Siamo fatti di microbi: come e’ possibile?

pubblicato in: AltreViste 0

Siamo fatti di microbi: come e’ possibile?

Medicina Non Convenzionale

>> http://bit.ly/2SpmDBa

Il nostro patrimonio genetico non è composto solamente dal DNA, come abbiamo sempre pensato:
all’interno de nostro corpo convivono batteri e DNA, come? Perché squadra che vince non si cambia

Andrea Giulia Pollini – 01/02/2019

Verso la metà degli anni Cinquanta gli scienziati iniziarono a studiare la composizione del DNA. Lo
scopo delle ricerche era decodificare le sequenze del DNA e comprendere perché noi esseri umani riusciamo a essere così diversi gli uni dagli altri.

La ricerca scientifica arrivò alla conclusione che la nostra complessità era data non solo dal
nostro DNA, ma anche dal DNA dei batteri che vivono allinterno del nostro corpo. Concentrandosi sui
batteri scoprirono che un batterio contiene regolarmente il 15% o più dei geni di altri batteri. Per
esempio due batteri classificati come molto diversi sono stati rivelati come geneticamente simili:
LE. coli, innocuo abitante dellintestino, e la Shigella, responsabile della dissenteria batterica
hanno al 100% lo stesso DNA, anche se hanno effetti completamente diversi sul nostro organismo. Gli
scienziati compresero che non esistono solamente batteri cattivi, ma che allinterno del nostro
organismo vivono anche batteri buoni, responsabili della nostra unicità e della nostra salute.

Le scoperte scientifiche sui batteri intestinali

Gli scienziati fecero una scoperta rivoluzionaria, come ci spiega la Dottoressa Anne Katharina Zschocke nel suo libro I Batteri Intestinali:

«Al contrario di quanto pensavamo, noi esseri umani non siamo in prima linea cellule con un nucleo
dalle quali deriva la vita, siamo un insieme vitale di microbi e cellule corporee: senza questi
batteri lessere umano non è niente. Noi pensavamo di essere il risultato dei nostri propri geni
originari, mentre la scoperta rivoluzionaria è: grazie ai batteri in noi siamo in correlazione con
tutti i microbi della terra e dentro di noi portiamo una specie di organo, che fino a ora non
avevamo ancora conosciuto come tale, ovvero la totalità di tutti i batteri compreso il loro
patrimonio genetico, le loro capacità di adattamento. Con la loro capacità di scambiarsi tra di loro tutto il possibile e con tutto quello che ancora non conosciamo».

Che cosè il Microbioma?

I nostri geni uniti ai nostri microbi vengono chiamati microbioma, le ricerche scientifiche si
sono concentrate sul compito svolto in noi da questi organismi unicellulari. In pochissimo tempo la
scienza ci ha dato le risposte che hanno cambiato il nostro modo di guardare tutta la vita umana. La
scoperta del microbioma e delle sue funzioni ha alla base un concetto molto semplice: noi esseri
umani viviamo di relazioni, a partire dalle più piccole che si svolgono allinterno del nostro
organismo, siamo interdipendenti tra di noi. Una vita sana può esistere solo con una convivenza sana
che deve partire proprio tra il nostro DNA e i batteri che ospitiamo nel nostro corpo. Negli Stati
Uniti sono iniziati dei nuovi progetti, come leggiamo nel libro della dottoressa Anne Katharina Zschocke I Batteri Intestinali:

«Alle origini di questo progetto [Il progetto “Genomic Science Program” ndr] cè lidea che esistano
principi genetici di base che controllano i sistemi unicellulari e vegetali. La padronanza da parte
dellessere umano su questi principi di controllo dovrebbe rendere possibile dominarli e utilizzarli
a seconda delle proprie idee. Un altro programma è lo Human Microbiome Project, dal 2008 al 2012,
nel quale, allo scopo di comprendere meglio il microbioma, sono stati studiati geneticamente 60
prove microbiche prelevate da quindici parti diverse del corpo di trecento persone. Da tutti questi
progetti sappiamo adesso che la prima cosa che ci rende esseri umani completi e che giustifica la
nostra salute è proprio il patrimonio genetico dei batteri sul e nel nostro corpo, insieme a quello delle nostre cellule».

Quindi abbandoniamo la brutta abitudine di pensare ai batteri come qualcosa di negativo e storcere
il naso quando li nominiamo. I batteri non sono tutti cattivi, anzi potremmo dire squadra che vince non si cambia.

eBook – I Batteri Intestinali >> http://bit.ly/2SpmDBa
Come prevenire, curare e guarire allergie, sovrappeso, diabete, colon irritabile, autismo, depressione e molto altro
Anne Katharina Zschocke
www.macrolibrarsi.it/ebooks/ebook-i-batteri-intestinali.php?pn=1567

Il nostro sistema immunitario si sviluppa solo in presenza di batteri!

I batteri sono fondamentali per la nostra salute. Da loro dipendono non solo la nostra digestione,
il nostro sistema di difesa e il nostro bilancio vitaminico, ma addirittura anche tutta la nostra evoluzione personale, i nostri sentimenti e il nostro comportamento.

A partire dalla nascita, in particolare con parto il naturale e con l’allattamento al seno, il
bambino acquisisce tutta una serie di batteri che sono previsti per lui dalla natura e che gli sono indispensabili per la sua salute.

Un’eccessiva igiene, l’assunzione di antibiotici, un’alimentazione errata possono ridurre
notevolmente il numero dei batteri e inibire in maniera gravosa la loro interazione nell’intestino.

Per curare molte malattie (allergie, diabete, colon irritabile, sovrappeso e addirittura disturbi
psichici come la depressione, ADHD o disturbo da deficit di attenzione/iperattività e l’autismo) è
necessario ristabilire un sano microbioma, ovvero avere una buona quantità di batteri nella giusta composizione e una buona mucosa intestinale.

Partendo dalle ricerche scientifiche più recenti, l’autrice mostra quanto siano estese le
correlazioni tra la flora intestinale e un buono stato di salute e in che modo sia possibile prendersi cura di intestino e corpo fornendo un apporto ottimale di microbi.

Queste scoperte rivoluzionarie sono in grado di spiegare l’origine di molte malattie e di
conseguenza portano a nuovi trattamenti efficaci e a nuove vie di guarigione. L’autrice suggerisce,
infatti, l’utilizzo di cibi fermentati, microrganismi effettivi e fornisce consigli e trucchi alimentari da seguire.

La dottoressa ANNE KATHARINA ZSCHOCKE ha studiato medicina, omeopatia e naturopatia a Friburgo e a
Londra. Dopo una breve attività clinica ha seguito la sua vocazione e si è fatta un nome a livello
internazionale come libera docente specializzata e autrice di libri. Le sue competenze come medico e
le conoscenze ottenute nei 15 anni di ricerca sui microoganismi efficaci le hanno consentito di
avere una visione unica nelle relazioni profonde del microbioma umano. In conferenze, seminari e libri trasmette ad altri il proprio vasto sapere.

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments