Cos’è la paura?

pubblicato in: AltreViste 0

Cos’è la paura?

Battito accelerato, sensazione di pericolo, mani che tremano e il senso di incolumità che svanisce. Come affrontare la paura?

di Valentina Balestri – 26/09/2015

>> http://goo.gl/fHy3qW

Cos’è la paura?

Ho provato spesso a rispondere a questa domanda.

Credo che la paura, per me, sia sentire quel dolore che ti leva il fiato, dolore scaturito da un momento o da un pensiero che non lascia scampo a ciò che di bello c’è nel mondo.
Quando provo dolore, il mondo smette di essere importante e, per autodifesa, smetto di essere importante anche io e se io non sono importante, neppure il mio dolore lo è.

Questa sera ho letto una frase molto bella di Charlotte Beck che recita: «Dobbiamo affrontare il dolore da cui siamo scappati e da cui stiamo scappando. In effetti, dobbiamo imparare a essere in pace e lasciare che il suo violento potere ci trasformi».

Mi ha fatto riflettere molto. Pensare a come la paura e il dolore hanno condizionato la mia vita mi colpisce: la paura di non sentirsi accettata, da me stessa e dagli altri, mi ha trasformato? Ma soprattutto, senza tutto il dolore che da questa paura ha avuto origine, che tipo di persona sarei ora?

Il Potere straordinario dell’Accettazione Totale – Libro

Scopri come ritrovare la serenità!

Molte persone si costruiscono la propria prigione fatta di insoddisfazione, di ferite auto-inflitte, di paure immotivate… tutti fardelli che bloccano il loro sé tenendole in trance.

Il metodo dell’Accettazione Totale spiegato in questo libro ci libera da una trance frenetica di “email, troppi impegni, corse, raggiungere, consumare e acquistare”, insegnandoci a coltivare una presa di coscienza consapevole e compassionevole verso noi stessi. In questo modo cominciamo ad accettare chi siamo nel presente e le nostre vite per quello che sono.

Il metodo dell’accettazione totale non prevede che si accettino le cose così come sono o che ci si rassegni agli eventi. Si tratta piuttosto di cercare di ricavare il buono da ogni situazione attraverso la meditazione, prendendoci una pausa dai ritmi frenetici della vita.

Nel libro si trovano suggerimenti su come affrontare le diverse emozioni negative e tutti gli ostacoli che ci impediscono di essere sereni attraverso pratiche che attingono dalla tradizione buddista.

Frequenti i rimandi alle tecniche suggerite da Thich Nhat Hanh e ai suoi insegnamenti, come per esempio quello di affrontare la paura, imparando a convivere con essa e imparare da essa per trarne beneficio.

Estratto da “Il potere dell’accettazione totale”

Chi non conosce l’esperienza della paura?

La paura è svegliarsi di notte, terrificati dal fatto di non poter andare avanti. La paura è l’ansiosa sensazione per il nostro corpo, la stretta e la pressione al cuore, la strangolante presa alla gola. La paura è il battere furioso del nostro cuore, le pulsazioni del nostro battito. La paura ci rende più difficile il respiro, accelerandolo e affannandolo. La paura ci dice che siamo in pericolo e poi spinge con urgenza a dare un senso a ciò che sta succedendo e a capire cosa fare. La paura si appropria della nostra mente con storie su ciò che andrà storto. La paura ci dice che perderemo il nostro corpo, la nostra mente, i nostri amici, la nostra famiglia, anche la terra. La paura è l’anticipazione del dolore futuro.

L’influenza della paura

Per ogni animale, finché il pericolo persiste, viene mantenuta l’attenzione sull’autoconservazione.
Solo nei mammiferi la cognizione e il ricordo interagiscono con l’influenza per creare l’emozione della paura.
Parte del nostro bagaglio di sopravvivenza, l’emozione della paura è formata dalle esperienze accumulate circa la nostra storia personale. L’influenza della paura che nasce in risposta alla nostra esperienza immediata si combina con il ricordo di eventi passati associati e degli effetti che provocano. Ecco perché alcuni di noi sono terrorizzati da cose che non hanno alcun senso di paura per altri. Mentre l’influenza della paura in se stessa dura solo qualche secondo, l’emozione della paura persiste finché l’influenza continua a essere stimolata da pensieri e ricordi spaventosi.

Sentirsi inadeguati ci fa paura

Sentirsi inadeguati va a braccetto con il sentirsi separati dagli altri, separati dalla vita. Se ci manca qualcosa, come possiamo trovare il nostro posto? Se non abbiamo da offrire niente di valore, non ci meritiamo di essere amati. È un circolo vizioso: più sentiamo che ci manca qualcosa, più ci sentiamo distanziati e la solitudine e l’ansia che accompagnano il senso di non appartenenza rinforzano solo la nostra percezione di essere fondamentale difettosi.
Convinti di non essere abbastanza bravi, non possiamo mai rilassarci. Stiamo in guardia, controllando le nostre mancanze. Quando inevitabilmente le troviamo, ci sentiamo ancora più insicuri e immeritevoli.
Obiettivo: accettarsi!

Per molti di noi, la sensazione d’inadeguatezza è proprio dietro l’angolo.
Non serve molto, basta vedere i traguardi degli altri, essere criticati, litigare, fare un errore al lavoro, per farci sentire che non andiamo bene.
La volontà di sperimentare noi stessi e la nostra vita così com’è, è l’antidoto necessario agli anni in cui non ci siamo presi cura di noi stessi, anni di giudizi e di duri trattamenti, anni di rifiuto della “esperienza del momento”, anni in cui non siamo riusciti a essere felici.
Iniziare semplicemente a riconoscere i nostri talenti e i nostri punti di forza, senza la necessità costante di rassicurazioni per sentirci speciali o superiori, è il primo passo verso l’accettazione di noi stessi. La strada è lunga, è vero, ma la meta vale la fatica.

Guarda attentamente.
Fai attenzione, nota.
Continua a guardare, sii curioso.
Non si finisce mai di guardare…
Tutto è vivo:
le conchiglie, gli edifici, le persone pesci.
Le montagne, gli alberi. Il bosco è vivo.
L’acqua è viva.
Ogni cosa ha la sua vita.
Tutto vive dentro di noi.
Vivi con il mondo dentro di te…
Importa che tu ci tenga.
Importa che tu senta.
Importa che tu noti.
Importa che la vita viva in te…
Guarda, senti, lascia che la vita ti prenda per mano.
Lascia che la vita viva in te.

Hokusai

Indice

Prefazione

Prologo

1. La trance dell’inadeguatezza
2. Svegliarsi dalla trance: la strada dell’accettazione totale 3. La pausa sacra: risposarsi sotto l’albero del bodhi
4. Affabilità incondizionata: lo spirito dell’accettazione totale 5. Tornare a casa dal nostro corpo: il terreno dell’accettazione totale 6. L’accettazione totale del desiderio: svegliarsi alla fonte del desiderio 7. Aprire il nostro cuore davanti alla paura
8. Risvegliare la compassione per noi stessi: diventare colui che tiene e colui che è tenuto 9. Ampliare i circoli di compassione: il sentiero del bodhisattva
10. Capire la nostra bontà di base: coltivare la gentilezza amorevole e un cuore pronto a perdonare 11. Risvegliarsi insieme: praticare l’accettazione totale in una relazione 12. Capire la nostra vera natura

Ringraziamenti
Fonti e permessi
L’Autrice

Hanno detto…

Indice Meditazioni e Riflessioni guidate

CAPITOLO 1

Riconoscere la trance d’inadeguatezza
CAPITOLO 2

Meditazione Vipassana (Mindfulness)
CAPITOLO 3

La Pausa Sacra
CAPITOLO 4

Il Potere del Si
Affrontare le difficoltà e dare un nome a ciò che è vero
Abbracciare la vita con un sorriso
CAPITOLO 5

Sviluppare una presenza corporea
L’accettazione totale del dolore
CAPITOLO 6

“Non Fare” quando siamo spinti dal desiderio
Scoprire i nostri desideri più profondi
CAPITOLO 7

Incontrare la paura con una presenza aperta e impegnata
CAPITOLO 8

Diventare colui che tiene la sofferenza
Invocare la presenza dell’amato
CAPITOLO 9

Tonglen – risvegliare il cuore della compassione
CAPITOLO 10

Coltivare un cuore pronto a perdonare
Risvegliare l’amorevole gentilezza
CAPITOLO 11

Comunicare con consapevolezza
CAPITOLO 12

Chi sono?

Tara Brach è stata una professionista della salute mentale per vent’anni e attualmente lavora a Washington DC.
Prete buddista laico e famosa insegnante della coscienza buddista, è la fondatrice e insegnante presso la Insight Meditation Community, dove le sue lezioni settimanali di meditazione vengono regolarmente frequentate da più di 120 studenti.
Ha completato il suo corso di Insight Meditation sotto la guida di Jack Kornfield.

Tara Brach
Il Potere straordinario dell’Accettazione Totale – Libro >> http://goo.gl/fHy3qW Elimina paure, insicurezze e sensi di colpa
Editore: BIS Edizioni
Data pubblicazione: Dicembre 2014
Formato: Libro – Pag 300 – 15×21 cm
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-potere-straordinario-dell-accettazione-totale-libro.php?pn=1567

0 0 vote
Voto Articolo
Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments