Il Metodo Ornish per curare le Malattie Cardiache

pubblicato in: AltreViste 0

Il Metodo Ornish per curare le Malattie Cardiache

Un sistema potente e scientificamente provato per guarire senza farmaci e interventi chirurgici – Con oltre 160 gustose ricette

di Dean Ornish

>> http://goo.gl/Zt5AJy

Una ricerca di importanza epocale per la salute del tuo cuore

Il Metodo Ornish sta cambiato la vita a milioni di persone in tutto il mondo

Il Dott. Dean Ornish è il primo medico a offrire prove documentate che le malattie cardiovascolari possono essere bloccate o perfino fatte regredire, semplicemente cambiando il proprio stile di vita. Dean Ornish ha dimostrato per la prima volta che cambiamenti complessivi nello stile di vita, non solo possono prevenire la progressione delle malattie cardiovascolari, ma innescare un meccanismo di regressione delle stesse senza dover ricorrere a farmaci o interventi chirurgici.

Basato su studi scientifici riconosciuti e apprezzati a livello internazionale, il Metodo Ornish – illustrato in questo libro – è in grado di produrre risultati stupefacenti.

I pazienti curati con questo metodo hanno potuto ridurre o eliminare i farmaci assunti quotidianamente, hanno visto diminuire o scomparire i dolori al petto, hanno riscoperto energia, felicità e tranquillità. Il loro peso è diminuito senza rinunciare al cibo e le occlusioni delle loro arterie coronarie sono regredite.

Se tu sia o meno preoccupato per il tuo cuore,
questo è probabilmente il libro più utile sulla salute del tuo cuore che tu possa mai leggere Dean Ornish

In questa opera straordinaria il Dottor Ornish illustra in modo dettagliato le varie fasi del suo programma (Opening Your Heart), un metodo di cura che sta incontrando un favore sempre maggiore anche presso le compagnie assicurative che si occupano di salute.

Il programma va oltre gli aspetti puramente fisici delle malattie cardiache includendo anche i fattori psicologici, affettivi e spirituali che hanno un’importanza vitale per la guarigione. Il metodo comprende infatti: meditazione, visualizzazioni, tecniche respiratorie e di rilassamento, stretching, ginnastica, yoga e una dieta vegetariana.

Questo libro rappresenta il meglio che la medicina moderna può offrire

Inoltre contiene oltre 160 deliziose ricette
pensate appositamente per mantenere o recuperare la salute cardiaca.

Dall’Introduzione

“Questo libro tratta di come curare il cuore: in senso fisico, emozionale e spirituale.

Il metodo, qui descritto, può contribuire a trasformare la tua vita. Il programma si basa su ricerche cardiovascolari che ho svolto negli ultimi 14 anni; una di queste ricerche svolta di recente da me e da miei colleghi ha dimostrato − per la prima volta − che molte persone possono cominciare a invertire le loro malattie cardiovascolari semplicemente cambiando il proprio stile di vita.

Questo è l’unico programma scientificamente verificato per cominciare a guarire dalle malattie cardiovascolari senza utilizzare farmaci per la riduzione del colesterolo o interventi chirurgici.

Utilizzando tecnologie mediche prima non disponibili, abbiamo scoperto che le arterie coronarie di molte persone afflitte da gravi malattie cardiovascolari hanno in effetti cominciato a riaprirsi dopo aver seguito il nostro programma.

In altre parole, le arterie sono diventate meno intasate e il flusso sanguigno verso il cuore è aumentato”.

Dott. Dean Ornish

I cambiamenti nello stile di vita di persone ricche e famose

Leggi un brano estratto dal capitolo 4 del libro “Il Metodo Ornish per Curare le Malattie Cardiache” del dott. Dean Ornish

Nel precedente capitolo ho analizzato la catena causale delle malattie cardiovascolari e l’idea che, più risaliamo all’indietro nella catena degli eventi causali nel trattare la malattia, maggiori sono le possibilità di guarigione.

Mi sono concentrato finora sulle terapie convenzionali delle malattie cardiache (farmaci e chirurgia) e sul ruolo dei fattori connessi allo stile di vita: alimentazione, stress emotivo, esercizio fisico, fumo e altre sostanze stimolanti.

Tuttavia sappiamo che i fattori di rischio tradizionali – colesterolo, pressione sanguigna, età, sesso, genetica, fumo, diabete, obesità, vita sedentaria – spiegano solo il 50% circa delle malattie cardiache.

Almeno metà delle ragioni per cui le persone si ammalano di malattie cardiovascolari è sconosciuta. Allora perché alcune persone si ammalano di malattie cardiache e altre no? Chiaramente tutti questi fattori di rischio sono importanti ma non penso che qualcuno di essi sia il nucleo che spieghi perché ci si ammala di malattie cardiache. Non sono del tutto sicuro di ciò che scatena la malattia ma col tempo sto acquisendo sempre più nozioni.

Facciamo ancora un passo indietro nella catena causale.

Esistono fattori comuni di ordine psicologico – o forse anche spirituale – che portano a sviluppare malattie delle coronarie?

Negli anni Cinquanta i dottori Meyer Friedman e Ray Rosenman descrissero una sindrome che chiamarono Comportamento di tipo A da loro ritenuta la causa delle malattie cardiache.

La sindrome di Tipo A descrive qualcuno che è ostile, egocentrico, impaziente e sempre di fretta. Il Tipo A tenta ossessivamente di perseguire obiettivi poco definiti e ha un forte bisogno di essere riconosciuto e di progredire. Ha una tendenza a fare due o tre cose allo stesso tempo, come parlare e muoversi velocemente e così via.

Al principio, gli studi indicavano che il comportamento di Tipo A era collegato con le malattie cardiache; in seguito studi più precisi mancarono di confermare questa connessione.

Studi più recenti hanno contribuito a spiegare questa discrepanza.

Le ricerche del dottor Larry Scherwitz dell’Università della California di San Francisco, del dottor Redford Williams della Duke University e di altri indicano che certi elementi del comportamento di Tipo A sono connessi con le malattie cardiache mentre altre componenti non lo sono (nel suo libro The Trusting Heart, Williams descrive come queste ricerche si siano evolute).

In particolare, i fattori maggiormente tossici per il cuore sono l’egocentrismo, l’ostilità e il cinismo.

Il dottor Scherwitz, la dottoressa Lynda Powell e altri hanno scoperto che la frequenza con cui una persona si riferisce a se stessa – ossia, quanto spesso lui o lei usano termini come io, me, mio e miei nel conversare ordinario – in effetti può diventare uno dei fattori predittivi dell’infarto. Più alta è la frequenza di utilizzo di queste parole da parte di una persona e maggiore diventa la probabilità che questa persona muoia di infarto.

In un altro studio il dottor Scherwitz ha analizzato le interviste registrate di una ricerca durata nove anni che ha coinvolto 13.000 maschi. Questo studio, chiamato Multiple Risk Factor Intervention Trial (MRFIT), aveva lo scopo di determinare se moderati cambiamenti nello stile di vita potevano contribuire a prevenire le malattie cardiache. Il dottor Scherwitz ha scoperto che le persone che più spesso usavano espressioni con auto- referenze sviluppavano in seguito malattie cardiache con maggiore frequenza rispetto a chi non presentava la stessa abitudine. Ancora più sconvolgente era il grado maggiore di egocentrismo in quanti poi sarebbero morti per infarto.

Ma perché tutto ciò dovrebbe essere vero? Certamente pronunciare parole come io, me, mio, miei e simili non può di per sé costituire un pericolo.

La realtà è invece che i nostri discorsi riflettono come vediamo il mondo in cui viviamo.
Quando ci sentiamo isolati dagli altri, ci concentriamo di più su noi stessi: «Io voglio questo, io voglio quello». Queste ricerche ci hanno portato un passo più in là nella giusta direzione, ma sollevano domande ancora più rilevanti.

Le domande da farsi sono: perché siamo egocentrici? Perché siamo cinici? Perché siamo ostili?
Esiste una causa profonda di queste emozioni che può portare alle malattie cardiovascolari e ad altre malattie?…

Indice

NOTA DELL’AUTORE

PREFAZIONE

INTRODUZIONE – CUORE E ANIMA

PRIMA PARTE – “APRI IL TUO CUORE”

CAPITOLO 1 – «PERCHÉ NON FAI QUALCOSA DI PIÙ CONVENZIONALE?» CAPITOLO 2 – «INSOMMA… COSA CI PUÒ ESSERE DI PIÙ DEBOSCIATO?» CAPITOLO 3 – «SÌ, È VERO, MA QUAL È LA CAUSA?»
CAPITOLO 4 – I CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA DI PERSONE RICCHE E FAMOSE CAPITOLO 5 – “QUESTO È UN CORSO A ELIMINAZIONE!”
CAPITOLO 6 – «TI ARRABBI MOLTO FACILMENTE»

SECONDA PARTE – IL PROGRAMMA “APRI IL TUO CUORE”

INTRODUZIONE AL PROGRAMMA “APRI IL TUO CUORE”
CAPITOLO 7 – “APRI IL TUO CUORE” AI SENTIMENTI E ALLA PACE INTERIORE CAPITOLO 8 – “APRI IL TUO CUORE” AL PROSSIMO
CAPITOLO 9 – “APRI IL TUO CUORE” A UN IO SUPERIORE
CAPITOLO 10 – LE DIETE DI REGRESSIVA E PREVENTIVA
CAPITOLO 11 – COME SMETTERE DI FUMARE
CAPITOLO 12 – COME FARE MOVIMENTO FISICO

TERZA PARTE – LE RICETTE DI “APRI IL TUO CUORE”

INTRODUZIONE ALLE RICETTE
LE RICETTE

EPILOGO – «IO HO SPERANZA»

APPENDICE – Delle sostanze nutritive contenute negli alimenti più comuni

BIBLIOGRAFIA SCELTA

RINGRAZIAMENTI
INDICE ANALITICO
INDICE ANALITICO DELLE RICETTE

Dean Ornish
Il Metodo Ornish per curare le Malattie Cardiache – Libro >> http://goo.gl/Zt5AJy
Un sistema potente e scientificamente provato per guarire senza farmaci e interventi chirurgici – Con oltre 160 gustose ricette Editore: Macro Edizioni
Data pubblicazione: Novembre 2014
Formato: Libro – Pag 544 – 17×24 cm
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-metodo-ornish-per-curare-le-malattie-cardiache-libro.php?pn=1567

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments