Meditare migliora la vita, in che modo?

pubblicato in: AltreViste 0
Meditare migliora la vita, in che modo?

La meditazione è una pratica molto diffusa al giorno d’oggi, infatti molte persone ne riconoscono i
numerosi benefici. Diverse ricerche dimostrano che meditare migliora la vita, perché riduce lo
stress, abbassa i livelli di cortisolo, migliora il ritmo del sonno, potenzia l’apprendimento e la
memoria; in definitiva, consente di vivere in maniera più soddisfacente e consapevole.

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università della California di Santa Barbara ha evidenziato
un miglioramento in termini di memoria e attenzione nei partecipanti sottoposti a un test di logica
e ragionamento dopo aver praticato la meditazione per alcune settimane.

Nonostante i progressi scientifici e i continui studi in materia, ci sono ancora persone che
dubitano di questa pratica o sono restie a intraprenderla. I miti legati alla meditazione sono solo
idee diffuse, ma non per questo veritiere. A seguire vi spiegheremo come e perché meditare migliora
la vita.

Benefici e regole della meditazione

I principali benefici della meditazione sono i seguenti:

Meditare è facile: forse all’inizio farete un po’ fatica, ma con il tempo imparerete a lasciarvi
guidare e a concentrarvi sulla respirazione o a ripetere un mantra in silenzio per facilitare il
compito.
Il traguardo non è far tacere la mente: l’obiettivo della meditazione è mettere calma tra i
pensieri, cambiare il fulcro dell’attenzione quando questi si accumulano. Quando non vi
identificherete più con i vostri pensieri, sperimenterete la pace e vi aprirete a nuove possibilità,
il che vi consentirà di godervi ciò che vi circonda ogni giorno.

In poche settimane di pratica della meditazione potrete ottenere utili benefici. Studi scientifici
dimostrano che bastano 8 settimane per ridurre l’ansia e aumentare la sensazione di calma,
potenziare le aree del cervello associate alla memoria, all’empatica, alla consapevolezza di sé e al
controllo dello stress. Migliorano anche la qualità del sonno, la concentrazione e la funzione
immunitaria, diminuiscono la pressione sanguigna, lo stress e l’ansia. Nel 2011, il team di ricerca
dell’Università di Harvard, guidato da Sara Lazar, ha riscontrato che la pratica della Mindfulness
può realmente modificare la struttura del cervello. Dopo il corso MBSR (Minfulness Based Stress
Reduction) della durata di 8 settimane, si è osservato un ingrossamento dell’ippocampo (struttura
che ricopre un ruolo fondamentale nell’apprendimento e nella memoria) e di altre aree importanti
coinvolte nella regolazione emotiva e nell’elaborazione del pensiero auto-referenziale.

La meditazione aiuta ad essere presenti nel qui e ora. Meditare significa ritrovare il vero Io e non
scappare dal presente.
Meditare non richiede troppo tempo. È un ottimo modo per fermarsi, bastano pochi minuti per
ritrovare l’ordine e la calma prima di agire.
Esistono diverse forme di meditazione. Potete meditare in tanti modi e in diverse posizioni: in
piedi, mentre camminate, facendo yoga o praticando la Mindfulness. Basta solo trovare la pratica che
più si adatta alle vostre esigenze.

Cosa accade se la mente non smette di pensare? In 30 minuti possiamo arrivare a formulare 300
pensieri, una quantità che saturerebbe la mente di chiunque. Essendo abituati a elaborare pensieri a
questa velocità, ridurne il numero richiede pratica e pazienza.
Apprezzare i benefici a lungo termine: abbiate fiducia nella meditazione, richiede pratica e tempo.
Godetevi ogni piccolo progresso e piacere che ne deriva.
Scoprite la pratica che più vi si addice: meglio dedicare solo 10 minuti alla meditazione che
cercare di resistere per 30 minuti perché qualcun altro sostiene che sia meglio e sentirvi male
perché non ci riuscite.

Meditare migliora la vita e va bene per tutti

Possiamo affermare, tuttavia, che meditare migliora la vita solo ricordando i seguenti aspetti:

Non siate duri con voi stessi.
Non abbiate aspettative, concentratevi sul presente.
Non insistete se non raggiungete il silenzio interiore.
Rimanete da soli, possibilmente in un ambiente tranquillo.

Ormai non dovreste più avere dubbi. Meditare è un modo per fermarsi e ritrovare la connessione con
il qui e ora e soprattutto con se stessi, vivendo appieno ogni momento. La meditazione è per tutti.

Si tratta di imparare a concentrarsi ed essere completamente svegli nella vita. Si tratta di
percepire l’intensità di ogni momento, ma anche di avere accesso alle proprie risorse per formarsi e
guarire.
Jon Kabat-Zinn

da lista mentem

Condividi:

Commenti e Repliche: