Guida alla Comprensione dei Decibel (dB)

pubblicato in: AltreViste 0

Guida alla Comprensione dei Decibel (dB)

da ehomerecordingstudio.com

Il decibel NON è ununità di misura del volume

Non è ununità di nulla. È un RAPPORTO, e compara il valore di un numero al valore di un altro.

E anche se questi numeri misurano solitamente il livello sonoro, non è sempre così. Nella musica, i
decibel sono usati anche per misurare il voltaggio e la potenza della strumentazione.

Il decibel non è una misura LINEARE

La maggior parte della unità di misura sono LINEARI. Per esempio, 2 metri sono lunghi due volte 1
metro, e 4 metri sono lunghi due volte 2 metri. Traducendo questi numeri in un grafico, costituirebbero una retta.

Ma i decibel non funzionano così. I decibel sono delle unità di misura LOGARITMICHE. Se avete
dimenticato ciò che sapevate sui logaritmi dalle superiori, eccovi un ripasso molto semplice:

Con i numeri logaritmici, ogni unità addizionale moltiplica il valore del numero esponenzialmente. Ad esempio:

+3dB = la potenza aumenta di 2 volte
+10dB = la potenza aumenta di 10 volte
+60dB = la potenza aumenta di 1,000,000 di volte

È chiaro? Bene. Ecco perché è necessario che abbiate ben compreso questo concetto:

La Relazione tra Decibel, Musica e Suono

In musica, i decibel sono una misura del Livello di Pressione Sonora (SPL). Se per esempio in un
concerto rock le casse suonano a 110dB, ciò che si intende veramente è che stanno suonando a 110dB SPL.

Dato che i decibel sono solo una rapporto, i 110dB vanno letti in comparazione a un altro numero: 0 SPL.

0 SPL è il livello di pressione dellaria standard dellatmosfera (20 micropascal). È generalmente
accettato come il limite più basso delludito umano, ed è il punto di riferimento per la comparazione dei suoni.

Ora vedremo il lato pratico.

Livelli di Decibel: Utili Esempi nella Vita di Tutti i Giorni

Il modo migliore per familiarizzare con i decibel è attraverso la misurazione dei rumori nella vita reale. Ecco alcuni esempi di rumori con i quali conviviamo tutti i giorni:

Respiro: 10 dB
Sussurro: 20 dB
Normale conversazione: 40 dB
Rumore di fondo in ristorante: 60 dB
Radio o TV: 70 dB
Tritarifiuti: 80 dB
Martello pneumatico: 100 dB
Soglia del dolore (da rumore): 130 dB
Motore Jet: 150 dB

Bene. Andiamo avanti.

Come i Decibel Alterano il Volume Percepito

Per comprendere appieno il concetto di decibel, è necessario perlomeno intuire come un determinato cambiamento di decibel si traduca in una percepibile variazione di volume.

Onestamente i calcoli da fare qui sono da far girare la testa. Perciò eccovi alcune semplici regole generali utili come scorciatoie:

+10dB = 2x il volume
+20dB = 4x il volume
+40dB = 16x il volume

Avviso: Anche se questi numeri sono utili, non sono perfetti. Un singolo livello di decibel può essere ascoltato in realtà a diversi livelli di volume sonoro.

Ecco come:

Come il Bilanciamento delle Frequenze Influenza il Volume

Se prendiamo come riferimento un valore di 60dB SPL, vi verrà naturale immaginarlo collegato a uno SPECIFICO livello di volume.

In realtà non è così. Il livello di volume percepito dal nostro cervello dipende anche dalle frequenze contenute dal suono.

A uguali livelli di decibel, le frequenze medie (comprese tra 1kHz e 4kHz) sono percepite come più forti rispetto alle frequenze alte e basse.

Questo fenomeno può essere approfondito con lanalisi della Curva di Fletcher e Munson.

Punto successivo:

Influenza della Distanza sul Volume Sonoro

Questo è sapere comune più ci si allontana dalla sorgente sonora, più il suono perde forza.

Meno ovvia è la domanda quanto?. Anche qui, i calcoli sarebbero piuttosto complicati.

Eccovi due regole generali per semplificare:

2X la distanza = -6dB
10X la distanza = -20dB

Ora che avete una comprensione intuitiva di come i decibel misurino il livello del suono, cè solo unaltra cosa che dovete sapere:

In Che Modo i Decibel Sono Utilizzati nellEquipaggiamento per Registrare

Lo strumento più comune con il quale avrete a che fare con i decibel in uno studio di registrazione è il fonometro

Presente in parecchi device allinterno di uno studio, come DAW, interfaccia audio, e altri.

Al limite massimo del fonometro, noterete la dicitura 0 dBFS (acronimo per 0dB full scale). Questo
è il livello di segnale più alto possibile che lo strumento può sopportare prima del clipping o della distorsione.

Sotto questo valore vedrete dei valori negativi in crescita di dBFS, fino a -8 dBFS.

A seconda di chi vi darà il consiglio, alcuni vi diranno di scegliere un valore compreso tra -15dB e
-6dB quando impostate i valori di input per una registrazione. Io considero -10dB un buon compromesso.

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments