Musicoterapia: CONCETTI CREATORI

pubblicato in: AltreViste 0

Musicoterapia: CONCETTI CREATORI

di DDSI Francesco Burrai

CONCETTI CREATORI

L’azione della musica si esplica attraverso le caratteristiche fisiche del suono:

1. moto armonico complesso
2. moto delle onde
3. moto longitudinale delle onde
4. frequenza delle onde
5. lunghezza delle onde
6. risonanza

Gli elementi della fisica del suono colpiscono ed alterano il sistema
psico-neuro-immuno-endocrinologico.

Lo stato di malattia è un’alterazione nell’equilibrio omeostatico dell’asse
psico-neuro-immuno-endocrinologico, dovuto principalmente ad una causa eziologica primaria di stress
emotivo e stati mentali negativi, che producono squilibri biochimici, elettromagnetici e blocchi
energetici. Questa definizione rappresenta uno dei paradigmi fondamentali in diversi modelli teorici
musicoterapeutici.

Conseguentemente, la musica agisce sugli organi, sulle ghiandole endocrine, sul sistema personale
emotivo e mentale e sul sistema transpersonale spirituale.

La tipologia di risposta umana ricercata dalla musicoterapia è il mantenimento dello stato di
salute, il potenziamento dello stato di salute, il ritorno allo stato di salute,

La musicoterapia viene applicata attraverso due metodologie:

1. musicoterapia ricettiva o passiva, con l’ascolto di musica registrata scelta dal paziente o
programmata dal terapeuta;

2. musicoterapia attiva, la musica è creata dal paziente attraverso strumenti, strumenti musicali,
suoni e rumori emessi dal paziente.

Una possibile classificazione dei campi di maggior applicazione della musicoterapia potrebbe essere
la seguente:

1. pedagogia di sostegno
2. relazioni psicoterapeutiche
3. scoperta e creazione di stati creativi
4. malattie psicosomatiche
4. ambienti stressogeni
5. ambienti di lavoro e comunitari
6. ripristino dei ritmi fondamentali dell’organismo (agente omeostatico)

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments