Qual’è la differenza tra Brani Audio Standard e Brani in Formato MP3?

pubblicato in: AltreViste 0

Qual’è la differenza tra Brani Audio Standard e Brani in Formato MP3?

da sublimen.com

I CD Audio nel formato standard sono i classici CD musicali (Compact Disc) e contengono le tracce in
Formato Audio Standard non compresso campionato a 44,1 kHz con campioni di 16 bit.

Il Compact Disc Digital Audio (abbreviazioni comuni: “CD Audio”, “CD audio”, “cd audio”, “CD-Audio”,
“CD-audio”, “CDDA”, “CD-DA”) è uno standard di registrazione audio digitale su compact disc, il
supporto di memoria removibile attualmente più utilizzato. Lo standard è stato creato dalla Sony
congiuntamente alla Philips e rilasciato nel 1980, anno in cui è iniziata la commercializzazione dei primi CD Audio.

Il CD Audio è stato la prima applicazione pratica implementata per il compact disc da cui sono
derivati tutti gli altri suoi formati e utilizzi. La struttura fisica del disco e i protocolli di
memorizzazione dei dati sono descritte nel cosiddetto Red Book (termine inglese che tradotto
letteralmente significa “libro rosso”). Tali specifiche tecniche prevedono una capacità massima di
747 MB e audio stereofonico LPCM campionato a 44,1 kHz con campioni di 16 bit, quindi, tenendo conto
dello spazio occupato per la correzione d’errore, una capacità massima di registrazione di 74 minuti.

Il CD Audio è nato come formato di compact disc prestampato (quindi come memoria a sola lettura)
destinato all’industria multimediale per la commercializzazione di contenuti sonori, in particolare dall’industria discografica per la commercializzazione di musica.

Per maggiori informazioni su questo formato vedi
http://it.wikipedia.org/wiki/CD_Audio

I brani/files in Formato MP3, invece, sono file compressi in varie modalità che possono essere
contenuti in CD-Dati, CD Extra/Plus, CD-ROM, DVD-Dati, chiavette USB, schede SD, lettori multimediali, computer ecc…

MP3 (per esteso Moving Picture Expert Group-1/2 Audio Layer 3, noto anche come MPEG-1 Audio Layer
III o MPEG-2 Audio Layer III) è un algoritmo di compressione audio di tipo lossy (perdita di dati),
sviluppato dal gruppo MPEG, in grado di ridurre drasticamente la quantità di dati richiesti per
memorizzare un suono, rimanendo comunque una riproduzione accettabilmente fedele del file originale non compresso.

L’efficienza di un algoritmo di compressione è tipicamente giudicata dal bitrate finale che riesce
ad ottenere, mentre la metrica del tasso di compressione, che sembrerebbe più naturale, dipende sia
dalla frequenza che dal numero di bit del segnale in ingresso. Ciononostante, vengono comunemente
comunicati tassi di compressione che utilizzano i CD come riferimento, uno dei più comuni è quello a 44.1 kHz e 2x16bit.

Per maggiori informazioni su questo formato vedi
http://it.wikipedia.org/wiki/MP3

CD Multimediale Standard Extra: CD Extra, noto anche come Enhanced CD, CD Plus e CD-XA, è un marchio
di certificazione della Recording Industry Association of America per le varie tecnologie che
combinano audio e dati informatici per l’utilizzo con ambedue lettori, CD Audio e CD-ROM.

I CD nel formato Standard Extra/Plus, contengono sia la normale sezione CD Audio Standard che
contiene le tracce audio in formato standard non compresso campionato a 44,1 kHz con campioni di 16
bit, sia una sezione CD Dati Standard in formato ISO che può contenere qualsiasi tipo di file Dati come il formato MP3 e il formato PDF.

Per maggiori informazioni su questo formato vedi
http://en.wikipedia.org/wiki/Enhanced_CD e
http://it.wikipedia.org/wiki/Compact_disc#CD-XA_.28Blue_Book.29

da www.sublimen.com

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments