La MEDITAZIONE è la più alta forma di attività

pubblicato in: AltreViste 0
La MEDITAZIONE è la più alta forma di attività

di Yoganandaji

Da: Paramahansa Yogananda – L’eterna Ricerca dell’uomo – Ed. Astrolabio]

LA MEDITAZIONE È LA PIÙ ALTA FORMA DI ATTIVITÀ

Più grande dell’attività, della devozione e della ragione, è la
meditazione. Meditare veramente significa concentrarsi unicamente sullo
Spirito. Questa è la meditazione esoterica; è la più alta forma di
attività che l’uomo possa compiere, ed è la via più equilibrata per
trovare Dio.

Se lavorate continuamente, potete cadere nella meccanicità e perdere
Lui, nella preoccupazione per i vostri compiti; se Lo cercate solo
attraverso il pensiero discriminante, potete perderLo nei labirinti di
incessanti ragionamenti; e se coltivate soltanto la devozione per Dio,
la vostra evoluzione potrebbe divenire puramente emotiva. Ma la
meditazione combina ed equilibra tutti questi modi di avvicinarci a Lui.

Lavorate, mangiate, camminate, ridete, piangete, meditate: solo per Lui.
Questo è il miglior modo di vivere. Se lo farete, sarete veramente
felici nel servirLo, amarLo e comunicare con Lui. Finché permettete ai
desideri e alle debolezze del corpo fisico di influenzare i vostri
pensieri e le vostre azioni, non Lo troverete.

Siate sempre padroni del vostro corpo. Quando sedete in chiesa o nel
tempio, forse sentite un po’ di devozione, una piccola percezione
discriminante, ma questo non basta. L’attività esoterica della
meditazione è necessaria se veramente volete essere consapevoli della
Sua presenza.

Forse penserete che, dopo due ore di meditazione, dovrei essere annoiato
a morte. No, non ho mai trovato alcuna cosa al mondo affascinante quanto
questo mio Dio. Quando bevo questo vino antico della mia anima, un cielo
di felicità pulsa nel mio cuore..

La gioia divina è in tutti. il sole splende egualmente sul carbone e sul
diamante, ma solo il diamante ne riflette la luce. Tali sono le menti
limpide che conoscono e riflettono lo Spirito.

Così, nell’attività esoterica della meditazione avete la soluzione del
mistero della conoscenza di Dio. Io non vi biasimo per quello che fate,
ma per quello che non fate.

Voi credete di non avere tempo per Dio. Supponete che il Signore fosse
troppo occupato per prendersi cura di voi. Cosa succederebbe allora?

Strappate la mente dal miraggio dei sensi e delle abitudini. Perché
lasciarvi ingannare così? Io vi indico un mondo più bello di qualsiasi
cosa possa mai esistere.. Vi parlo di una felicità che vi inebrierà notte
e giorno – non avrete bisogno di tentazioni sensorie per rendervi
incantati. Disciplinate il corpo e la mente. Dominate i sensi. Trovate
Dio!

Io dico spesso che questo corpo è un centralino telefonico e i cinque
sensi sono i telefoni. Per mezzo loro sono in contatto col mondo; ma,
quando non desidero comunicare, disconnetto i miei cinque sensi e vivo
nell’inesprimibile gioia di Dio.

Il Padre Celeste non vuole che voi, Suoi figli, continuiate a soffrire.
L’illusione dei sensi, nella quale vivete, deve essere superata.

Voi dovreste concepire Dio come la massima necessità della vita. Rompete
i ceppi delle limitazioni, delle oscure abitudini e della meccanica
routine giornaliera. Io non condanno nessuno, condanno solo
l’incredulità e la dimenticanza di Dio. Egli può essere conosciuto
usando la tecnica della meditazione. Allora Egli pulserà come saggezza
nella vostra mente e come gioia nel vostro cuore, e voi sarete più
attivi e avrete più successo di quanto ne abbiate mai avuto prima d’ora.

Miei cari, una volta ero come voi. Ho camminato sulla terra cercando la
verità e la felicità, ma ogni cosa che mi prometteva gioia mi ha dato,
invece, infelicità. Perciò mi sono rivolto a Dio. Tutti voi dovete
scoprire la vostra stessa divinità e guadagnarvi il regno di Dio.

Condividi:

Commenti e Repliche: