Pazienza e felicità

pubblicato in: AltreViste 0
Pazienza e felicità

Quando si prepara un terreno per ottenere un buon raccolto, occorre avere
la pazienza di estirpare tutte le erbe infestanti e di attendere, anche se
il terreno sembra infruttuoso, che i fertili semi nascosti germoglino e
crescano rigogliosi. È necessario avere una pazienza ancora maggiore per
liberare il campo della coscienza, invaso dalle erbacce dei vani
attaccamenti ai piaceri dei sensi, tanto difficili da sradicare. Ma una
volta che nel campo purificato della coscienza saranno sparsi i semi delle
buone qualità, le pianticelle delle nobili azioni potranno svilupparsi e
produrre in abbondanza i frutti della vera felicità. Occorre soprattutto
avere la pazienza di cercare la comunione con Dio nella meditazione
profonda e di arrivare a conoscere l’anima indistruttibile nascosta
nell’effimero corpo terreno.

Paramahansa Yogananda

Condividi:

Commenti e Repliche: