Come creare la vostra “casa sacra”

pubblicato in: AltreViste 0

Come creare la vostra “casa sacra”

di Lorraine Aho

La casa, si sa, è un rifugio, un luogo sicuro. Ma è anche un riflesso della nostra anima, rispecchia chi siamo e quali sono i nostri valori. La vostra casa dovrebbe essere una sorta di santuario dove, oltre che protetti, possiamo sentirci anche nutriti e ritemprati. Coco Chanel amava dire: “Un interno è la naturale proiezione dell’anima”.

Creare il vostro personale “spazio sacro” nella vostra casa è facile; basta usare i tradizionali cinque sensi: vista, udito, tatto, olfatto e gusto. Seguiteci, mentre facciamo un giro della vostra casa e vi mostriamo cinque modi facili per cominciare a creare oggi, subito, la vostra “casa sacra”.

OSSERVATE LA VOSTRA CASA

Che aspetto ha la vostra casa sacra? Cosa vedete di fronte alla porta di casa vostra? Il pianerottolo d’ingresso è un importante punto di transizione tra il mondo esterno e la vostra casa. Dipingete la vostra porta d’ingresso con un colore invitante, accogliente, mettete delle piante fiorite sui gradini di fronte alla porta e appendete bandierine con su stampate delle preghiere, affinché possano fluttuare dolcemente al soffiare del vento.

A questo punto, varcate la porta e entrate nell’ingresso vero e proprio della vostra casa. E’ luminoso? Comunica una sensazione di gioia? E’ invitante?

Se il vostro ingresso è buio, o lugubre, provate ad appendere degli oggetti d’arte, o di artigianato dai colori vivaci, oppure degli specchi per riflettere la luce. Colori diversi possono evocare sensazioni diverse, perciò considerate la possibilità di usare l’azzurro per ispirare una sensazione di rilassamento, il giallo per dare energia, il rosso per accendere la passione, e il bianco per stimolare la chiarezza. Come minimo, cercate di mantenere questa zona della casa pulita e libera da cianfrusaglie.

ASCOLTATE LA VOSTRA CASA

Qual’ è il suono della vostra casa sacra? Entrate, chiudete il portone d’ingresso, fermatevi e ascoltate. La maggior parte delle persone si stupisce di constatare che il livello di suono ambientale all’interno della loro casa è piuttosto elevato.

Mentre ascoltate, riflettete sul tipo di suoni che sentite. Sono suoni felici, come il cinguettio degli uccellini, o le risate dei bambini che giocano? E’ il rumore stressante del traffico, o dei vicini? E’ il suono irritante del telefono che squilla?

Il vostro soggiorno è la stanza in cui il mondo esterno irrompe attraverso telefoni, televisori, radio e computer. Come nel caso di un ospite chiassoso, non lasciate che il frastuono del mondo stia troppo a lungo nella vostra casa. Create un’atmosfera quasi da ritiro spirituale spegnendo ogni cosa che faccia rumore. Per esempio, non lasciate la TV accesa se non c’è nessuno a guardarla. Non usatela come rumore di fondo mentre siete impegnati a fare qualcos’altro.

“SENTITE” LA VOSTRA CASA

Quale sensazione vi da la vostra casa sacra? Entrate nella vostra camera da letto e passate una mano sul vostro copriletto e sui cuscini. Sono morbidi e invitanti? Sono caldi e sensuali? Se avete difficoltà ad addormentarvi, anche piccole cose come la sensazione tattile delle lenzuola può favorire il vostro riposo.

Si sa, trascorriamo un terzo della nostra vita addormentati, e quindi la camera da letto è il luogo in cui rinnoviamo le nostre energie al mattino e ci rilassiamo alla fine della giornata. Fate il letto usando fresche lenzuola di cotone in primavera e in autunno, di lino in estate per un sonno profondo.

Durante l’inverno, invece, invitanti lenzuola di flanella e calde trapunte creano un rifugio accogliente. Fate in modo di avere anche folti tappeti sul pavimento e calde pantofole per coccolare i vostri piedi nudi, nonché morbidi cuscini in cui affondare piacevolmente la testa.

“ANNUSATE” LA VOSTRA CASA

Qual’ è l’odore della vostra casa sacra? Il vostro bagno è il luogo ideale per esplorare l’aromaterapia con sali da bagno, candele, oli e saponi profumati. E’ importante la qualità, non la quantità; perciò, comprate olii essenziali puri e candele di cera d’api, con stoppino di cotone. I prodotti contenenti olii essenziali puri hanno proprietà terapeutiche naturalmente superiori rispetto a quelli fatti con prodotti chimici.

Ricerche scientifiche hanno dimostrato che uno dei modi più rapidi per influenzare l’umore è attraverso l’olfatto. Ecco dunque alcune essenze usate in aromaterapia, tra le quali potete scegliere: il bouquet inebriante della rosa per creare un’atmosfera romantica, l’aroma rasserenante della vaniglia per un ambiente confortevole, i profumi delicati della lavanda, del geranio o del rosmarino per rilassarsi, le fresche fragranze dell’arancio o della menta piperita per rivitalizzarsi.

“GUSTATE” LA VOSTRA CASA

Qual’ è il sapore della vostra casa sacra? La cucina è il luogo più adatto a celebrare la vita, quello in cui si nutre se stessi e i propri cari. Onorate le vostre tradizioni familiari e preparate un piatto simile a quello che avrebbe potuto preparare la vostra bisnonna. Siete abituati sempre agli stessi gusti e il vostro cibo non è abbastanza stuzzicante? Usate delle nuove spezie come il cardamomo o la curcuma.

Usate tutte le vostre papille gustative per sentire il dolce, l’aspro, l’amaro e il salato, e gustate anche cibi di consistenza diversa, ossia croccanti, cremosi o da masticare bene. Mangiate lentamente e assaporate bene il vostro cibo. Sperimentate creando piatti etnici e mangiateli insieme ai vostri amici per nutrire sia il corpo sia lo spirito.

Insomma, potete facilmente trasformare la vostra casa in un rifugio per lo spirito, usando i vostri cinque sensi. Quando diventerete consapevoli dell’ambiente che vi circonda e vi fiderete del vostro istinto, potrete trasformare davvero la vostra casa in un riflesso dell’anima.

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments