La musica preferita dalle donne: quella delle onde del mare

pubblicato in: AltreViste 0

La musica preferita dalle donne: quella delle onde del mare

10/09/2013

I SUONI CHE FANNO STARE BENE E QUELLI CHE FANNO STARE MALE

Ci sono suoni che possono essere più graditi o meno. E questi suoni possono stimolare
rispettivamente emozioni positive o negative. Ma ce ne sono alcuni che sono una vera e propria
musica per le donne, capaci di donare le più belle sensazioni. Unindagine rivela quali

LM&SDP – lastampa.it

Tutti noi siano circondati dai suoni. Non cè mai tregua, che sia di giorno che di notte. Ma i
suoni, come sappiamo, possono essere piacevoli o disturbanti; possono stimolare emozioni positive o
negative e possono ancora rilassare o far innervosire Insomma, il suono è parte della nostra vita
e, come tale, ha anche il potere di condizionarla anche se spesso non ce ne rendiamo conto.

Ci sono però dei suoni che, allorecchio delle persone, possono assumere connotati di vera e propria musica anche se in realtà non sono classificati come tale.
E il caso di certi suoni di Natura che, specie per le donne, sono una vera e propria melodia capace di suscitare emozioni positive, rilassamento, serenità.

A scoprire quali sono questi suoni musicali è unindagine riportata dal sito web
femalefirst.co.uk, che mostra come le donne abbiano le loro preferenze anche in fatto di effetti sul proprio stato danimo.
Il primo posto in assoluto tra le preferenze circa i migliori effetti sullo stato danimo e sul
potere rilassante è andato alle onde del mare, il cui frangersi sulla spiaggia è la musica preferita da quasi due terzi degli intervistati.
Al secondo posto troviamo il canto degli uccelli e, a ruota, il rumore dei piedi che affondano nella neve e lo scrosciare della pioggia sulla finestra.
A essere più sensibili a questi suoni sono risultate essere le donne che, sempre loro e rispetto
agli uomini, hanno anche mostrato di gradire i suoni emessi dai bambini, specie quando questi ridono.

Opinione comune a tutti gli intervistati è che i suoni piacevoli stimolano anche i bei ricordi. Ma
leffetto più evidente e riportato da oltre un terzo dei partecipanti è la rilassatezza, così come la serenità e il buonumore promosso dai suoni più graditi.
In sostanza, i suoni più amati sono anche quelli che fanno stare meglio, sia fisicamente che mentalmente.

Al contrario, ci sono anche i suoni detestati, o sgradevoli, che inevitabilmente accompagnano la
vita di tutti i giorni. Questi sono quelli che possono indurre nervosismo, malumore, irritazione
Tra tutti, il più odiato dalla quasi totalità degli intervistati è il suono della masticazione da
parte dei denti. Al secondo posto cè il vizio di alcune persone di farsi schioccare le dita (o le
nocche), seguito dallo sbattere le porte, che spesso causa veri e proprio sussulti e terremoti al
sistema nervoso. Non manca poi il russare del compagno di letto e il rumore della pulizia dentale
nelle sessioni dentistiche. Tutti questi, e altri, sono in assoluto i rumori più odiati dalle donne.

Ecco dunque come i suoni quotidiani possono influire sulle nostre vite. Anche perché i suoni e i
rumori ci circondano, più o meno intensi, durante tutto larco della giornata e agiscono sul nostro
organismo comunque, che ce ne rendiamo conto o meno. Se possiamo, circondiamoci allora di suoni piacevoli: ne beneficerà anche il nostro essere.

approfondimenti con brani demo da scaricare:
http://www.amadeux.net/sublimen/demo/ocean_h1.html

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments