Canti Cosmici

pubblicato in: AltreViste 0

Canti Cosmici

di Paramahansa Yogananda

INTRODUZIONE

In genere, le canzoni sono ispirate da un sentimento o da un interesse di
carattere passeggero. Ma un canto nato dalle profondità della vera devozione
per Dio e ripetuto a lungo – a voce alta e mentalmente – fino a quando non
si è consapevoli, di avere ricevuto una risposta dal Signore sotto forma di
gioia senza limiti, è un canto spiritualizzato.

Questi canti, simili a fiammiferi ardenti, accendono il fuoco della
consapevolezza di Dio quando vengono strofinati sulla pietra della
devozione. Le canzoni comuni, invece, sono paragonabili ai fiammiferi umidi
e non sprigionano la scintilla della realizzazione divina.

Tutti i Canti cosmici qui raccolti , sono stati spiritualizzati; ognuno di
essi, cioè, è stato cantato numerose volte – a voce alta e mentalmente –
fino a quando coloro che cantavano non ricevevano una vera risposta da Dio.
Spero che vogliate eseguire questi canti, non come una musica qualsiasi che
appaga soltanto l’orecchio o le emozioni, ma come una melodia scaturita
dall’anima, intesa a ottenere la comunione divina.

Dopo aver imparato bene la melodia ripetete il canto numerose volte,
attentamente e con una devozione sempre più profonda, cercando di
comprendere veramente il significato delle parole fino a immergervi nella
beatitudine del canto. Il senso di gioia che proverete è la prima percezione
di Dio.

Durante il canto deve sempre predominare la devozione, mentre le parole
accompagnano dolcemente il crescente e caldo sentimento di amore per Dio.
Chi esegue questi canti con grande devozione, da solo o in gruppo, si
accorgerà in seguito di sentire i canti risuonare sullo sfondo subcosciente
della mente, e proverà una gioia ineffabile anche quando è immerso nella
battaglia dell’attività quotidiana.

Suono o vibrazione è la forza più potente nell’Universo.

Musica è un’ arte divina, non da usare solamente per divertimento ma come
una via alla reallizzazione del Sè.

Vibrazioni che provengono dal Canto Devozionale ci portano più vicino alla
Cosmica Vibrazione o il Verbo ( Vedi Giovanni1:1)

I cantanti di questi Canti Cosmici che vogliono i risultati migliori devono
cantarli da soli oppure in compagnia di veri devoti del Signore, con sempre
maggiore devozione ed intensità. Dopo aver imparato la melodia, l’attenzione
deve essere puntata sulla sua ripetizione con sempre maggior devozione,
cercando di capire a pieno il significato delle parole del Canto, affinchè
uno possa immergersi totalmente nella gioia del cantare.
Questa sensazione gioiosa è la prima percezione di Dio….

Parole che sono cariche di sincerità , convinzione , fede , ed intuizione
sono come esplosioni
di vibrazioni in grado di ” spaccare la roccia ” delle difficoltà e creare
il cambiamento desiderato.

I cinque gradi del cantare sono: cantare a voce alta, cantare sussurando,
cantare mentalmente, cantare subconsciamente,cantare superconsciamente.

Cantare subconsciamente può diventare automatico ,con la coscienza interna
soltanto quando la mente ripete il canto senza sforzi nel sottofondo dei
propri pensieri ed attività.

La persona che canta questi Canti Cosmici con vera devozione trova la
Comunione con Dio e Gioia Profonda e tramite questo la Guarigione del corpo,
della mente e dell’anima.
tratto dal libro : COSMIC CHANTS di Paramahansa Yogananda
Self-Realisation Fellowship — Los Angeles

QUANDO IL TUO CANTO E’ IN ME

Dolce è la vita e la morte un sogno,
dolce è la vita e la morte un sogno
quando il Tuo canto è in me, Signor,
quando il Tuo canto è in me.
Dolce è la gioia, la tristezza un sogno,
dolce è la gioia, la tristezza un sogno
quando il Tuo canto è in me, Signor,
quando il Tuo canto è in me.
Dolce è la salute e il male un sogno,
dolce è la salute e il male un sogno
quando il Tuo canto è in me, Signor,
quando il Tuo canto è in me.
Dolce è la lode e il biasimo un sogno,
dolce è la lode e il biasimo un sogno
quando il Tuo canto è in me, Signor,
quando il Tuo canto è in me.

DOV’ E’ L’AMORE?

Qui nel mondo, Madre, non c’è amore,
qui nel mondo non sanno come amare.
Qui nel mondo, Madre, non c’è amore,
qui nel mondo non sanno come amare.
Dove si trova il puro amor,
dove mi san davvero amar
la mia anima vorrebbe andar,
la mia anima vorrebbe andar.
Dove si trova il puro amor,
dove mi san davvero amar
la mia anima vorrebbe andar,
la mia anima vorrebbe andar.

CRISTO COLOR DELLE NUBI

Cristo color delle nubi,
vieni, o Cristo color delle nubi!
Mio Gesù, mio Gesù,
mio Gesù, mio Gesù, Gesù
vieni a me!
Cristo color delle nubi,
vieni, o Cristo color delle nubi!

STELLA POLAR DELLA VITA MIA
Sei la Stella Polar della vita mia,
sei la Stella Polar della vita mia.
Buio è il mio mar, più non brillan le stelle,
buio è il mio mar, più non brillan le stelle,
ma per grazia Tua vedo la via,
ma per grazia Tua vedo la via.

PIEDI DI LOTO BLU

Assorta è l’ape della mente mia
sui piedi di loto blu
della Divina Madre.
Assorta è l’ape della mente mia
sui piedi di loto blu
della Divina Madre.
Divina Madre, mia Divina Madre!
Divina Madre, mia Divina Madre!
Divina Madre, mia Divina Madre!
Divina Madre, mia Divina Madre!

NON PROSCIUGAR L’OCEANO
DEL MIO AMORE

Non prosciugar l’oceano del mio amore
con il fuoco dei desideri,
con il fuoco dell’inquietudine.
Io anelo a Te, io piango per Te;
non piangerò più perché mio sei Tu!
lo trovo Te nascosto
oltre il confine della mente mia;
io trovo Te nascosto
oltre il confine della mente mia.
0 mio Signor, non celarti più!
Non mi lasciar, Signor, mai più!

DIO MAGNIFICO

Dio magnifico, Dio magnifico,
Dio magnifico, Dio magnifico,
io m’inchino ai piedi Tuoi!
Io m’inchino ai piedi Tuoi!
Dio magnifico, Dio magnifico,
Dio magnifico, Dio magnifico,
Tu nel bosco verde sei,
Tu nel bosco verde sei;
e nel monte sei maestoso,
e nel monte sei maestoso;
irrequieto sei nel fiume,
irrequieto sei nel fiume;
nell’oceano solenne sei,
nell’oceano solenne sei.
Dio magnifico, Dio magnifico,
Dio magnifico, Dio magnifico,
io m’inchino ai piedi Tuoi!
Io m’inchino ai piedi Tuoi!
Dio magnifico, Dio magnifico,
Dio magnifico, Dio magnifico,
per chi serve sei il servire,
per chi serve sei il servire;
per chi ama sei l’amore,
per chi ama sei l’amore;
per chi soffre sei il conforto,
per chi soffre sei il conforto;
per lo yogi estasi sei,
per lo yogi estasi sei.
Dio magnifico, Dio magnifico,
Dio magnifico, Dio magnifico,
io m’inchino ai piedi Tuoi!
Io m’inchino ai piedi Tuoi!
Dio magnifico, Dio magnifico,
Dio magnifico, Dio magnifico.

Sottoscrivi Notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments