Come Essiccare gli alimenti in modo naturale

pubblicato in: AltreViste 0

Come Essiccare gli alimenti in modo naturale

Le materie prime migliori si trasformano in squisiti gioielli da utilizzare per infinite ricette:
colorate, esclusive, naturali, per stupire gli ospiti o deliziare la famiglia in modo sano e gustoso

di Sara De Paoli – 02/07/2013

>> http://goo.gl/PM3zL

Immagino che anche voi siate stanchi di pagare a peso doro la verdura fuori stagione, oppure siete
già terrorizzati dalla sovrapproduzione del vostro orto per l’estate! Magari anche voi vi dilettate
nella ricerca di nuove ed originali soluzioni creative in cucina, sempre allinsegna del gusto e vi
dichiarate sostenitori convinti del chilometro zero e del biologico… Ma soprattutto volete
riutilizzare gli scarti della cucina, evitare gli sprechi, reinventare da zero ingredienti comuni e di ogni giorno trasformandoli in delizie inaspettate al gusto e alla vista!
Se anche voi cercate una soluzione a questi problemi ci tengo a dirvi che la soluzione esiste da
millenni, è semplice, efficace e soprattutto ecologica ed economica. Si chiama Essiccazione Naturale.

In che cosa consiste l’Essiccazione Naturale

L’essiccazione è un metodo di conservazione degli alimenti che permette di mantenerne pressoché
inalterate caratteristiche organolettiche e componenti nutritive: il cibo essiccato non subisce
nessun intervento di tipo chimico, nè viene sottoposto all’aggiunta di conservanti o di altre
sostanze artificiali. Il processo di eliminazione dell’acqua alla base di questo metodo inibisce lo
sviluppo di microbi e previene quindi l’ossidazione dei cibi, consentendo di conservarli a lungo nella dispensa.

Ma non solo: mentre asciuga i prodotti, lessiccazione ne modifica in sostanza la consistenza e ne
concentra tutto l’aroma, il gusto, il profumo. Per inventare soluzioni ed ingredienti innovativi – o
trarre versioni innovative dai soliti ingredienti, rendendoli strutturalmente diversi da come siamo
abituati ad utilizzarli – regalare al piatto una nota diversa e inaspettata, un sapore intenso ed originale, una croccantezza imprevista, una guarnizione gustosa…

Come si fa ad Essiccare gli alimenti in modo corretto?

Il metodo più facile e immediato per essiccare gli alimenti in modo corretto prevede l’utilizzo di
un’essiccatore, che è un elettrodomestico di dimensioni variabili (possibilmente ridotte, per
permetterci di disporlo con facilità nelle nostre già affollatissime cucine, ma anche di portarlo
con noi in montagna e al lago) atto allo scopo di disidratare frutta, verdura, funghi, erbe
aromatiche e tutto quel che ci passi per la testa. Il sistema è semplice: l’essiccatore prevede dei
cestelli da riempire con frutta e verdura a fette che vengono ventilati con un po daria calda per qualche ora… e il gioco è fatto!

Perché usare l’Essiccatore

Non serve spiegare a chi possieda un piccolo orto o la passione per gli alimenti biologici e a km
zero quale enorme vantaggio sia possibile trarre da questo procedimento: mai più sprechi, nessun
dilemma dopo una giornata particolarmente proficua nei boschi a raccogliere funghi, scordiamoci i
pomodori a peso doro in dicembre, addio congelatore – che, diciamocelo, non è il modo più intelligente nè il più economico di conservare i prodotti della natura -.
L’essiccazione, poi, è un procedimento estremamente semplice e rapido, oltre ad essere uno dei più
antichi al mondo (pensate che già gli Egizi sfruttavano questa tecnica!): sarà sufficiente ripulire
il prodotto e tagliarlo in fette più omogenee possibile. A questo punto basterà disporle non
sovrapposte sui ripiani dell’essiccatore, avviare la macchina e portare un po di pazienza. Ma la
natura ci ha dato il sole gratis, qualcuno potrebbe obiettare, a cosa serve l’essiccatore?

Il sole ci onora della sua presenza ogni giorno, ma purtroppo esistono anche le giornate di brutto
tempo, e inoltre la sera quando tramonta, rischiamo di lasciare a metà il lavoro di essiccazione
iniziato al mattino. Questo porta i prodotti ad una parziale reidratazione che ne compromette la qualità finale.
L’essiccazione al sole, poi, richiede ampi spazi e grande organizzazione per garantire igiene e
pulizia durante il processo. Polvere, insetti, terra sono i principali nemici di questa procedura.
Ma quello che i più ignorano è che, nei secoli, la vera essiccazione naturale è sempre avvenuta
all’ombra, in ambienti ventilati ma protetti dalla luce diretta, per preservare il prodotto
dall’aggressione nociva dei raggi solari i quali, lungi dall’essere benefici se ricevuti
dall’alimento già raccolto ed affettato, ne provocano un’essiccazione troppo aggressiva, comportando il parziale snaturamento di componenti nutritive e qualità organolettiche.
Tutto questo, con un essiccatore domestico, non succede. Al contrario: il flusso costante di aria
tiepida permette una concentrazione ed una conservazione massima dei preziosi doni degli alimenti, con tutto guadagno di sapore, aroma, gusto e salute.

Come scegliere l’Essiccatore giusto per le nostre esigenze

Preferite sempre essiccatori a flusso orizzontale, per ragioni abbastanza ovvie anche se troppe
volte ignorate: un flusso orizzontale investirà contemporaneamente i cestelli all’interno della
macchina, consentendo un’essiccazione uniforme di tutto il prodotto allinterno. Il costante
smaltimento dell’aria, inoltre, eviterà ristagni di umidità e di aromi, garantendo processi più
brevi ed efficaci e permettendovi di essiccare contemporaneamente prodotti diversi. Infine, la
temperatura di lavoro può rimanere più bassa (a tutto vantaggio della qualità del prodotto finito),
perchè l’aria non è costretta a superare gli strati inferiori, raffreddandosi al passaggio, per
raggiungere ancora tiepida quelli posti più in alto: non dovrete mai invertire i ripiani tra loro
per evitare che i primi si brucino e gli ultimi marciscano ed il risultato sarà un’essiccazione semplice, più rapida e più omogenea.

Mettete alla prova questa tecnica con tutti i prodotti di stagione che vi passeranno per le mani, da
qui ad ottobre: tutta la frutta e la verdura, acquistate a prezzi ragionevoli o direttamente
cresciute nei vostri orti, hanno certamente una qualità ed una freschezza di cui difficilmente
potrete godere in dicembre, per non parlare della spesa per voi e per lecologia del pianeta. Da
oggi non ci sono più scuse: ogni delizia dellestate potrà essere conservata al meglio delle sue
caratteristiche e riutilizzata in ogni momento, per riscoprire anche a Natale il profumo fragrante delle fragole, solo aprendo un vasetto di vetro!

Essiccatore Biosec Domus B5
Essiccatore Domestico da 5 cestelli >> http://goo.gl/PM3zL
Produttore: Tauro Essiccatori
Tipo: Prodotto
Dimensioni: cm 27H x 27P x 45L
Consumo elettrico massimo: 480W
Cestelli di essiccazione: 5
Capacità indicativa: 2/3 Kg
http://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__essiccatore-biosec-domus-b5.php?pn=1567

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments