I poteri straordinari della mente: intervista a Dean Radin

pubblicato in: AltreViste 0

I poteri straordinari della mente: intervista a Dean Radin

Neuroscienze e Cervello

I poteri straordinari della mente: intervista a Dean Radin

Fenomeni come la chiaroveggenza, la preveggenza, la telepatia, la psicocinesi accompagnano luomo
dallalba della sua storia ai giorni nostri. Ne parliamo con Dean Radin, scienziato dellIstituto di
Scienze Noetiche (IONS) della California che ha dedicato gli ultimi ventanni allo studio sperimentale dei fenomeni psichici…

Redazione Scienza e Conoscenza – 24/04/2018

Fenomeni come la chiaroveggenza, la preveggenza, la telepatia, la psicocinesi accompagnano luomo
dallalba della sua storia ai giorni nostri: ne troviamo traccia anche nelle grandi culture spirituali orientali, come i Siddhi della tradizione yogica.

I fenomeni PSI sono stati a lungo relegati nella sfera del parapsicologico da baraccone: rifiutati
dalla scienza anche solo come oggetto di studio, sono stati classificati come le fantasie di menti
deboli e facilmente autosuggestionabili che nulla ci possono dire di significativo sul cervello, sulla mente o sulla natura della coscienza. Ma le cose stanno veramente così?

Dean Radin scienziato dellIstituto di Scienze Noetiche (IONS) della California ha dedicato gli
ultimi ventanni allo studio sperimentale dei fenomeni psichici, pubblicando studi e meta analisi su
riviste peer review: ecco una parte dell’intervista esclusiva che ha rilasciato a Scienza e Conoscenza e che trovate in forma integrale su Scienza e Conoscenza 64.

Scienza e Conoscenza: La telepatia, le premonizioni, la sensazione di essere osservati non hanno
ancora una spiegazione scientifica soddisfacente. Anche se la presenza di questi fenomeni chiamati
fenomeni PSI è una costante in tutta la storia dellumanità, la loro esistenza in quanto fenomeni
reali è in dubbio. Perché lei si è avvicinato allo studio di questi fenomeni? Che cosa la affascina?

Dean Radin: Come molti bambini che oggi sono affascinati da Harry Potter e storie simili, da ragazzo
leggevo parecchi libri di fiabe, fantascienza, mitologia e fantasy. Mi resi conto che i temi
costanti alla base di queste storie riguardavano fenomeni psichici e magia. Alla fine la mia
curiosità verso tali temi mi ha condotto alla letteratura scientifica e accademica, e da lì ho
realizzato che tali abilità non erano indipendenti da studi seri, e ciò ha alimentato il mio continuo interesse.

Cè chi crede che i fenomeni PSI siano assolutamente reali, altri che siano assolutamente falsi.
Entrambe queste categorie sono vittima di pregiudizi e convinzioni culturali? Esiste una terza via? Quale?

Lapproccio che ho adottato è quello di studiare questi fenomeni in laboratorio, usando gli stessi
precisi strumenti e tecniche applicati in molti altri campi scientifici. In questo modo, è possibile superare i preconcetti personali e culturali.

In che modo la scienza fino ad ora ha analizzato i fenomeni psi?

Ci sono diverse classi di fenomeni psi (paranormali) che sono ripetutamente studiati nei laboratori
di tutto il mondo da oltre un secolo. Da questi studi e dalla meta-analisi dei risultati di molte
esperienze simili, è chiaro se ci basiamo sugli stessi parametri di prove usate dalla scienza che alcuni fenomeni paranormali sono reali.

Quali sono i risultati delle ricerche e della meta analisi conosciute?

Sulla base delle analisi condotte sulle prove di laboratorio, è possibile affermare con grande
certezza che la comunicazione da mente a mente (o telepatia) esiste, che la mente può percepire
oltre i sensi comuni e andare oltre i limiti di spazio (chiaroveggenza) e di tempo (preveggenza), e
che lintenzione mentale può influenzare gli aspetti della realtà fisica (psicocinesi).

Scienza e Conoscenza n. 64 – Rivista Cartacea
Nuove Scienze, Medicina non Convenzionale, Coscienza
Autori Vari
www.macrolibrarsi.it/libri/__scienza-e-conoscenza-n-64-rivista-cartacea.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments