Super Geni: Longevità, salute, energia

pubblicato in: AltreViste 0

Super Geni: Longevità, salute, energia

Longevità, salute, energia: come sfruttare il potere nascosto del tuo DNA

di Rudolph E. Tanzi, Deepak Chopra

>> http://goo.gl/1GK7c7

Super Geni – Libro

Dopo il successo di SuperBrain e SuperCibo, ecco l’affascinante e rivoluzionario libro su come possiamo influenzare i nostri geni!

Nel nostro DNA coesistono geni buoni e geni cattivi, ma anche «super geni», che possiamo usare a
nostro favore per migliorare la nostra vita. In questo testo illuminante gli autori spiegano come
attivarli e sfruttarli al meglio, per raggiungere salute, felicità ed equilibrio.

Scritto a quattro mani da Deepak Chopra, leader nella medicina olistica, e Rudolph Tanzi, genetista
di fama internazionale, Super Geni introduce un modo innovativo di ricercare il benessere
psicofisico attraverso i geni, che non sono un elemento immutabile: il loro «comportamento» può essere modificato.

Voi siete i creatori del vostro genoma!
Deepak Chopra

Dalla quarta di copertina

La scienza ha ormai dimostrato che il DNA non determina il nostro destino biologico: i geni con cui
siamo nati sono dinamici, rispondono a tutto ciò che facciamo, mangiamo, pensiamo. Sono i nostri più potenti alleati per un rinnovamento personale.

È da questo presupposto che partono Deepak Chopra e Rudolph Tanzi, i due celebri medici già autori
del bestseller internazionale Super Brain, secondo i quali noi siamo gli artefici della nostra
storia biologica e possiamo imparare a influenzare lattività dei nostri geni per raggiungere un benessere totale.

Con tono semplice, diretto e divulgativo, gli autori ci spiegano come alcuni cambiamenti nel nostro
stile di vita, dalla dieta al sonno, possono influenzare in maniera importante il nostro DNA,
arrivando ad avere un forte impatto sulla prevenzione delle malattie, sul buon funzionamento del sistema immunitario, sulla lotta allinvecchiamento e alle malattie croniche.

«Lo scopo di questo libro», scrivono Chopra e Tanzi, «è elevare il benessere quotidiano al livello
di benessere profondo attraverso un cammino di trasformazione. Il DNA umano ha ancora molti segreti
da rivelare, ma un punto di svolta è già stato raggiunto: è emerso con assoluta evidenza che il
corpo umano è ben più capace di rinnovamento e di guarigione di quanto si credesse finora.»

Coraggioso, pratico, documentato e con centinaia di suggerimenti concreti per iniziare a cambiare da
subito la nostra vita, Super geni compie un salto quantico oltre le consuete frontiere del
self-help. Un libro che rivoluzionerà il modo in cui concepiamo noi stessi, la nostra salute e quella dei nostri cari.

«Super geni sfata il mito per cui i geni determinerebbero il nostro destino. Deepak Chopra e Rudy
Tanzi illustrano in modo esaustivo e avvincente lo straordinario fenomeno per cui la nostra
alimentazione, il nostro stile di vita, i nostri pensieri, persino i nostri batteri intestinali – il
cosiddetto microbioma – ‘parlano’ ai nostri geni, regolando quali vengono attivati o disattivati,
con ripercussioni su ogni aspetto della nostra salute. Una lettura irrinunciabile per chi sia
interessato ad attivare i geni che tutelano la salute e aiutano a restare in forma ed essere più in linea, più felici e più longevi.»
Mark Hyman, direttore del Cleveland Clinic Center for Functional Medicine

Leggi un estratto dal libro di Chopra e Tanzi “Super Geni”

Geni buoni, geni cattivi e super geni

Se volessimo una vita migliore, che cosa dovremmo cambiare prima di tutto? Quasi nessuno
risponderebbe: «I miei geni». Infatti, ci hanno insegnato che i geni sono fissi e immutabili. Quelli
con cui siamo nati ce li terremo per tutta la vita. Se avete un gemello monozigote, tutti e due
dovrete accontentarvi di geni identici, a prescindere da quanto buoni o cattivi siano.

Il noto concetto di geni fissi fa parte del nostro linguaggio quotidiano. Perché alcuni sono più
belli o intelligenti della media? Perché hanno buoni geni. E perché, viceversa, una celebre diva di
Hollywood si sottopone a una doppia mastectomia senza un motivo concreto? Per la minaccia dei geni
cattivi, ovvero l’eredità di una forte predisposizione al cancro che spesso ha colpito i membri
della sua famiglia. Il pubblico si spaventa, ma i media non chiariscono quanto sia rara, in realtà, quella minaccia.

È tempo di smantellare idee così rigide.

I geni sono fluidi, dinamici e reattivi a tutto ciò che facciamo e pensiamo. La buona notizia che
tutti dovrebbero conoscere è che l’attività genica è in gran parte sotto il nostro controllo: è
questa l’idea rivoluzionaria che emerge dalla nuova genetica, nonché il punto di partenza di questo libro.

Il Jukebox di un bar può starsene in un angolo senza mai muoversi, ma suona ugualmente centinaia di
canzoni. La musica dei vostri geni è simile: produce costantemente una vasta gamma di sostanze
chimiche, e ciascuna è un messaggio in codice. Stiamo scoprendo solo ora quanto siano potenti questi messaggi.

Concentrandovi sulla vostra attività genica attraverso scelte consapevoli potete:

Migliorare il vostro umore, prevenendo ansia e depressione.
Combattere raffreddori e influenze.
Ritrovare un sonno normale, profondo e ristoratore.
Recuperare l’energia perduta e combattere lo stress cronico. Liberarvi di dolori e disturbi cronici.
Liberare il vostro corpo da una vasta gamma di disagi.
Rallentare e potenzialmente invertire il processo di invecchiamento.
Far tornare il vostro metabolismo alla normalità, che è il modo migliore per perdere peso e non riacquistarlo più.
Diminuire il rischio di contrarre il cancro.
Per molto tempo si è sospettato che i geni fossero coinvolti nel malfunzionamento dei processi
fisici. Ora sappiamo che lo sono sicuramente nel loro funzionamento corretto. L’intero sistema mente-corpo è regolato dall’attività dei geni, spesso in modo sorprendente.

I geni dell’intestino, per esempio, inviano costantemente messaggi su una quantità di cose che
all’apparenza non hanno nulla a che fare con una funzione ordinaria come quella intestinale. Questi
messaggi riguardano l’umore, l’efficienza del sistema immunitario, la sensibilità a patologie
strettamente correlate all’assimilazione come il diabete e la sindrome dell’intestino irritabile, ma
anche ad altre in cui tale correlazione è molto remota, come l’ipertensione, l’Alzheimer e patologie autoimmuni, dalle allergie all’infiammazione cronica.

Ogni cellula del vostro corpo «parla» incessantemente a molte altre cellule tramite messaggi
genetici, e voi dovete assolutamente far parte di questa «conversazione». Lo stile di vita può sviluppare un’attività genica proficua o dannosa.

Infatti, il comportamento dei geni può essere alterato da qualunque esperienza incisiva. Così i
gemelli monozigoti, pur nati con gli stessi geni, da adulti presentano un’espressione genica molto
diversa: uno dei due può essere obeso e l’altro snello; uno può essere schizofrenico e l’altro no;
uno può ammalarsi molto prima dell’altro. Tutte queste differenze sono regolate dall’attività dei geni.

Uno dei motivi per cui in questo libro parliamo di super geni è che vogliamo aumentare le vostre
aspettative nei confronti dei geni. La connessione mente-corpo non è come una passerella tra due
sponde di un fiume, ma è molto più simile a una linea telefonica; o meglio, a molte linee
telefoniche che brulicano di messaggi. E ogni messaggio, anche minimo – bere una spremuta d’arancia
la mattina, mangiare una mela con la buccia, ridurre il livello di rumore al lavoro, fare una
passeggiata prima di andare a dormire – viene recepito dall’intero sistema. Ogni cellula recepisce tutto ciò che fate, dite e pensate.

Ottimizzare l’attività dei propri geni è una ragione sufficiente per liberarci del concetto
controproducente e autolesionista di geni «buoni» e «cattivi». Infatti, la nostra comprensione del
genoma umano, ovvero la somma di tutti i nostri geni, si è notevolmente ampliata negli ultimi due
decenni. Dopo quasi vent’anni di ricerca e sviluppo, il Progetto genoma umano si è concluso nel 2003
con una mappa completa dei tre miliardi di coppie di basi chimiche – l’alfabeto del codice della
vita – disseminate lungo la doppia elica del DNA. D’un tratto l’esistenza umana è diretta verso mete
totalmente nuove. È come se qualcuno ci avesse consegnato la mappa di un continente vergine, tutto
da esplorare. In un mondo in cui credevamo fosse rimasto poco da scoprire, il genoma umano è la nuova frontiera.

Oggi il campo della genetica si è molto ampliato. Tutti possediamo un super genoma che va
infinitamente oltre le vecchie idee dei libri di testo su geni buoni e cattivi. Questo super genoma è costituito da tre componenti:

1. I circa ventitremila geni ereditati dai nostri genitori, insieme al 97% del DNA localizzato tra quei geni sui filamenti della doppia elica.

2. Il meccanismo di commutazione presente in ogni filamento di DNA, che gli permette di essere
acceso o spento, aumentato o diminuito, proprio come un variatore aumenta e diminuisce l’intensità
luminosa. Questo meccanismo è controllato perlopiù dall’epigenoma, inclusa la guaina di proteine che
racchiude il DNA. L’epigenoma è dinamico e vivo, e reagisce all’ambiente e alle esperienze che vivete in modi complessi e affascinanti.

3. I geni contenuti nei microbi (organismi viventi microscopici simili ai batteri) che abitano nella
bocca, nella pelle e soprattutto nell’intestino. La stima più attendibile è centomila miliardi, e
comprende dalle cinquecento alle duemila specie di batteri. Non si tratta di invasori estranei. Ci
siamo evoluti con questi microbi per milioni di anni, e se oggi non li avessimo non saremmo in grado
di digerire il cibo, resistere alle malattie o contrastare una serie di patologie croniche, dal diabete al cancro.

Queste tre componenti del super genoma sono ciò di cui siamo fatti. Sono i nostri costituenti
basilari, e in questo preciso istante stanno inviando istruzioni in tutto il nostro corpo. Infatti,
non possiamo capire chi siamo senza comprendere il nostro super genoma. Il modo in cui i super geni
si sono riuniti per formare il sistema mente-corpo è l’ambito di ricerca più appassionante della
genetica odierna. Nuove scoperte stanno emergendo da una marea di studi che ci riguardano tutti da
vicino, perché sta cambiando il modo in cui viviamo, amiamo e interpretiamo il nostro posto nell’universo.

La nuova genetica si potrebbe sintetizzare in una frase: stiamo imparando come farci aiutare dai
nostri geni. Anziché permettere ai geni cattivi di danneggiarci e a quelli buoni di aiutarci,
secondo quella che finora era l’opinione prevalente, dovremmo pensare al super genoma come a un servitore volenteroso che può aiutarci a vivere la vita che vogliamo vivere.

Siamo nati per «usare» i nostri geni, non viceversa. E non stiamo indulgendo in semplici desideri,
non è certo il nostro proposito. La nuova genetica riguarda soprattutto il modo in cui modificare l’attività dei geni in senso positivo.

Questo libro riunisce e racconta in maniera chiara le più importanti scoperte in materia degli ultimi anni.

Chi l’ha scritto ha decenni di esperienza nel proprio ambito: Rudy è uno dei massimi genetisti al
mondo e Deepak è tra i più acclamati esperti mondiali nel campo della medicina e della spiritualità
nella sfera mente-corpo. Proveniamo da mondi diversi e trascorriamo le nostre giornate di lavoro in
modo diverso – Rudy a fare ricerche sulle cause e sulle potenziali cure del morbo di Alzheimer,
Deepak a insegnare a centinaia di persone ogni anno come armonizzare mente, corpo e spirito – ma ci
unisce la passione per la trasformazione, sia che abbia origine nel cervello sia che affondi le sue radici nei geni.

Il nostro libro precedente, Super Brain, partiva dal meglio delle ricerche in ambito
neuroscientifico per mostrare come il cervello può essere guarito e rinnovato, ottimizzandone il
funzionamento quotidiano per migliorare la vita delle persone. Questo nuovo libro approfondisce
quell’argomento – si potrebbe definirlo un prequel di Super Brain – perché il cervello, per fare le
cose stupefacenti che fa ogni giorno, dipende dal DNA presente in ogni cellula nervosa.

Prendiamo dunque lo stesso messaggio di quel libro – siamo noi gli «utenti» del nostro cervello, non
viceversa – e lo estendiamo al genoma. E l’ambito in cui avviene la trasformazione è lo stile di
vita: è possibile, attraverso semplici cambiamenti, attivare una quantità enorme di potenziale inutilizzato.

La notizia più esaltante, tuttavia, è che la «conversazione» tra corpo, mente e geni può essere
trasformata. Questa trasformazione va ben oltre la prevenzione, e al di là persino del benessere;
raggiunge uno stato che definiremo di benessere profondo. Ne illustreremo ogni aspetto, mostrando
che cosa le più recenti ricerche sostengono o raccomandano vivamente di fare se vogliamo dai nostri geni la risposta più vitale possibile.

Le espressioni «geni buoni» o «geni cattivi» sono ingannevoli perché alimentano un grosso equivoco,
quello della biologia come destino. Vedremo che non ci sono geni buoni o cattivi, ma solo buoni.
Sono le mutazioni, cioè variazioni nella sequenza o nella struttura del DNA, che possono
trasformarli in un senso o nell’altro. Le mutazioni patogenetiche che porteranno con certezza una
persona a contrarre una determinata malattia nel corso della vita ammontano solo al 5% di tutte le
mutazioni associate a malattia. Si tratta di una minuscola porzione, considerati i tre milioni circa di variazioni del DNA presenti nel super genoma di ciascuno di noi.

Continuando a pensare in termini di geni buoni e cattivi si resta imprigionati in convinzioni
fallaci e ormai obsolete. Si permette alla biologia di definire chi siamo. È ironico che nella
società moderna, in cui gli individui hanno più libertà di scelta di quanta ne abbiano mai avuta
prima, proprio la genetica sia diventata così deterministica. «È genetico» è diventata la risposta
comune al perché uno mangia troppo, cade in depressione, infrange la legge, ha una crisi psicotica o, persino, crede in Dio.

Se la nuova genetica ci insegna qualcosa, è che la natura coopera con la cultura. I nostri geni
possono anche predisporci all’obesità, alla depressione o al diabete di tipo 2, ma è come dire che
suoniamo note stonate per colpa del pianoforte. Certo, la possibilità esiste, ma è ben più
importante tutta la buona musica che questo strumento – e un gene – è in grado di produrre.

Vi offriamo questo libro con l’intenzione di aumentare il vostro benessere. Non perché ci sono tante note stonate da evitare, ma perché c’è tanta bella musica ancora da comporre!

I super geni custodiscono la chiave della trasformazione personale, che improvvisamente è diventata realizzabile – e desiderabile – come mai prima d’ora.

Indice

Geni buoni, geni cattivi e super geni

Perché super geni? Una risposta urgente

Parte prima – La scienza della trasformazione

Come trasformare il nostro futuro. Lavvento dellepigenetica Costruire ricordi migliori
Dalladattamento alla trasformazione
Un nuovo protagonista: il microbioma
Parte seconda – Scelte di stile di vita per un benessere profondo

Alimentazione. Liberarsi dellinfiammazione
Stress. Un nemico nascosto
Esercizio fisico. Trasformare i buoni propositi in azioni concrete Meditazione. La colonna portante del benessere?
Sonno. Ancora un mistero, ma assolutamente indispensabile
Emozioni. Come trovare un appagamento più profondo
Parte terza – Guidare la propria evoluzione

La saggezza del corpo
Rendere consapevole levoluzione
Epilogo. Il vero «me»

Appendici

Genetica delle malattie complesse
Il grande paradosso del DNA
Epigenetica e cancro
Ringraziamenti

Rudolph E. Tanzi, Deepak Chopra
Super Geni – Libro >> http://goo.gl/1GK7c7
Longevità, salute, energia: come sfruttare il potere nascosto del tuo DNA http://www.macrolibrarsi.it/libri/__super-geni-libro.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments