Home » AltroBlog » AltreViste » Parole di Amritananda Mayi

Parole di Amritananda Mayi

pubblicato in: AltreViste 0
[ 3 minuti di lettura ]

Parole di Amritananda Mayi

“Soltanto tramite lo studio basato sul rilassamento si può tenere a mente la conoscenza. Lo studio
fatto sotto stress e tensione, senza alcun momento di rilassamento e di riposo per il corpo, la
mente o l’intelletto, non può essere fruttuoso. Infatti è il rilassamento che dà quella chiarezza di
visione e quell’energia necessaria a imparare e ricordare la vera conoscenza. La conoscenza ottenuta
in questo modo rimane fresca per sempre, al di là dell’età. Qualsiasi apprendimento che avvenga in
modo automatico, in condizioni di stress e di tensione, senza rilassamento, non sarà di alcun aiuto
allo sviluppo globale della persona. Soltanto chi abbia ottenuto la conoscenza con la mente in uno
stato di pace potrà davvero mettere in pratica quella conoscenza e divenire maestro nel suo campo.
Gli altri semplicemente porteranno in giro il peso della loro conoscenza nella testa. Portano in
giro un carico di informazioni, che ritengono sia un abbellimento della loro personalità, mentre, di
fatto, ha l’effetto opposto, in quanto sfigura notevolmente la loro personalità.

Ci sono centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo che studiano varie scienze e miriadi di
soggetti. Si vedono sempre più laureati con Dottorato di Ricerca, come funghi che nascono
dappertutto. Ci sono anche milioni di ingegneri e medici in tutto il globo. Ma quanti di essi, con
tutti gli studi fatti, apportano benefici al mondo? Quanti di essi divengono grandi esperti nei loro
campi? Soltanto pochi. Innumerevoli sono coloro che apprendono la pittura e la musica, ma quanti
divengono artisti o musicisti tali da rapire gli animi? Soltanto una manciata. Possono esserci
persone che hanno studiato alla stessa università, con gli stessi professori, in situazioni
identiche. Perché, allora, succede che soltanto alcuni divengono maestri famosi?

Perché soltanto alcuni di loro hanno appreso l’arte del rilassamento. Soltanto alcuni si sono
sentiti a loro agio negli studi. Gli altri hanno soltanto immagazzinato informazioni. Volevano voti
alti, ottenere un lavoro decente e un buon salario, una bella casa, una moglie e dei figli – e
questo è tutto: la fine dei loro studi. Hanno messo la parola fine proprio in quel punto ed hanno
cominciato a preoccuparsi di altro. Tali persone non la smetteranno mai di preoccuparsi e non si
sentiranno mai a loro agio. Saranno sempre sotto una forte pressione e si sentiranno stressati,
poiché non hanno mai appreso l’arte del rilassamento.

Ma una persona che sa come rilassarsi continua ad apprendere cose nuove. Per tutta la vita, la sua
sete di conoscenza rimarrà sempre fresca. Non sente alcuna tensione; è rilassato, e quindi continua
ad apprendere conoscenza, che di fatto mette in pratica. Non soltanto studia lo spazio, ma inventa
nuovi metodi, nuove tecniche e strumenti con cui esaminare l’argomento. Non soltanto studia il mondo
sottomarino, ma compie immersioni in acqua per scoprire cosa c’è. La sua curiosità è inesauribile.
Anche se ha una sete inarrestabile di conoscenza, nel conoscere rimane sempre rilassato, e questo
stato di rilassamento gli dà la forza e la vitalità di assorbire altra conoscenza e di metterla in
pratica tramite gli esperimenti. Tali persone riescono a tuffarsi in profondità nel proprio Sé, la
Sorgente di tutta la conoscenza, se hanno fede e determinazione. Ciò alla fine li aiuterà a
realizzare la loro vera esistenza nel Sé.”

Amritananda Mayi

Approfondimento sul sito www.sublimen.com

Condividi:

Lascia un Commento: