La memorizzazione della musica

pubblicato in: AltreViste 0

La memorizzazione della musica

di: Massimo Ortelli

Con lo scopo di comprendere quali meccanismi sono alla base della fascinazione verso determinate
melodie che determina una memorizzazione per lunghi periodi di tempo, e perché l’ascolto di una
melodia rievoca determinati ricordi, alcuni ricercatori del Dartmouth College hanno mappato le zone
del cervello coinvolte con i rapporti armonici scoprendo che la loro attività persiste durante le
fasi del ragionamento e il recupero dei ricordi.

Mediante immagini di risonanza magnetica funzionale (fMRI) si è scoperto che la conoscenza delle
relazioni armoniche della musica è situata nella corteccia prefrontale rostromediale, situata
centralmente dietro la fronte. Questa regione del cervello si relaziona con il lobo temporale, che
gestisce l’elaborazione dei suoni.

Per localizzare le aree cerebrali sensibili al movimento armonico, i ricercatori hanno fatto
ascoltare a otto pazienti un’apposita melodia che comprendeva tutte le 24 chiavi musicali, in
maggiore e in minore. Questa ricerca, condotta da Petr Janata del Centro di Neuroscienze cognitive
di Dartmouth, ha permesso di comprendere diverse relazioni fra la melodia, le emozioni e il
cervello. Lo studio è stato pubblicato dal periodico “Science”.

Per saperne di più visitate il sito:

Dartmouth College

Condividi:
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments