I 31 precetti del successo

pubblicato in: AltreViste 0

I 31 precetti del successo

“Ogni giorno concentra la tua attenzione su un precetto, osservalo, medita =
sul suo significato, ed esso finira con l’aprire il tuo spirito e con il co=
municarti la sua luce. La ripetizione del precetto e la sua visualizzazione=
producono una reale modificazione della mente”. D. R.

A – Il successo (31 precetti)

1. La fortuna va sempre da chi la desidera. Non sottovalutare mai i tuoi
sogni. Devi fare con loro un patto. Essi sono la fonte e la forza
inesauribile che ti permetteranno di vincere. Dietro l’ostacolo si aprono
una liberta del tutto nuova e un orizzonte piu vasto.

2. L’ostacolo e lo specchio delle tue stesse esitazioni, delle tue
confusioni. Usa l’ostacolo per far luce su te stesso. La prova quotidiana e
ogni volta un lampo per l’anima.

3. Affronta la prova con il desiderio di conoscere e di realizzare te
stesso. Il successo va da chi trasforma l’ostacolo in un falo’, se ne serve
come di un trampolino per crescere in passione e in amore, come il guerriero
Trungpa quando intona il suo canto di vittoria. Pensa all’ostacolo come a un
nobile e illustre avversario.

4. Da sempre la fortuna dorme dentro di te, come un tesoro inviolato. Tutto
quello che bisogna fare e risvegliarla. La fortuna ti cerca, da tempo
immemorabile. In verita’, la fortuna e’ innamorata di te. Non piegarti. Non
disperare. Devi farti bello per quando la incontrerai, mostrarti nella tua
veste migliore, con le tue passioni più belle. Sono quelle le chiavi magiche
che aprono tutte le porte e rendono leggero cio’ che e’ pesante.

5. Non legarti mai ai risultati che ottieni. Ti distoglierebbero dalla Via e
ti impedirebbero di procedere. Anticipa sempre la tua vita con un’avventura,
con una passione sempre nuova.

6. L’eterno risveglio di se’ distrugge la stanchezza, la tristezza, il senso
di fallimento. E’ una fonte inesauribile di gioia.

7. Bisogna vivere come si alimenta un fuoco. Cerca di provare ogni giorno
una passione, una grande idea. Divertiti della tua audacia, senza orgoglio,
e resta umile di fronte alla bellezza della Creazione.

8. Siamo legati al mondo e ai misteri dell’universo da lacci sottili. Il tuo
incontro con gli altri ha per obiettivo l’armonia con te stesso.

9. Nella confusione e nel caos del mondo ci sentiamo perduti, dispersi,
isolati. Questo sentimento di fragiltà e solitudine è un’illusione. Impara a
considerare gli individui come le scintille di un solo fuoco.

10. Sviluppa in te l’entusiasmo, la certezza, come un marinaio che conserva
la rotta nel mare in tempesta senza perdere la speranza dell’approdo e il
ricordo della destinazione.

11. Devi renderti visibile l’obiettivo che vuoi raggiungere, come un mandala
in una meditazione. Impara ad amare il successo. Fallo risplendere al di
sopra delle tue azioni, come un sole o una luce vivida. Solo allora esso ti
si concedera’.

12. Concentra il tuo spirito su una sola cosa per volta. Evita la
dispersione. Raccogli la tua volonta’ nella punta di uno spillo e supererai
l’ostacolo.

13. Sei tu stesso il tuo avversario, la causa ripetuta dei tuoi fallimenti.
C’e’ in te un mondo oscuro, che non conosci. Affrontalo con armi di luce.

14. Non voltare mai la testa dall’altra parte quando sei in faccia
all’ostacolo. Disarmalo con la pazienza e la gioia.

15. L’aggressione non porta a nulla. Acceca lo spirito e lo fracassa contro
l’ostacolo. Prendi esempio dagli uccelli. Staccati dal suolo con la
meditazione. Solo la serenita’ e l’elevazione permettono di oltrepassare la
montagna piu’ alta.

16. Non trascurare nulla. Tutto ti fa delle promesse, non appena guardi con
l’occhio della gioia. Non imparare a pensare in termini di inizio e di fine,
di bene e di male, di luce e di oscurita’. In ogni cosa impara a vedere
l’inizio di ogni cosa.

17. Impara a rinascere in ogni istante. L’universo comincia la’ dove guardi,
e la’ la gioia e’ al suo principio.

18. La disciplina non e’ una gogna rigida, che strangola il corpo. Essa
permette di ricordarsi costantemente di se stessi.

19. Da’ agli altri la possibilità di amare e di esistere, perche hanno tanta
importanza quanta ne hai tu. Gli altri brillano come le stelle del cielo.
Ciascuno di loro e’ un sole unico, una luce primordiale.

20. Le prove vanno accettate con coraggio e dolcezza. Ognuna di esse ti
propone la ricchezza del cuore e la gioia dello spirito. Hai bisogno di
coraggio per vincerle, e di dolcezza per amarle.

21. Avere successo richiede una grande fiducia negli altri. Non ci si puo
realizzare da soli. Gli altri sono le mille braccia che aiutano a costruire
la vita di ciascuno. E’ cosi che funziona l’universo, dalla cellula piu’
piccola sino alle galassie più lontane. Impara a considerare l’universo come
una rete di buone volonta’.

22. Temiamo il confronto e l’incontro con gli altri perche’ abbiamo paura di
esserne distrutti o sminuiti. Abbiamo preso l’abitudine di guardare al mondo
come a una sequela di fallimenti e di disastri. Capovolgi questo errato modo
di vedere. L’ostacolo indica ogni volta i gradini della tua ascesa. E’ un
momento necessario alla tua trasformazione. Non considerarlo un avversario
terrificante. Non e’ che uno specchio, nel quale rifletti te stesso con le
tue paure e le tue esitazioni.

23. Non conservare in te nessuna animosità o desiderio di vendetta. Sradica
i cattivi pensieri, le idee fisse, le ossessioni che ti paralizzano la
volonta’. Non dissimulare mai. Un cobra nascosto sotto un letto turba
ugualmente il riposo dell’uomo addormentato. Per vincere i desideri coltiva
in te il desiderio di vincere te stesso.

24. Il successo non è nient’altro che l’immagine più bella di te, costruita
e realizzata a un tratto davanti a te. Il successo e’una donna ammantata di
seta e risplendente di gioielli. Impara a sedurla.

25. Se vuoi evitare il fallimento devi anzitutto meditare sulle tue
decisioni e sulle loro conseguenze. Immaginale come una rete di energie con
delle forze che s’incrociano, si amplificano o si combattono. Tu ne sei il
centro, la fonte unica. Bisogna far luce sull’ostacolo da molto lontano,
prima di affrontarlo, penetrare il suo meccanismo di funzionamento per non
essere sorpresi ed evitare le trappole.

26. Elimina poco a poco le abitudini, gli automatismi, le cattive
disposizioni che dividono e ingombrano lo spirito.

27. Godi delle sensazioni di ebbrezza e di piacere con una chiara
consapevolezza di te stesso. Conferisci un significato nuovo a ogni azione,
a ogni esperienza, a ogni lotta della vita quotidiana. Allora conoscerai la
gioia dei vincitori, di coloro la cui forza interiore e’ polarizzata sulla
meta da raggiungere, come l’ago di una bussola.

28. Trova il tuo centro: a partire da quello potrai costruire la tua vita,
intraprendere e realizzare i tuoi progetti. Questo centro, che e’ la tua
fonte di vita personale, e’ come un lago calmo, che nessuna passione agita.
E’ un silenzio profondo, spirituale, che si produce quando il pensiero, con
le sue parole e le sue immagini, si ferma. Attingi le energie per agire da
questo silenzio.

29. Il successo richiede una felice disposizione dello spirito. Nessun
pensiero negativo deve contrariare il desiderio di realizzare te stesso.

30. Non distoglierti dall’azione quotidiana se vuoi riportare la piu’ nobile
delle vittorie: la vittoria su te stesso.

31. Lo sbocciare dell’essere è la piu grande delle realizzazioni. Dà la pace
al cuore, la gioia di vivere e la lucidita’ dello spirito. Allora gli
ostacoli cadono da se’ e le difficolta diventano delle semplici tappe
necessarie alla tua ascesa.

da R. Biorcio

Condividi:

Lascia un Commento: