gastrico, riducendo così il rischio di gastrite, reflusso gastroesofageo, nausea, vomito e stipsi.
Per chi non riuscisse a bere lacqua calda può optare per dellacqua a temperatura ambiente ma va assolutamente evitata lacqua fredda.

Descrizione Curarsi con l’Acqua di Mare: QUINTON – Libro

Ottimo prontuario terapeutico illustrato a colori,
sia per lettore comune che per specialisti

Le straordinarie ricerche del biologo René Quinton ci mostrano come l’essere umano rappresenti in sé
una piccola particella di mare, una goccia di quell’oceano primordiale che ricopriva la Terra e di cui fa parte oggi tutta la vita sul pianeta.

Quinton è stato un pioniere della medicina balneare che, grazie ai suoi studi, ha definito con
grande anticipo le caratteristiche curative dellacqua marina in modo approfondito e scientifico.
Infatti, lassunzione di acqua di mare purificata con modalità terapeutica rivitalizza la salute,
rallenta linvecchiamento, aiuta a guarire da numerose malattie e può addirittura ribaltare la prognosi di una patologia grave.

Tutte le scoperte delle leggi evolutive biologiche di René Quinton sono qui riassunte in una facile
sintesi che permette di apprezzare e comprendere al meglio lefficacia e il funzionamento del cosiddetto plasma marino che porta il nome del suo scopritore.

Lopera contiene:

gli studi scientifici
il processo di produzione
le indicazioni per lutilizzo delle diverse preparazioni
i consigli per il reperimento
le testimonianze di specialisti di tutto il mondo che lo usano attualmente luso interdisciplinare (omeopatia, idrocolonterapia, trasfusioni ecc.)
Completa lopera una guida completa di orientamento terapeutico, compilata basandosi sui consigli
dei professionisti della salute, un vero e proprio prontuario in ordine alfabetico in cui vengono indicati i prodotti e le posologie utili per 175 patologie.

Curarsi con l’Acqua di Mare: QUINTON – Libro >> http://goo.gl/LWdJEV I miracoli del plasma marino
Maxence Layet, Jean-Claude Rodet
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__curarsi-con-l-acqua-di-mare-libro.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments