La Vertigine di Scoprirsi Dio

pubblicato in: AltreViste 0

La Vertigine di Scoprirsi Dio

Seminario formativo + Intervista esclusiva

di Vittorio Marchi

>> http://goo.gl/S0zIRr

Abbiamo cercato per secoli Dio nei luoghi di culto e nelle parole degli uomini. Adesso, finalmente, sappiamo dove trovarlo.

Vittorio Marchi presenta uno studio rigoroso e appassionato sul divino e sul ruolo che esso ha nella vita di ogni singola persona.

L’autore si pone questa domanda: dove possiamo cercare Dio, se non esiste luogo dove Egli non è? La fisica e la metafisica nel connettersi trovano infine la risposta: la ricerca va fatta dentro di noi.

La luce è aumentata. Tutto diventa più chiaro. C’è una parte dell’umanità, più evoluta, che si sta sollevando dal degrado di ideologie prive di spiritualità basate su fantasmi, fondamentalismi, terrorismi, persecuzioni, guerre spaventose e genocidi che hanno controllato l’umanità per millenni.

Ci stiamo avviando verso una comprensione più spirituale di Dio e delle leggi dell’esistenza: stiamo assistendo alla grande trasformazione della coscienza.

Questo è un seminario straordinario sul perdere e sul ritrovare Dio nei luoghi e nei modi più impensati. Ritroviamo Dio quando l’osservatore e l’osservato diventano la stessa cosa e quando fisica e metafisica o misticismo creano innumerevoli connessioni tra di loro.

La ricerca è dentro di noi e, superata la vertigine, il turbamento di chi è avvezzo a vivere in un mondo di illusioni, potremo comprendere appieno la verità sull’Uno, su noi e la nostra imprescindibile umanità: siamo il contenitore e il contenuto, l’artista e l’opera d’arte, Dio e il bisogno del divino.

Le teorie sostenute dall’autore hanno caratteristiche universali e si rivelano emblematicamente in una domanda: dove possiamo cercare Dio, se non esiste luogo dove Egli non è?

Abbiamo cercato per secoli nelle cattedrali, nelle sinagoghe, nelle chiese e nelle parole degli uomini. Solo la fisica e la metafisica nel connettersi possono individuare la risposta.

La ricerca è dentro di noi e, superata la vertigine, il turbamento di chi è avvezzo a vivere in un mondo di illusioni, potremo comprendere appieno la verità sull’Uno, su noi e la nostra imprescindibile umanità: siamo il contenitore e il contenuto, l’artista e l’opera d’arte, Dio e il bisogno del divino.

Quante ore ci sono in un metro? Giallo è quadrato o rotondo? È probabile che buona parte dei nostri interrogativi, buona parte delle nostre grandi questioni teologiche e metafisiche, siano domande di questo genere.

C.S.Lewis (scrittore e filologo britannico)

Vittorio Marchi, insegnante di Fisica e ricercatore, è nato a Roma il 30 luglio 1938. Nel 1968 ha conosciuto l’ingegnere compagno di stanza e di studi di Enrico Fermi, alla Normale di Pisa. E’ stata la svolta della sua vita, il cui “cursus honorum” ha preso una direzione extra-accademica. Egli è stato infatti spettatore di fenomeni, che lo hanno reso responsabile dello sviluppo, della diffusione e della comunicazione delle potenzialità della macchina umana; capacità che sono di gran lunga superiori a quelle delle macchine, pur fantastiche, dell’attuale tecnologia moderna.

Da molti anni ha orientato i suoi studi e le sue indagini scientifiche verso il tema dello spirito, oggetto di discussione delle sue numerose pubblicazioni e dei suoi frequenti incontri con autorevoli personalità del mondo delle scienze e della cultura.

Vittorio Marchi
La Vertigine di Scoprirsi Dio – DVD >> http://goo.gl/S0zIRr Seminario formativo + Intervista esclusiva
Distribuito da: Macrovideo
Data pubblicazione: Ottobre 2014
Durata: 150 minuti
Tipo: DVD
Formato Video: DVD 9 – PAL 16/9
Sottotitoli: NO
Lingue: Italiano
http://www.macrolibrarsi.it/video/__la-vertigine-di-scoprirsi-dio-dvd.php?pn=1567

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments