Gli spiriti che dal piano astrale ossessionano le menti deboli

pubblicato in: AltreViste 0

< Gli spiriti che, dal piano astrale, ossessionano le menti deboli >

– di Yoganandaji

Brani tratti da:

Il vangelo di Gesù secondo Paramhansa Yogananda.
Volume primo.
Edizioni Vidyananda

lista Sadhana

< L'Uomo Posseduto da uno Spirito Immondo >

“C’era nella sinagoga un uomo posseduto da uno spirito immondo, che si mise
a gridare forte:

‘Che cosa abbiamo a che fare noi con te, Gesù di Nazareth? Sei venuto a
rovinarci? lo so chi sei tu: il Santo di Dio !’

Ma Gesù gli comandò: ‘Taci! Vieni fuori da costui’.

Allora lo spirito immondo lo scosse violentemente, poi mando un grande urlo
e usci da lui. E tutti furono presi dallo spavento, tanto che dicevano tra
loro: ‘Che è mai questo? Una dottrina nuova insegnata con autorità. Comanda
perfino gli spiriti immondi e questi gli ubbidiscono’.

E la sua fama si diffuse ovunque nella regione della Galilea”.
(Marco 1: 23-28).

Il corpo e la mente umana sono soggetti a diversi tipi di malattie. Gesù
non solo sapeva come predicare e allontanare la gente dall’ignoranza
satanica per condurla nelle vibrazioni Divine, ma sapeva anche come curare
le persone dai vari tipi di malattie. Mentre predicava nella sinagoga (un
posto dove generalmente le persone vanno, affinché le loro anime siano
guarite dal balsamo degli ispiranti sermoni), Gesù trovò un uomo posseduto
da uno spirito immondo. Subito Gesù cominciò a curare quest’uomo straziato.

Al giorno d’oggi la gente riderebbe all’idea che qualcuno sia posseduto da
uno spirito impuro.

Si pensa che i demoni siano abbondati nei giorni della superstizione e del
lume di candela, ma adesso, nell’era elettrica, sembra che i demoni siano
scappati dalla paura. Tuttavia gli psichiatri possono osservare molti casi
di ossessione mentale per idee fisse, ma pochissimi sanno che molte persone
soffrono di effettiva possessione da parte di spiriti immondi.

Quando i demoni e le anime demoniache esistono proprio da questa parte
della vita, perché si dovrebbe considerare così sorprendente che essi
esistano anche dall’altro lato della vita?

Se le anime sono immortali, allora, secondo la legge di causa ed effetto, è
logico aspettarsi che quando un’anima demoniaca lascia la sua vita
tumultuosa e attraverso la porta del cambiamento mortale chiamato ‘morte’
passa dall’altro lato della vita, essa continui ad essere un demone e non
diventi un angelo.

Solo chi sulla terra è stata un’anima angelica può continuare ad essere tale
dopo aver attraversato l’abisso della morte ed essere entrata nell’atmosfera
più sottile del cielo.

Gli spiriti immondi sono quelle anime che sulla terra furono assassini,
ladri, e altri tipi di criminali, e che prima della morte non si sono
purificati delle loro cattive tendenze.

Anche il più grande peccatore, se prima di morire purifica la sua mente e la
sua memoria subcosciente contattando la supercoscienza in meditazione, non
va in una sfera al di la della morte come un’anima malvagia che non si è
liberata dei suoi mali e delle sue tendenze spiritualmente insalubri.

Come un buon ragazzo che si volge alle vie del male può essere chiamato un
demonio, così un’anima passata al male diventa demoniaca nel comportamento.

Dopo la morte, queste anime malvage passano attraverso molte strane
esperienze. Come le persone di calma disposizione generalmente hanno un
sonno placato e profondo, così le anime buone, quando s’addormentano nel
sonno della morte, fanno esperienza di un placato sonno-morte, libero dagli
incubi delle cattive visioni.

Ma quando muoiono le persone di disposizione maligna, durante il grande
sonno della morte secondo la legge di causa ed effetto – essi fanno
esperienza soltanto degli orribili incubi del male.

Come ci sono persone che camminano nel sonno, o che gridano durante un
cattivo sogno, così nel sonno dopo la morte le anime impure si possono
muovere nell’etere gridando aiuto.

Molte di queste anime erranti cominciano a muoversi durante il sonno della
morte e cercano di prendere possesso di qualche passivo veicolo corporeo,
tramite cui esprimere la loro agonia e le loro cattive tendenze.

Come un sonnambulo fa molte cose strane, così questi sottili sonnambuli
della terra astrale compiono molte strane bizzarrie. Per mezzo di
sensazioni intuitive essi cercano di possedere menti vacanti e ignoranti.

Essi non potranno mai infestare i cervelli occupati da un pensiero
intelligente, o pieni di vibrazioni di percezione spirituale, o i cervelli
delle persone che hanno un forte potere di volontà.

Ecco perché le menti delle persone spiritualmente avanzate non possono
venire occupate dalle anime demoniache; anzi esse possono invocare le anime
sante usando la giusta tecnica dell’intuizione astrale.

Le anime cattive invadono le menti vuote e passive senza essere state
invitate.

State attenti a non rimanere a lungo in uno stato di mente vacante e non
cercate mai d’invocare anime disincarnate, rimanendo in uno stato passivo,
se non conoscete la giusta tecnica.

Se sapete cosa state facendo e mantenete la vostra mente armata e
fortificata da alte vibrazioni spirituali, nessuno spirito malvagio e
immondo potrà entrare.

La parola ‘Spirito’ si dovrebbe usare solo in connessione con l’Assoluto non
manifesto, ed è un crimine usarla in riferimento alle anime disincarnate.

Comunque, come viene usata comunemente, la parola spirito indica le anime
fisicamente disincarnate.

Bisogna ricordare che c’è una grande differenza tra le condizioni di
un’anima che agisce sotto influsso ipnotico, e l’ossessione di un’idea
subcosciente, o l’autosuggestione.

Sotto l’influsso ipnotico, o della forte possessione della mente
subcosciente, si può far recitare a uomini e donne, sia la parte dell’anima
nobile, che demoniaca. La vera ossessione non è un’idea introdotta da un
ipnotizzatore, o dalla mente subcosciente, che infesta un’anima, ma è dovuta
alla concreta presenza di un’anima che ha lasciato l’abito fisico.

In genere un corpo umano non può risiedere dentro un altro, eccetto nel caso
di una madre che porta il figlio; ma, un’anima passiva può essere occupata
da un’attiva anima disincarnata.

È vero che il simile attira il simile.

L’uomo peccaminoso che stava nella sinagoga aveva attirato a se uno spirito
impuro, a causa dell’attrazione della sua vibrazione malvagia.

Gesù, possedendo la Coscienza Cosmica, percepì esattamente cosa stava
succedendo nel corpo dell’uomo ossesso. E l’anima immonda, essendo in
contatto con il mondo astrale, sapeva che la Coscienza Cristica in Gesù era
il Signore di tutta la creazione, e quindi pervadeva ogni forma di vita e
aveva il controllo su tutta la vita.

Così, quest’impura e demoniaca anima disincarnata poté vedere Gesù, e per
mezzo della sua intuizione poté sentire il potere di Gesù. (Le anime
disincarnate hanno solo il sesto senso dell’intuizione, che, in uno stato
sviluppato, possono usare unicamente per compiere le funzioni di vista,
udito, odorato, gusto, tatto, e così via).

Ma l’anima impura e malvagia vide Gesù con gli occhi dell’uomo ossesso, e
si servì della sua voce per gridare forte: “Lasciaci soli; lasciaci la
libertà di fare quello che ci piace, bene o male”.

Lo spirito maligno ebbe paura che Gesù – con la sua Coscienza Cristica,
che aveva controllo su tutta la vita – gli avrebbe impedito di continuare
l’occupazione forzata della mente dell’uomo ossesso.

L’anima malvagia teneva l’anima dell’uomo ossesso in uno stato di
sospensione, di neutralità e di sub-ipnosi, affinché gli strumenti della
coscienza – i sensi, il cervello e il corpo – potessero venire usati senza
interruzione.

Come i vagabondi prendono le automobili lasciate incustodite lungo la
strada e le rovinano, allo stesso modo le anime erranti si fanno portare
entrando nei corpi di anime passive, e generalmente ne distruggono i
meccanismi del cervello.

Gesù, temendo l’avvento della pazzia nell’uomo ossesso, se lo spirito
immondo fosse rimasto troppo a lungo, col potere della sua volontà che
controlla la vita parlo così:

“Taci, e vieni fuori da costui”.

Cioè, cessa l’opera demoniaca di danneggiare i cervelli ossessi, aggrappati
alla pace interiore dell’anima nascosta dietro il velo delle autocreate
cattive tendenze passate, e fai di nuovo il bene uscendo dal corpo che hai
forzatamente e immoralmente occupato.

Nell’ossessione da parte di spiriti impuri, o anime disincarnate che sono
propensi a occupare forzatamente le anime passive sulla terra, grande danno
viene fatto al cervello, alla mente e agli organi dei sensi dell’individuo
ossesso.

Durante l’ossessione, un individuo può o può non essere incosciente, come
una persona sotto ipnosi può manifestare l’incoscienza del sonno o lo stato
apparentemente normale della mente cosciente.

Al giorno d’oggi molte persone pensano che l’idea dell’ossessione sia una
leggenda.

Non e’ così.

Ci sono molte persone di mente semplice e assente che, a causa della loro
vacuità mentale, invitano nei loro corpi la venuta di anime senza scrupoli.

Molti casi reali d’ossessione vengono considerati come casi d’alienazione
mentale, o stati d’allucinazione, o come attacchi isterici.

D’altro canto, molti casi d’isterismo e di convulsione sono stati descritti
erroneamente come ossessione da spiriti, da parte di spiritisti isterici e
creduloni.

Soltanto gli esperti spirituali possono distinguere i casi di vera
ossessione da spiriti, perché coi loro poteri psichici sono in grado di
vedere i corpi astrali dei visitatori invisibili che stanno fianco a fianco
ai corpi astrali delle persone ossesse.

Il solo modo in cui un profano può scoprire un caso di possessione
spiritica è analizzando i diversi stati di parossismo e di comportamento
selvaggio a cui è soggetta una persona ossessa.

L’individuo ossesso da uno spirito maligno, generalmente mostra un’insolita
forza fisica, occhi iniettati di sangue, espressione strana, e complessiva
mancanza di comportamento normale.

La pronuncia di nomi sacri e in particolare di Aum, Aum, Aum, nell’orecchio
degli individui ossessi produce di solito una pronta timorosa risposta da
parte dell’individuo ossesso, come:

“Sto andando; non pronunciare questa parola sacra” – cosa che indica
appunto l’ossessione spiritica.

Perciò Gesù, essendo in contatto con la vibrazione Cosmica (suono Aum) che
risuona continuamente per tutto l’universo, con la voce impregnata di Aum
comandò allo spirito immondo di uscire dal corpo dell’individuo ossesso.

Non volendo ubbidire a Gesù, il demone lottò contro la potente vibrazione e
ciò creò delle convulsioni nel corpo dell’uomo ossesso.

La Vibrazione Cosmica, come una potente corrente, vibrava nell’individuo
ossesso, cercando di rimuovere e scacciare l’intruso spirito maligno
astrale.

Dopo aver causato delle convulsioni corporee, infine uscì violentemente dal
corpo, lasciando l’uomo fiacco e scosso ma senza ferite. Lo spirito maligno
errante avrebbe potuto danneggiare l’apparato cerebrale dell’uomo ossesso,
ma non riuscì a farlo per l’intervento del poliziotto divino, l’onnipotente
Gesù Cristo. Così, lo spirito maligno se ne uscì senza causare nessuna
ferita fisica.

Le persone che videro il miracolo degli spiriti impuri che ubbidivano a
Gesù si meravigliarono moltissimo e credettero nella sua Divina autorità.

Come Gesù era una perfetta immagine di Dio, anche noi siamo potenzialmente
manifestazioni perfette dello Spirito di Dio.

Quando saremo consapevoli di questo, anche noi potremo compiere i miracoli
che faceva Cristo.

Se trovate un individuo ossesso che mostra dei sintomi simili a quelli
menzionati prima, allora ricordate che con la forte concentrazione e il
potere della volontà anche voi potete cacciare lo spirito maligno.

Sussurrando costantemente Aum nell’orecchio destro dell’individuo, lo
spirito maligno è destinato ad andarsene.

Nei casi ostinati di possessione spiritica, che non cedono all’influenza
dei metodi di cui sopra, bisogna cercare il potere di un maestro sul
sentiero dell’Autorealizzazione.

Condividi:
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments