Gli Angeli. Conoscerli, amarli, seguirli – Settima parte

pubblicato in: AltreViste 0

Gli Angeli. Conoscerli, amarli, seguirli

Dr. Mario Rizzi

< Gli Angeli, conoscerli, amarli e seguirli >

(Parte settima)

Brani scelti sull’argomento

Prima edizione, Natale 1999

LA FRATELLANZA DI ANGELI E DI UOMINI

Tutti noi potremmo compiere le più grandi scelleratezze se non fossimo prevenuti da un amore più
grande della nostra fragilità.
Card. Giovanni Colombo (29)

Geoffrey Hodson (1)
Geoffrey Hodson è forse stato il più grande chiaroveggente dei nostri tempi. Medico, e quindi
formato ad una rigida scuola scientifica, era dotato della “seconda vista”. Lui vedeva le aure, le
vibrazioni e le energie variopinte che si librano da ogni cosa, sia dai pensieri degli umani che
dalle vallate, dagli alberi e dai fiori. Riportava le osservazioni sulle “cose” che vedeva, con la
stessa tranquilla precisione con cui compilava le cartelle cliniche dei suoi pazienti.

Ne sono nati molti libri, in cui viene fatta un’acuta cronaca di decenni di osservazioni e dove
vengono riportate le parole ricevute dagli Angeli. In uno di questi testi, Fratellanza di Angeli e
di uomini (di cui seguono alcuni brani), si fa sovente riferimento alla necessità di comprendere ed
accettare l’esistenza degli Angeli e di iniziare con essi un’opera di collaborazione. La specie
umana ha molto da guadagnare da questo interscambio, in tecnologia, conoscenza scientifica e
serenità interiore.

Dal canto loro, anche gli Angeli di alcuni ordini compiono la loro evoluzione assieme alla nostra
razza. Noi siamo il loro compito, il tramite per la loro crescita. Loro sono il nostro punto di
riferimento, il modello, l’esempio da seguire per la nostra evoluzione spirituale, ma noi siamo la
strada che essi devono percorrere per crescere…

Lo scopo della fratellanza (3)

Ai Suoi Angeli darà ordine per te, perché essi ti custodiscano: ed essi ti sosterranno con le mani,
perché il tuo piede non inciampi in una pietra.
Luca 4:10-11.

Lo scopo ideale di questa fratellanza è quello di porre in stretta collaborazione Angeli e uomini,
due rami dell’infinita famiglia di Dio. Scopo principale di tale collaborazione è l’elevazione della
razza umana. A questo fine gli Angeli, da parte loro, sono pronti a partecipare nella maniera più
stretta possibile ad ogni settore della vita umana che abbia come intento la collaborazione.
Quei membri della razza umana che apriranno il cuore e la mente ai fratelli dell’altra sfera,
troveranno una conferma immediata della loro realtà.

Gli Angeli non pongono condizioni e non impongono restrizioni o limiti alle attività e agli sviluppi
risultanti dalla collaborazione, supponendo che nessun fratello umano li invochi per tornaconto
personale e materiale. Chiedono l’accettazione del principio della fratellanza e della sua pratica
applicazione alla vita umana in ogni suo aspetto.

Chiedono a coloro che volessero invocarne la presenza, di concentrare tutte le loro facoltà sullo
sviluppo della purezza, della semplicità, della rettitudine e della neutralità, come pure
sull’acquisizione di nozioni relative al Piano Evolutivo del nostro pianeta. In tal modo la base
fondamentale di ogni attività umana sarà costituita dagli insegnamenti e dalle dottrine della divina
ed antica Sapienza.

Le singole divisioni delle schiere Angeliche, con le quali sarebbe immediatamente realizzabile e
benefica la collaborazione sono: gli Angeli dell’energia, gli Angeli guaritori, gli Angeli custodi
della casa, gli Angeli creatori delle forme (detti anche “costruttori”), gli Angeli di natura, gli
Angeli della musica e gli Angeli della bellezza e dell’arte.

CONOSCERE GLI ANGELI

Milioni di creature spirituali si muovono, non viste, sulla Terra, quando siamo svegli come quando
dormiamo.
John Milton, Il Paradiso Perduto.

Angeli dell’energia (3)
Gli Angeli dell’energia insegnano agli uomini a liberare i più profondi livelli di energia
spirituale latenti dentro di loro e infondono, ispirano e caricano ogni attività umana di quella
fiammeggiante ed irresistibile energia che è la loro caratteristica principale. Essi trovano nei
cerimoniali, se adeguatamente svolti, un canale attraverso il quale possono riversare le loro forze
ed il loro amore

Angeli guaritori (3)
Gli Angeli guaritori, con il loro possente capo, l’Arcangelo Raffaele, colmi di amore per i fratelli
umani, esercitano continuamente la loro opera. La loro presenza al letto dei malati è una realtà,
benché le menti ed i cuori della maggior parte di coloro che si prendono cura dei sofferenti siano
chiusi nei loro confronti.

Molti di coloro che soffrono ed hanno sofferto li conoscono bene; stanno a migliaia alle soglie
mentali e spirituali di ogni camera di malato, negli ospedali e nelle case, desiderosi di entrarvi.
Finora pochi hanno avuto successo: le barriere elevate dalle menti umane sono spesso insormontabili.
Anche se essi provassero ad aprirsi un varco con la forza, a dispetto dell’opposizione, la loro
preziosa energia risanante andrebbe perduta, dissipata nello sforzo di vincere la resistenza.

Angeli custodi della casa (3)
Gli Angeli custodi amano le condizioni domestiche degli uomini, desiderano condividerne le ore di
lavoro e di riposo, amano i bambini, i loro giochi e l’atmosfera domestica quando è lieta e serena.
Custodiscono le case degli uomini tenendo lontani i pericoli, le contese e le malattie.

Ascoltano le preghiere dei bimbi, alla sera, portandole al Signore e vivificano ogni pensiero
benevolo aggiungendovi qualcosa del loro amore e della loro vita. Accompagnano e aiutano un pensiero
d’amore e lo riversano, illuminato ed accresciuto, nel cuore del ricevente. Si occupano degli
anziani e dei malati; sono sempre pronti a proteggere dai torti, sono felici di recarsi da coloro i
cui cuori e le cui case sono aperte per loro, portando, con la loro benedizione, pace e armonia.

Angeli costruttori (3)
Gli Angeli costruttori guidano lo sviluppo evolutivo in ogni modo e, regolandosi in conformità alla
legge cosmica, cercano sempre di migliorare, perfezionare ed ispirare. Ogni idea di Dio, che appare
sulla terra dopo aver attraversato i Mondi sottili, deve la formazione della sua forma fisica agli
Angeli costruttori. Lo stesso vale per ogni uomo, pietra, pianta, animale o pianeta dell’Universo.
Per i vari passaggi con cui un uomo viene a nascere sul nostro pianeta si legga il volume ‘ll
miracolo della nascita’, di Geoffrey Hodson, Edizioni L’Età dell’Acquario, 1993.
Questi costruttori sono ordinati in gerarchie; ognuno di essi lavora al proprio livello, quelli
inferiori costruiscono le gemme, quelli superiori le forme esteriori degli Angeli e degli uomini. E’
il mancato riconoscimento dell’esistenza e dell’aiuto degli Angeli che in questi ultimi tempi ha
reso il parto un evento carico di sofferenze. Quando gli esseri umani invocheranno l’aiuto degli
Angeli costruttori, impareranno come dare alla luce i propri figli con gioia.

Questi Angeli, costruttori del corpo fisico umano, hanno come regina una santa Creatura che,
mediante i suoi Angeli, assiste non vista e sconosciuta ad ogni parto umano, ma se gli uomini
aprissero gli occhi si rivelerebbe.

Da Lei proviene questo messaggio di fratellanza: “Nel nome di Colui che ho generato molto tempo fa,
vengo in vostro aiuto. Ho preso ogni donna nel mio cuore per tenervi una parte di lei affinché ciò
possa aiutarla nel momento della necessità. Innalzate le donne della vostra razza al rango di regine
e per tale regina sia ogni uomo un re; che ognuno onori l’altro ammirando la sua regalità. Fate che
ogni casa, per piccola che sia, diventi una reggia; ogni figlio, un cavaliere; ogni bambino, un
paggio. Che tutti si trattino l’un l’altro con cortesia, onorando in ognuno le origini regali;
perché c’è sangue regale in ogni essere umano; tutti sono figli del Re dei Cieli.

Angeli di natura (3)
Gli Angeli di natura sono innumerevoli, ognuno di essi dimora e lavora nel proprio elemento. Vi sono
gnomi, elfi e spiriti fatati, ondine, silfi e creature del fuoco. Gli Angeli di natura si trovano
ovunque, negli alberi, nei fiori, nelle nubi ed anche nelle pietre.

La crescita delle messi, dei frutti e dei fiori è sotto il loro controllo. Sono ancora loro che
causano terremoti, tempeste e inondazioni, quando gli uomini vivono in modo tale da creare parecchia
energia negativa che, in questo modo, viene esaurita ed eliminata.

Se l’umanità invocasse l’aiuto degli Angeli di natura potrebbe imparare come si possa controllare il
tempo atmosferico ed i vari fenomeni naturali. Vi sono infatti delle piccole creature (salamandre,
ondine e silfi) che rispondono a delle leggi ben determinate. Gesù, ordinando alle acque in tempesta
di calmarsi, lo ha chiaramente dimostrato (Matteo 8:26).
Per maggiori dettagli, vedere in Appendice “Due parole sui Regni inferiori”.

Angeli della musica (3)
Se volete appellarvi a questi Angeli, dovete elevare la vostra coscienza fino al Mondo della mente,
ove sono riposti i poteri e le energie creative, poiché gli Angeli della musica sono incarnazioni
della Parola creativa di Dio, espressioni della Sua Voce.

Essi rispondono a miriadi alla Parola Divina. Il loro suono è simile a quello di milioni di arpe e
la loro voce è simile alle onde del mare. Dal centro dell’universo, come una possente onda di marea,
il loro canto si propaga mentre le schiere di Angeli, una dopo l’altra, rispondono alla Parola
divina. Essi cantano e suonano in tal modo dalla nascita alla morte degli universi; sono l’orchestra
corale di Dio.

Persino le piramidi (che originariamente erano rivestite di granito bianco dipinto), i templi e i
colossi dell’Antico Egitto e dell’America Centrale, non sono stati costruiti, come la storia ci ha
sempre raccontato, con gli schiavi e le funi, ma con l’energia del suono.

Anche il Sé superiore di ogni uomo, risponde al canto divino e conosce bene i toni della Voce
Creatrice; è come uno strumento musicale in miniatura. Perciò, quando risuona in risposta a tal
Voce, riproduce al proprio livello ogni tono ed ogni sfumatura della Sua Voce.

Tutti i movimenti delle stelle, le albe ed i tramonti dei soli, la nascita dei pianeti e la loro
morte, l’evoluzione delle razze, le onde che si infrangono sulla spiaggia, l’emersione e la
scomparsa dei continenti, lo sciogliersi dei ghiacci polari, il pulsare dei cuori, la germinazione
dei semi, tutto ciò risponde al ritmo del cuore pulsante di Dio. Questo è il tema della canzone
cantata dagli Angeli della musica.

Per completare la loro opera, questi Angeli hanno bisogno che l’uomo risponda alla loro parola,
riflesso di quella divina. Solo in questo modo il Piano di evoluzione del nostro pianeta potrà
svolgersi come previsto. Più uomini risponderanno alla Volontà divina e più si avvicinerà il tempo
in cui vi sarà un mondo molto, ma molto migliore di quello attuale.
Angeli della bellezza e dell’arte (3)

La Bellezza non è stata generata né può morire perché è eterna. In ogni cosa bella troviamo perciò
un riflesso della bellezza perfetta dell’Assoluto.

Gli Angeli della bellezza, cercano di modellare la forma di tutte le cose affinché, sempre più,
risplenda in esse la grazia divina. Come gli Angeli della musica sono la voce di Dio, questi Angeli
sono la Sua Mano, la mano con la quale dipinge sulla tela dell’universo il quadro della Sua visione.

Ogni volta che l’uomo aspira al Bello e tenta di modellare, dipingere o creare secondo ciò che di
più elevato può immaginare, rende se stesso simile agli Angeli della Mano Divina e per un certo
tempo il loro ritmo diviene il suo. Se li chiamasse, essi verrebbero a lui, donandogli le loro
visioni ed il loro genio del colore e della forma. Essi introdurrebbero nella sua mente teorie nuove
e nuovi ideali; in queto modo verrebbe vinta la tendenza a seguire delle regole ed il genio creativo
potrebbe disporre di una completa libertà.

Invocate questi Angeli nelle vostre scuole d’arte, invitateli ad aiutarvi! Ogni bruttura sarà
bandita e tutto il mondo sarà più bello. Nel loro messaggio si dice che la Bellezza dovrebbe essere
vista come una virtù ed ogni bambino dovrebbe vedere fin dalla nascita, nel limite del possibile,
soltanto ciò che è bello, grazioso e delicato.

La bellezza è l’anima di tutte le cose naturali ed è nascosta in ogni virtù, specialmente
nell’amore. Non vi occorre altra norma, altra legge, né esiste altra virtù grande come l’amore del
Bello poiché la bellezza è l’essenza di tutto.

Ogni cosa che fate, dovrebbe essere esaminata con questa domanda: “Sarà bello il risultato?”. Questo
è l’ideale secondo il quale un uomo dovrebbe valutare il proprio comportamento.
Benvenuta sia allora per i continenti, le nazioni e gli uomini, la presenza di questi Angeli, poiché
colmeranno di bellezza i vostri Mondi del sentimento e del pensiero. Poeti, pittori, scultori e
danzatori nasceranno in ogni famiglia finché il mondo stesso diventerà un grande e fantastico studio
d’arte.

In passato, specialmente in Atlantide, gli Angeli insieme ai Mae¬stri di Saggezza(*), avevano già
comunicato a quegli uomini che si erano disciplinati (discepoli) la scienza dell’armonia, ed insieme
a lo¬ro avevano costruito città e monumenti di una bellezza stupeacente.

Con la collaborazione Angelica costruirete città più splendide di quelle della Grecia antica poiché
sarete la Grecia reincarnata. Voi vi siete evoluti da quel tempo; anche gli Angeli che insegnavano
allora sono cresciuti ed insieme potrete riempire il mondo di città splendide come non mai. Potrete
modellare i pensieri ed i sentimenti; costruirete una razza simile agli dei per forza e bellezza; le
schiere Angeli verranno per aiutarvi in questo compito.

Questa è la visione del futuro in cui i figli di Dio, Angeli e uomini, si uniranno in fraterna
collaborazione: un futuro di illimitate possibilità di splendore, per la realizzazione del Piano
divino.
(*) I Maestri di Saggezza;: sono uomini che hanno raggiunto un grande sviluppo spirituale e non
hanno più la necessità di rinascere in un corpo fisico, con essi vi sono anche alcuni Grandi Esseri
che provengono da altri pianeti.

Condividi:
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments