Mantra e Japa di Swami Sivananda Radha

pubblicato in: AltreViste 0

Mantra e Japa di Swami Sivananda Radha

Swami Sivananda Radha
MANTRA
Armenia

MANTRA E JAPA

Il Mantra Yoga e’ uno dei molteplici yoga, che sono all’incirca quaranta e che sono tutti intrecciati fra loro come i fili di un tessuto. I quattro principali sono: Bhakti Yoga, lo yoga dell’amore e della devozione; Karma Yoga, lo yoga dell’azione; Jnana Yoga, lo yoga del sapere e della saggezza; e Raja Yoga, lo “yoga regale”, una combinazione di parecchi yoga, basati sugli Yoga Sutras di Pantajali.

Un tipo di pratica spirituale e’ sufficiente per ottenere il contatto con Dio-Realizzazione, ma dal momento che esiste un’interazione di forze corporee, gli yoga non possono essere completamente separati, e inoltre problemi fisici come l’irrequietezza e la cattiva circolazione sanguigna portano a raccomandare di includere diversi yoga per ottenere una pratica bilanciata.

Il canto di un Mantra e’ definito Mantra Yoga, mentre tutte le altre forme di ripetizione del Mantra sono chiamate Japa Yoga.

Quando e’ pronunciato ad alta voce il Mantra prende il nome di Vaikhari Japa; se lo si sussurra o canticchia diviene Upamsu Japa; allorche’ la ripetizione e’ invece mentale, viene definito Manasika Japa; il Mantra scritto, infine, e’ noto come Likhita Japa.

L’uso del Mantra in una qualsiasi di queste forme e’ efficace nel garantire la concentrazione mentale. La forma piu’ sottile, il Manasika Japa, anche se molto potente, puo’ riuscire difficile per chi sta appena cominciando a praticare il Mantra, e alternarlo a una ripetizione vocale aiuta a impedire alla mente di divagare.

Il Likhita puo’ essere effettuato in qualsiasi forma di scrittura, usando qualsiasi lingua, ma deve restare costante per un prestabilito periodo di tempo. Questa scrittura ripetitiva porta pace, controllo e forza interiore, e puo’ essere anche impiegata in alternanza con altre forme di Japa.

Cantare il Mantra con devozione e con concentrazione sintonizza l’individuo con la melodia divina e ha un’influenza armoniosa su tutto il suo corpo e sulla sua mente. E’ molto importante usare sempre il raga (la melodia) esatto, in quanto esistono regole precise che governano l’interrelazione e le sequenze di suoni. Si sostiene infatti che ogni raga, in quanto perfetta combinazione di suoni, rifletta le leggi dell’universo e sia in perfetta armonia con l’universo stesso nel momento in cui viene eseguito. Dal momento che all’emissione del suono concorrono il fiato e l’intelletto di un essere umano, quanti cantano il Mantra verranno condotti anch’essi all’armonia.

Cantare produce una serie di effetti psicologici e spirituali. La concentrazione porta un profondo senso di pace e di gioia, che deriva spesso anche da altre forme di meditazione, in quanto il Mantra ha la stessa funzione del koan nella dottrina dello Zen, o del mandala del buddismo tibetano: serve come strumento per focalizzare poteri della mente, altrimenti dispersi, e per affinarli fino a mutarli in una punta aguzza capace di trapassare le mutevoli barriere dei pensieri e di raggiungere i sottostanti strati profondi della mente.

Attraverso la costante ripetizione del Mantra l’individuo diventa un magnete che attrae il potere spirituale del Mantra a se stesso e diviene consapevole del suo Io. La ripetizione risveglia gradualmente le facolta’ piu’ elevate di una persona e innalza la sua consapevolezza verso il livello della risonanza mantrica.

Secondo un insegnamento vedico, “un Mantra ha il potere di liberare la Consapevolezza Cosmica e Ultra-cosmica” e ha quindi il potere di concedere la liberta’, l’illuminazione estrema e l’immortalita’.

Di tutto questo non trae beneficio soltanto il cantore, ma anche quanti lo ascoltano e si sintonizzano con lo spirito del suo canto. Il Mantra cantato non favorisce soltanto la meditazione, ma e’, in pratica, una forma di meditazione in se stessa.

Quando il Mantra viene ricevuto per opera di un Guru, il suo potere aumenta dopo l’iniziazione: attraverso il rapporto che s’instaura fra il Guru e il discepolo, entrambi si trovano assoggettati per tutta la vita all’obbligo di cantare il Mantra che e’ stato trasmesso all’adepto, in quanto esso costituisce un collegamento spirituale permanente fra loro. Allorche’ l’iniziato lo pratica, il Mantra diviene una forza autogenerante, che unisce l’individuo al potere del Mantra; e, attraverso i propri sforzi, il discepolo viene attratto verso la catena di Guru che hanno trovato l’Autorealizzazione mediante l’uso del Mantra. A tempo debito, anche il proselito dovra’ diventare un anello di quella catena.

Recitando il Mantra una persona trasporta la sua forza e il suo potere, e questo sara’ una benedizione per tutti coloro che essa incontra. In certi momenti il potere mantrico prendera’ il sopravvento in maniera tale che non sara’ neppure necessario parlare e la persona non sara’ coinvolta, ne’ come individuo, n,e’ come mente in un tipo di comunicazione molto piu’ preziosa di quella che puo’ avere luogo a livello dell’anima.

La pratica di questa forma di Yoga e’ efficace oggi come in tempi piu’ antichi ed e’ ancora insegnata e praticata dai Guru e dai maestri spirituali dell’India.

In effetti si dice che il Mantra Shastra e’ il mezzo piu’ facile, mediante il quale l’aspirante puo’ raggiungere la Realizzazione del Se’ nell’era attuale.

I Mantra vengono impiegati in ogni momento significativo della vita religiosa nell’ambito della tradizione spirituale indiana.

Nel Mantra e’ presente una concentrazione di potere che viene attivato da chi lo pratica, che attira cosi’ a se’ il potere stesso e si fonde con esso mediate la resa. Attraverso l’uso del Mantra una persona diventa consapevole di se’, cominciando con la s decisamente minuscola, ma l’espansione della consapevolezza portera’ alla fine a essere consapevoli di Se’ con la S maiuscola. Cio’, a sua volta, portera’ a conseguire l’unione fra l’Io Inferiore e l’Io Superiore: quindi lo scopo del Mantra e’ quello di condurre lo Spirito, perso nelle piccolezze insignificanti della vita quotidiana, alla pura Essenza.

Condividi:
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments